Elisabetta II: 10 film e cortometraggi della Regina d’Inghilterra scomparsa a 96 anni

La Regina Elisabetta II ritratta in 8 lungometraggi e due corti nei panni di se stessa per ricordare la Regina d’Inghilterra morta a 96 anni.

Elisabetta II sovrana d’Inghilterra è deceduta l’8 settembre 2022 nella tenuta scozzese di Balmoral. Mentre la notizia faceva il giro del mondo, il figlio Carlo III con un discorso alla nazione ricordava la Regina Madre preparandosi al contempo alla sua investitura di sovrano del Regno unito, con un incontro con i suoi sudditi riunitisi per salutare la compianta sovrana.

Elisabetta II con i suoi 70 anni di regno è diventata di fatto un’icona e come tutte le icone la sua figura è stata raccontata e persino parodiata in lungometraggi cinematografici e serie televisive. Ricordiamo su tutte le performance di Dame Helen Mirren in The Queen – La regina di Stephen Frears, ruolo che è valso all’attrice un Oscar alla migliore attrice protagonista, e naturalmente la versione ritratta da Claire Foy nelle prime due stagioni dell’acclamata serie tv The Crown, che è valsa all’attrice due Premi Emmy, due Screen Actors Guild Awards e un Golden Globe come miglior attrice in una serie drammatica.

A seguire trovate il nostro omaggio alla Regina Elisabetta II con 10 film e cortometraggi, in cui non solo trovate attrici che hanno impersonato la Regina Madre, ma anche la stessa sovrana dotata di invidiabile autoironia che si è prestata in due occasioni a far coppia sullo schermo con due icone britanniche: James Bond nella più recente versione di Daniel Craig e l’amato Orso Paddington, nella versione in CGI recentemente approdata sul grande schermo in due film di grande successo.

1. Helen Mirren in The Queen – La regina (2006)

“The Queen – La Regina”  descrive gli eventi successivi alla morte di Diana, principessa del Galles nel 1997. Inizialmente, la famiglia reale considera la morte di Diana come un affare privato e quindi decide che non deve essere trattata come una morte reale ufficiale, in contrasto con le opinioni del primo ministro Tony Blair e dell’ex marito di Diana, il principe Carlo, che favoriscono il desiderio del grande pubblico di un’espressione ufficiale del dolore. Le cose sono ulteriormente complicate dai media, dal protocollo reale sullo stato ufficiale di Diana e da questioni più ampie sul repubblicanesimo. “The Queen” ha ottenuto il plauso della critica generale e del pubblico per il ruolo della protagonista, che le è valso numerosi premi, in particolare l’Oscar, la Coppa Volpi come migliore attrice, il BAFTA Award e il Golden Globe Award. Mirren è stata elogiata dalla stessa regina ed è stata invitata a cena a Buckingham Palace. Tuttavia, Mirren non ha potuto partecipare alla cena a causa di impegni con delle riprese a Hollywood.

2. Sarah Gadon in Una notte con la regina (2015)

Diretto da Julian Jarrold e scritto da Trevor de Silva e Kevin Hood, il film è interpretato da Sarah Gadon nei panni di una adolescente Principessa Elisabetta, che, con la sorella minore, la Principessa Margaret (Bel Powley), si avventura fuori da Buckingham Palace per godersi le celebrazioni del giorno della vittoria degli Alleati contro la Germania nazista (VE Day).

L’attrice canadese Sarah Gadon ha recitato anche in A Dangerous Method nei panni dello moglie dello psichiatra Carl Gustav Jung (Michael Fassbender), in Cosmopolis e in Maps to the Stars tutte pellicole dirette da David Cronenberg. Nel 2017 Gadon recita, da protagonista nella serie tv L’altra Grace di Netflix.

3. Stella Gonet in Spencer (2021)

Spencer diretto da Pablo Larraín parla della crisi esistenziale della principessa Diana durante il Natale del 1991, mentre pensa di divorziare dal principe Carlo e di lasciare la famiglia reale britannica. Kristen Stewart e Jack Farthing interpretano rispettivamente la principessa Diana e il principe Carlo, insieme a Timothy Spall, Sean Harris e Sally Hawkins. “Spencer” presentato in anteprima alla 78a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia ha incassato 23 milioni di dollari in tutto il mondo e ha ricevuto recensioni positive dalla critica, con la performance di Stewart che è stata nominata per l’Oscar, il Golden Globe e il Critics’ Choice Movie Award come migliore attrice.

Stella Gonet (8 maggio 1960), che nel film interpreta la Regina Elisabetta II,  è un’attrice teatrale, cinematografica e televisiva scozzese. È nota per i suoi ruoli nei drammi della BBC The House of Eliott (1991–94) e Holby City (2007–09). I suoi crediti teatrali includono il ruolo di Ophelia nel revival di Amleto del National Theatre del 1989, al fianco di Daniel Day-Lewis e Ian Charleson nei panni di Amleto, e il ruolo di Margaret Thatcher nella produzione originale del West End di Handbagged (2014).

4. Rachel Wallis in Her Majesty (2001)

Her Majesty racconta di una giovane ragazza che realizza il sogno di una vita quando la regina Elisabetta II viene a visitare la sua piccola città natale. Diretto da Mark J. Gordon, questo lungometraggio per famiglie realizzato in Nuova Zelanda ha collezionato oltre 20 premi in vari festival sparsi nel mondo. Vicky Haughton, co-protagonista nel film, ha interpretato una nonna anche nel film La ragazza delle balene e ha recitato anche nel King Kong di Peter Jackson. Walter Coblenz, il produttore, è stato anche produttore di classici degli anni ’70 come Tutti gli uomini del presidente, Il candidato e Il campo di cipolle. Virginia Katz, la montatrice del film ha collaborato anche anche al biopic Kinsey e al musical Dreamgirls. La scenografa Kim Sinclair ha anche vinto un Oscar nel 2010 per il suo lavoro in Avatar.

Rachel Wallis che interpreta Elisabetta II è apparsa successivamente in un altro piccolo ruolo anche nella commedia del 2006 Quattro amici e un matrimonio di Chris Graham.

5. Se Stessa nel corto Happy and Glorious (2012)

Il cortometraggio Happy and Glorious è prodotto da Lisa Osborne per la BBC e diretto da Danny Boyle come parte della cerimonia di apertura delle Olimpiadi estive del 2012 a Londra. Nel film Bond (Daniel Craig) viene convocato a Buckingham Palace dalla regina Elisabetta II, interpretata dalla stessa sovrana, e la scorta in elicottero al London Stadium, dove entrambi si paracadutano dall’elicottero. Per il lancio con il paracadute, Bond e la Regina sono stati interpretati rispettivamente dai BASE jumpers e stuntmen Mark Sutton e Gary Connery. Dopo la proiezione del film, la regina è entrata nello stadio con mezzi convenzionali e ha aperto formalmente i Giochi.

6. Penelope Wilton in Il GGG – Il grande gigante gentile (2016)

Il GGG è un film d’avventura fantasy diretto e co-prodotto da Steven Spielberg, scritto da Melissa Mathison (il suo ultimo film prima della sua morte avvenuta nel 2015) e basato sull’omonimo romanzo di Roald Dahl del 1982. Il film è interpretato da Mark Rylance, Ruby Barnhill, Penelope Wilton, Jemaine Clement, Rebecca Hall, Rafe Spall e Bill Hader. Nel film, una bambina orfana di 10 anni di nome Sophie fa amicizia con un gigante benevolo soprannominato il “Grande Gigante Gentile “, che la porta nel Paese dei Giganti, dove tentano di fermare i giganti mangiatori di uomini che stanno invadendo il mondo umano.

L’attrice inglese Dame Penelope Wilton, che nel film interpreta Elisabetta II,  ha recitato nei film La donna del tenente francese (1981), Grido di libertà (1987), Iris – Un amore vero (2001), Calendar Girls (2003), L’alba dei morti dementi (2004), Orgoglio e pregiudizio (2005), Match Point (2005) e History Boys (2006). Nel 2005, Wilton appare varie volte come guest star nella serie Doctor Who; tra il 2010 e il 2015, interpreta Isobel Crawley nella serie televisiva Downton Abbey. Nel 2015 vince il Laurence Olivier Award alla miglior attrice per After Midnight.

7. Se stessa al fianco dell’Orso Paddington

In un segmento pre-registrato all’apertura del Platinum Party il 4 giugno 2022, Paddington si è unito alla regina Elisabetta II per dei panini con tè e marmellata a Buckingham Palace, prima di toccare le loro tazze da tè al ritmo di “We Will Rock You” che ha portato i Queen + Adam Lambert ad eseguire la canzone dal vivo. Durante il loro incontro, la regina rivela a Paddington che anche lei tiene sempre un panino alla marmellata per le emergenze nella sua borsetta.

8. Jennifer Saunders nel film d’animazione Minions (2015)

Minions è uno spin-off/prequel nonché terzo capitolo del franchise di Cattivissimo me. Diretto da Pierre Coffin e Kyle Balda (al suo debutto alla regia), prodotto da Chris Meledandri e Janet Healy e scritto da Brian Lynch, Il film si concentra sui Minion mentre cercano il loro nuovo padrone, e dopo aver “provato” con un T-rex, un uomo delle caverne, un Faraone, il Conte Dracula e Napoleone, decidono di far colpo sulla cattivissima Scarlet Stermiantor supportandola nel suo piano di rubare la corona alla regina Elisabetta II.

Jennifer Saunders che doppia la versione animata della Regina del Regno Unito è una comica, attrice e sceneggiatrice britannica. Nella sua carriera ha vinto un Emmy e due BAFTA e ha recitato nella commedia Non è romantico? e nel remake Assassinio sul Nilo di Kenneth Branagh. Come doppiatrice. Saunders ha prestato la voce alla Fata Madrina in Shrek 2 e alla pecora Miss Nana in Sing.

La doppiatrice Roberta Pellini, voce italiana della Saunders nell’edizione italiana del film, ha doppiato anche Charlize Theron, Cate Blanchett, Diane Lane, Julianne Moore, Nicole Kidman, Diane Keaton, Angelina Jolie, Catherine Zeta Jones, Sophie Marceau, Sandra Bullock, Jessica Alba, Julia Roberts e Uma Thurman. Nel 2013 ha vinto il Leggio d’oro per la migliore voce femminile per il doppiaggio di Catherine Zeta Jones in Broken City.

9. Jeannette Charles in La pallottola spuntata (1988)

Jeannette Charles è un’attrice britannica in pensione che ha spesso interpretato la regina Elisabetta II grazie alla sua somiglianza con la sovrana. Purtroppo questa sua somiglianza con la Regina diventò un ostacolo per la sua carriera di attrice e  alla fine Charles ha lasciato la recitazione per diventare una segretaria.

Nel 1972, un dipinto commissionato a se stessa sulla quarantina (come regalo per suo marito), èvenne esposto dall’artista alla Royal Academy di Londra, dove venne scambiato per un vero ritratto della regina. Partendo dal presupposto che il dipinto fosse della Regina e che fosse basato su una fotografia, non venne ammesso poiché i ritratti dovevano essere dipinti dal vero. Quando venne rivelato che quella nel dipinto non era la regina, Charles (il vero soggetto del dipinto) cominciò a ricevere molta attenzione da parte della stampa, insieme ad offerte per ritrarre la Regina negli annunci stampati. Charles accettò le offerte che riteneva appropriate, ma insistette affinché fosse palesato in qualsiasi pubblicità avesse accettato che la regina era interpretata da una imitatrice. Dopo aver studiato la voce della regina, così come il suo aspetto, Charles ha anche fatto apparizioni cinematografiche nei panni di Elisabetta II in molti film tra cui Secrets of a Superstud (1976), Queen Kong (1976), All You Need Is Cash (1978), Ma guarda un po’ ‘sti americani! (National Lampoon’s European Vacation , 1985), Una pallottola spuntata (1988) e Austin Powers in Goldmember (2002).

10. Freya Wilson in Il discorso del re (2010)

Il discorso del re diretto da Tom Hooper e interpretato da Colin Firth, Geoffrey Rush, Helena Bonham Carter e Guy Pearce è ispirato ad una storia vera, e ruota attorno ai problemi di balbuzie del re Giorgio VI e al rapporto con il logopedista Lionel Logue, che lo ebbe in cura. Il discorso al quale si fa riferimento è quello con cui il re annunciò alla nazione la dichiarazione di guerra alla Germania e il conseguente ingresso del Regno Unito nella seconda guerra mondiale. Il film ha vinto il premio del pubblico al Toronto International Film Festival, 5 British Independent Film Awards 2010 (su 8 nomination), ha ottenuto 7 candidature ai Golden Globes 2011 (vincendo un Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico al protagonista Colin Firth), 7 BAFTA incluso miglior film dell’anno e miglior film britannico, nonché 4 premi Oscar su 12 candidature: miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista e miglior sceneggiatura originale.

L’attrice Freya Wilson all’epoca de “Il discorso del re” appena undicenne interpretava una giovanissima Principessa Elisabetta al fianco dell’attrice Ramona Marquez in quelli della sorella, la Principessa Margaret. Wilson ha successivamente interpretato Eliza Reed nel Jane Eyre di Cary Joji Fukunaga (2011) e Violette Selfridg nella serie tv Mr Selfridge (2013).