Stasera in tv: “Peppermint – L’angelo della vendetta” su Italia 1

Su Italia 1 “Peppermint – L’angelo della vendetta”, thriller d’azione del 2018 di Pierre Morell con Jennifer Garner, John Gallagher Jr e John Ortiz.

Cast e personaggi

Jennifer Garner: Riley North
John Gallagher Jr.: Stan Carmichael
John Ortiz: Moises Beltran
Juan Pablo Raba: Diego Garcia
Annie Ilonzeh: Lisa Inman
Richard Cabral: Salazar
Method Man: agente Barker
Tyson Ritter: Sam
Pell James: Peg
Jeff Hephner: Chris North
Cailey Fleming: Carly North
Chris Johnson: Mickey
Kyla Drew: Maria
Gustavo Quiroz: Jose
Michael Reventar: Ortega
John Boyd: Marvin
Michael Mosley: Robert Henderson
Jeff Harlan: James Stevens

Doppiatori italiani

Eleonora De Angelis: Riley North
Edoardo Stoppacciaro: Stan Carmichael
Pasquale Anselmo: Moises Beltran
Alessio Cigliano: Diego Garcia
Chiara Gioncardi: Lisa Inman
Giuseppe Ippoliti: Salazar
Ambrogio Colombo: Giudice

La trama

Riley North (Jennifer Garner), una moglie felice ed una madre modello, assiste impotente all’omicidio del marito e della figlia per mano di alcuni narcotrafficanti. Gli autori del brutale omicidio vengono catturati ma durante il processo, nonostante la sua testimonianza, le accuse vengono fatte cadere e gli assassini liberati grazie all’intervento di un giudice corrotto e di avvocati e poliziotti collusi. Quando Riley decide di vendicarsi, il suo obiettivo non saranno soltanto i carnefici della sua famiglia ma tutto il sistema, dalla giustizia americana ai potenti cartelli della droga.

Il nostro commento

Lo specialista in film d’azione Pierre Morell dopo aver rilanciato Liam Neeson come star d’azione grazie al film Taken aka Io vi troverò, che si trasformerà in un fortunato franchise, dirige la talentuosa Jennifer Garner che dopo aver interpretato l’antieroina Elektra in due film e un’agente speciale in The Kingdom torna all’action dopo una serie di commedie e drammi. Garner in “Peppermint” veste i panni di una madre in cerca di vendetta a cui una gang ha ucciso marito e figlioletta.

“Peppermint” ha tutti i crismi del thriller con vendetta (revenge movie), ma ne presenta anche i tanti cliché che ne hanno fatto un genere piuttosto inflazionato, e purtroppo negli ultimi tempi anche a corto di ossigeno con titoli mediocri come il remake de Il giustiziere della notte con Bruce Willis, Io sono vendetta – I Am Wrath con John travolta e Solo per vendetta con Nicolas Cage. Bisogna anche dire che questo sotto-genere ha riservato anche qualche piacevole sorpresa al femminile come il brutale remake I Spit on Your Grave e il più recente Revenge con Matilda Lutz, ma il nostro preferito in assoluto resta il Death Sentence di James Wan con protagonista Kevin Bacon.

“Peppermint” è di fatto un “Giustiziere della notte” al femminile, ma se viaggia una spanna sopra il remake con Bruce Willis grazie ad una credibile e partecipe Jennifer Garner, il film di Morell si dipana nella più totale prevedibilità, senza supportare a dovere l’intensa interpretazione della protagonista e inanellando una sequela di scene d’azione ben coreografate che si perdono in un film girato e narrato in maniera quasi “scolastica”, in cui i colpi di scena languono o risultano ampiamente “telefonati” e la confezione di alto profilo non basta a sopperire alle troppe ed evidenti mancanze.

Curiosità

  • Il francese Pierre Morel, parte della scuderia di Luc Besson, è uno specialista in thriller d’azione, il regista ha diretto anche l’action con parkour Banlieue 13, Io vi troverò (Taken) con Liam Neeson, From Paris with Love con John Travolta e The Gunman con Sean Penn.
  • Jennifer Garner per prepararsi al suo ruolo nel film si è allenata per mesi nel combattimento MMA, nel combattimento con i coltelli e nel maneggiare le armi da fuoco.
  • Shauna Duggins, controfigura e amica di lunga data di Jennifer Garner, ha lavorato ancora una volta come sua controfigura per questo film. Il loro rapporto di lavoro dura da 19 anni.
  • Il film è stato realizzato durante il culmine della polemica #MeToo, che ha subito causato alcuni notevoli cambiamenti sul set, secondo quanta ha raccontato Jennifer Garner. Normalmente l’attrice non aveva problemi a cambiare il suo abito sul set con i membri della troupe presenti. Tuttavia, con una storia dopo l’altra di intimidazioni sessuali e scandali di abusi a Hollywood, il cambio di abito ha richiesto l’uso di uno spogliatoio speciale dopo che diversi membri della troupe si sono sentiti a disagio con il cambio di abito dell’attrice in pubblico.
  • Jennifer Garner ha indossato una parrucca per le scene in cui i capelli di Riley sono corti.
  • Il titolo del film è tratto dal gusto del gelato che la figlia di Riley ordina alla fiera di Natale: “Menta piperita! Doppie palline!” In nessun momento del film il personaggio di Jennifer Garner, Riley North, si definisce “Peppermint”.
  • La premessa di “Peppermint” ricorda da vicino quella di Tigre blu (1994). Dato che era un film d’azione abbastanza sconosciuto e uscito direttamente in video nella maggior parte dei territori, la maggior parte dei commenti si riferisce a quest’ultimo film e non a “Peppermint” come una versione con cambio di genere de Il giustiziere della notte (1974) o Giustizia privata (2009).
  • Diego Garcia è il nome di una piccolissima stazione navale su un’isola nell’Oceano Indiano.
  • Riley durante il film uccide 43 persone, di cui 5 fuori dallo schermo.
  • Dopo essere entrata in casa di Peg, Riley ruba un maxi tampone dall’armadietto dei medicinali del bagno e lo usa per coprire la ferita sanguinante. Nella vita reale il tampone era stato originariamente progettato per ferite e lacerazioni, in quanto in grado di assorbire il sangue senza lasciare residui, questo prima di essere rilanciato come prodotto per l’igiene femminile.
  • In Fast & Furious – Solo parti originali (2009) John Ortiz interpreta uno spacciatore sudamericano con poliziotti sul libro paga. In questo film interpreta un detective che insegue uno spacciatore sudamericano con poliziotti sul suo libro paga.
  • “Peppermint” costato tra i 22 e i 25 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 54.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore di Simon Franglen che ha musicato anche il remake I magnifici 7, il recente action-fantasy cinese Turandot ed è stato reclutato da James Cameron per musicare i sequel Avatar 2, 3, 4 e 5.
  • La colonna sonora di “Peppermint” include i brani: “Dark Angel” di Geno Lenardo, “Push Me” di Geno Lenardo (featuring Ashley Costello), “Jingle Bells” di David Choi, “Save Yourself” e “Blame It On Love” di Collins Pennie, “She Knows” di Evol Love, “Jingle Bells” di The Froglets, “Nadie Solo Tu” e “Fuerza Ciega” di Rabia Ciega, “Gente” di Santino De La Tore, “Acercate” di Malise, “El Escape” di David Rolas, “News at Midnight 6” di Sebastijan Duh.

TRACK LISTINGS:

1. Dark Angel (Geno Lenardo) 1:12
2. Van Stitch 2:18
3. Peg’s Message 3:47
4. Drive By Shooting 5:32
5. La Guillotina 3:07
6. These Men Killed My Family 3:19
7. Riley Resurfaces 2:09
8. It’s Been Five Years 2:28
9. Justice For the Judge 2:35
10. You’re Still a Little Dog 1:54
11. Skid Row 1:46
12. Lab Trap 3:02
13. Carjack 2:57
14. Attack On Garcia’s Compound 4:18
15. I Want Justice 1:48
16. Good Evening Peg 4:15
17. You Have To Wake Up Now 2:05
18. Come and Get Me 3:49
19. Maria Held Hostage 3:02
20. You Hit Like a Girl 3:46
21. Let Me Die 3:40
22. Push Me (feat. Ash Costello) (Geno Lenardo) 4:14

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →