• Film

Plastic Man: in sviluppo un film tutto a guida femminile del supereroe DC

Il supereroe DC Plastic Man approderà sul grande schermo in un adattamento live-action interamente a guida femminile.

Anche Plastic Man, una controparte DC goliardica e spassosa del Mr. Fantastic di Marvel, approderà sul grande schermo in un adattamento live-action che però avrà un approccio particolare, con il progetto che sarà interamente a guida femminile.

Il sito Variety riferisce che DC Films ha assunto la sceneggiatrice esordiente Cat Vasko per scrivere un film di “Plastic Man” interamente guidato da donne, Vasko arriva dopo Amanda Idoko ingaggiata nel 2018 per scrivere una versione molto più vicina ai fumetti e con protagonista Patrick “Eel” O’Brian alias Plastic Man.

“Plastic Man” creato da Jack Cole nel 1941 non nasce come personaggio DC, dopo l’esordio nell’albo “Police Comics n.1”, originariamente pubblicato da Quality Comics, viene successivamente acquisito dalla DC Comics nel 1956. “Plastic Man”, uno dei primi supereroi ad incorporare l’umorismo nella narrazione d’azione tradizionale, è stato pubblicato in diverse serie da solista, ha interagito con altri personaggi come Batman e militato nella Justice League. È inoltre apparso in diversi adattamenti televisivi e di videogiochi, tra cui la serie tv di breve durata The Plastic Man Comedy / Adventure Show (1979-1981).

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

Plastic Man era un truffatore rimasto orfano all’età di 10 anni e costretto a vivere per strada. Da adulto diventò scassinatore ed entrò a far parte di una rete criminale. Durante una rapina ad una fabbrica chimica, Eel e tre membri della sua banda furono sorpresi da un guardiano notturno. Durante la fuga della banda, Eel viene colpito alla spalla e cosparso di un liquido chimico non identificato che in seguito scoprì essere entrato nel suo flusso sanguigno causando un radicale cambiamento fisico. Il suo corpo ora aveva tutte le proprietà della gomma, permettendogli di allungarsi, rimbalzare e modellarsi in qualsiasi forma. A seguito di quell’incidente, e grazie ad un monaco che lo soccorse e che ne percepì la bontà, Eel si lasciò alle spalle il passato e utilizzò i suoi nuovi poteri per combattere il crimine.

Un primo tentativo di adattare “Plastic Man” per il grande schermo risale al 1992 da parte di Amblin Entertainment, Warner Bros. e DreamWorks SKG, scritto dalle sorelle Wachowski e diretto da Brian Spicer. Il progetto, nato sulla scia del successo del Batman di Tim Burton, resto nel limbo per 14 anni in seguito al flop dello Speed ​​Racer delle Wachowski. A quel punto si decise di resuscitare la vecchia sceneggiatura e realizzare il film fissandone l’uscita a dicembre 2009. Sia Jim Carrey che Bruce Campbell sono stati considerati per il ruolo, fino a quando non venne annunciato Keanu Reeves come Plastic Man. Dopo l’annuncio di Reeves protagonista il progetto tornò nel limbo fino al 2013 quando iniziarono a circolare voci su David Tennant nel ruolo di Plastic Man e una sua inclusione come personaggio comico nel film Justice League del 2017, ruolo che sarà poi ricoperto dal Flash di Ezra Miller.

Non è chiaro, ma se sembra molto probabile, che questa guida al femminile potrebbe portare su schermo una Plastic Girl al posto di un Plastic Man, ma in tal caso un cambio di genere ad un personaggio così fortemente caratterizzato al maschile potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio e finire per scontentare più di qualche fan.

I Video di Cineblog