• Film

Star Wars: George Lucas diventa uno stormtrooper per una nuova action figure Hasbro

Hasbro lancia una nuova action figure di Star Wars con George Lucas ritratto come uno stormtrooper per celebrare il 50° anniversario di Lucasfilm.

George Lucas, creatore della saga di Star Wars, ha ricevuto un tributo in occasione delle celebrazioni per il 50° anniversario di Lucasfilm, azienda che Lucas ha ceduto alla Disney nel 2012. Lucas è stato ritratto in una nuova action figure nei panni di uno stormtrooper con casco removibile così da svelare il familiare volto del barbuto ideatore dell’iconica “galassia lontana lontana”. Il George Lucas stormtrooper imperiale misura circa 15 centimetri e fa parte della gamma “Lucasfilm 50th Anniversary” di The Black Series di Hasbro che include anche riedizioni in stile vintage e articoli basati sui fumetti dell’Universo Espanso.

La linea “Star Wars: The Black Series” di Hasbro è stata lanciata nel 2013 con action figures da 15 cm che ritraevano Luke Skywalker (X-Wing Pilot), Darth Maul, R2-D2 e un Sandtrooper (Squad Leader). Dal suo debutto la linea si è ampliata includendo diorama, repliche di spade laser e naturalmente edizioni limitate rilasciate in occasione di eventi come il San Diego Comic-Con e Star Wars Celebration.

Come rivelato da StarWars.com la figure presenta il regista vestito con un’armatura bianca Imperial Stormtrooper che brandisce un blaster e tiene un casco. La figure arriva in una confezione stile vintage ispirata alla confezione della linea originale Kenner di Star Wars, uscita insieme alla trilogia originale prima che la società fosse acquistata da Hasbro. Il direttore senior del design del prodotto di Hasbro, Vickie Stratford, ha dichiarato: “Questa figure è solo uno dei tanti modi in cui possiamo onorare la sua eredità per gli anni a venire e speriamo che i fan la apprezzino tanto quanto noi!” L’action figure sarà disponibile su Amazon nel 2022, con i preordini a partire del ​​29 settembre.

Gli stormtrooper sono le truppe d’assalto d’élite dell’Impero Galattico, sotto la guida dell’Imperatore Palpatine e dei suoi comandanti, in particolare Darth Vader e Grand Moff Tarkin. Il debutto è durante la trilogia cinematografica originale (1977- 1983). La trilogia prequel (1999-2005) stabilisce la loro origine come “clone trooper” della Repubblica Galattica, cloni del cacciatore di taglie Jango Fett, utilizzati dal Cancelliere Supremo Palpatine per “vincere” le Guerre dei Cloni e in seguito per assumere il governo e sterminare i Jedi. Al tempo della trilogia originale solo pochi stormtrooper sono cloni, con la 501a (soprannominata “Vader’s Fist”) unica Legione ad essere composta da un corposo numero di cloni che funge da battaglione personale di Darth Vader sotto il comando del generale Maximilian Veers. Nella trilogia sequel (2015-2019) gli Stormtrooper di nuovo corso servono il Primo Ordine sotto la guida del Leader Supremo Snoke e dei suoi comandanti, in particolare Kylo Ren, il Generale Hux e il Capitano Phasma. Il film finale della trilogia sequel, “L’ascesa di Skywalker” (2019), introduce i Sith Troopers, una variante aggiornata degli stormtrooper del Primo Ordine che sfoggiano un’armatura rossa e servono i Sith Eternal, guidati da un risorto Imperatore Palpatine.

George Lucas è meglio conosciuto per aver creato i franchise di Star Wars e Indiana Jones e per aver fondato Lucasfilm, LucasArts e Industrial Light & Magic. È stato presidente della Lucasfilm prima di venderla a The Walt Disney Company nel 2012. Lucas è uno dei registi di maggior successo finanziario della storia ed è stato nominato per quattro Oscar. I suoi film sono tra i 100 film con il maggior incasso al botteghino nordamericano ed è considerato una delle figure più significative del movimento New Hollywood del XX secolo e un pioniere del moderno blockbuster. Dopo aver conseguito la laurea presso la University of Southern California nel 1967, Lucas fonda l’American Zoetrope con il regista Francis Ford Coppola e dirige THX 1138 (1971), basato sul suo precedente cortometraggio studentesco Electronic Labyrinth: THX 1138 4EB, che si rivela un successo critico ma un fallimento finanziario. Il suo lavoro successivo come sceneggiatore e regista è il nostalgico American Graffiti (1973), ispirato alla sua giovinezza nei primi anni ’60 a Modesto in California, e prodotto attraverso la neonata Lucasfilm. Il film è stato un successo di critica e commerciale e ha ricevuto cinque nomination all’Oscar, tra cui Miglior Regista e Miglior Film. Il film successivo di Lucas, l’epica space opera Star Wars (1977), ha avuto una produzione travagliata ma si è rivelato un successo a sorpresa, diventando il film con il maggior incasso all’epoca, vincendo sei premi Oscar e dando vita ad un fenomeno culturale. Lucas ha prodotto e co-sceneggiato i sequel L’impero colpisce ancora (1980) e Il ritorno dello Jedi (1983). Con il regista Steven Spielberg, ha creato, prodotto e co-sceneggiato i film di Indiana Jones (I predatori dell’arca perduta, Il tempio maledetto, L’ultima crociata, Il regno del teschio di cristallo). Nel 1997 Lucas ha ripubblicato la trilogia di Star Wars come parte di un’edizione speciale con diverse modifiche; versioni home media con ulteriori modifiche sono state rilasciate nel 2004 e nel 2011. È tornato alla regia alla fine degli anni novanta con una trilogia prequel di Star Wars che comprende Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma (1999), Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni (2002) e Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith (2005).  Ha inoltre collaborato alla serie televisiva animata in CGI Star Wars: The Clone Wars (2008-2014, 2020), al film di guerra Red Tails (2012) e al film in CGI Strange Magic (2015).