Stasera in tv: “Red Joan” su Rai 3

Rai 3 stasera propone “Red Joan”, spy-drama biografico del 2018 diretto da Trevor Nunn e interpretato da Judi Dench, Sophie Cookson e Tom Hughes.

Cast e personaggi

Judi Dench: Joan Stanley
Sophie Cookson: Joan Stanley (da giovane)
Tom Hughes: Leo Galich
Tereza Srbova: Sonya Galich
Stephen Campbell Moore: Max
Ben Miles: Nick
Laurence Spellman: Patrick Adams
Stephen Boxer: Peter Kierl
Freddie Gaminara: William Mitchell
Robin Soans: Clement Attlee
Kevin Fuller: Investigatore Philips
Ciarán Owens: Investigatore Hughes
Simon Ludders: Capitano della nave

Doppiatori italiani

Marzia Ubaldi: Joan Stanley
Domitilla D’Amico: Joan Stanley (da giovane)
Flavio Aquilone: Leo Galich
Valentina Mari: Sonya Galich
Francesco Prando: Max
Riccardo Niseem Onorato: Nick
Alessandro Quarta: William Mitchell

La trama

Nel 2000 la tranquilla vita di pensionata di Joan Stanley viene bruscamente sconvolta dall’MI5 che la arresta con l’accusa di spionaggio e alto tradimento ai danni della Corona: avrebbe consegnato segreti militari all’Unione Sovietica durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel serrato interrogatorio che segue l’arresto emergerà, dopo oltre 40 anni, la vera identità dell’ “Agente Lotto”, ma soprattutto, le ragioni che la mossero a tradire. Cambridge 1938. Joan, studentessa di fisica, si innamora dell’affascinante Leo Galich, giovane comunista, che le farà vedere il mondo sotto una nuova luce. Assunta poco dopo in una struttura di ricerca nucleare top secret, durante la Seconda Guerra Mondiale, Joan si rende conto che la distruzione totale sta divenendo pericolosamente attuale. Quale prezzo pagheresti per la pace? Joan deve scegliere se tradire il proprio paese ed i propri affetti oppure salvarli.

Curiosità

  • Liberamente basato sul caso reale del funzionario civile Melita Norwood (1912-2005), che trasmise con successo informazioni riservate sul programma atomico britannico ai russi negli anni ’40 e ’50. Questo è stato scoperto solo nel 1992, quando il Ministero della Difesa ha rifiutato di perseguire una ottantenne.
  • Firma la regia di “Red Joan” Trevor Nunn (regista delle produzioni teatrali londinesi ​‘I Miserabili ‘ e ‘​La Dodicesima Notte’), sulla base di una sceneggiatura non originale di ​Lindsay Shapero (​Royal Wives at War, Enid) tratta dall’omonimo bestseller di ​Jennie Rooney​. Produce il premio Oscar e vincitore di BAFTA ​David Parfitt (​Marilyn, Shakespeare in Love) di Trademark Films.
  • Dietro la macchina da presa, l’autore della fotografia ​Zac Nicholson​, vincitore del BAFTA (​The Guernsey Literary e Potato Peel Pie Society, Death of Stalin), ​Kristina Hetherington la montatrice vincitrice del BAFTA (​My Cousin Rachel, The Week-End), la scenografa ​Cristina Casali (​Death of Stalin​), il premio Oscar e il compositore vincitore del BAFTA ​George Fenton (​Le Relazioni pericolose), la costumista ​Charlotte Walter e la hair stylist vincitrice del premio BAFTA ​Sallie Jaye​ (​Juliet, Naked, The Wings of the Dove)
  • Questo film è vagamente basato su Melita Norwood (la vera Red Joan) che in realtà ha lavorato come spia per l’Unione Sovietica per quasi quattro decenni. In effetti, Melita Norwood è stata la spia britannica più longeva dell’Unione Sovietica. In qualità di membro di lunga data del partito comunista e segretaria dell’Associazione per la ricerca sui metalli non ferrosi di Londra, che in realtà faceva parte di un progetto segreto di ricerca sulle armi nucleari con gli Stati Uniti chiamato “Tube Alloy”, Norwood ha copiato segreti nucleari rubati ai suoi capiufficio per Mosca. A differenza di ciò a cui sembra alludere il film, in realtà Norwood  è stata una spia dalla Seconda Guerra Mondiale alla Guerra Fredda, ritirandosi all’inizio degli anni ’70, e nel 1979 si recò a Mosca per ricevere il premio onorario dell’Ordine della Bandiera Rossa dall’Unione Sovietica .
  • Il Progetto Manhattan, come accennato in questo film, è stato un progetto di ricerca e sviluppo che durante la seconda guerra mondiale che ha prodotto le prime armi nucleari.
  • Joan Stanley (Dame Judi Dench) viene interrogata dall’MI5 (Military Intelligence, Section 5), formato nel 1909, e denominato “Security Service” nel 1964, che è un’agenzia governativa britannica che si occupa di sicurezza interna e controspionaggio sul territorio britannico .
  • Dame Judi Dench ha interpretato la regina Vittoria in Mrs. Brown (1997) e Vittoria e Abdul (2017). Il suo co-protagonista in “Red Joan”, Tom Hughes, è noto soprattutto per aver interpretato il principe Alberto, marito della regina Vittoria, in Victoria (2016).

Note di regia

Tratto da una storia vera, “Red Joan”, pur essendo solo un semplice film, affronta un tema enorme. Siamo stati immensamente privilegiati ad avere nel cast Judi Dench; nessuno avrebbe potuto avere lo stesso spessore e la stessa credibilità nel ruolo di Joan, una donna che si trova a fronteggiare un così grande problema morale, un dilemma umano, politico, personale e intellettuale. La sua appassionata confessione è il culmine del film. Inoltre siamo stati altrettanto fortunati ad avere Sophie Cookson che interpreta la giovane Joan, in un periodo decisivo della sua vita, dai diciotto ai trenta anni, momento in cui diventa uno scienziato a tutti gli effetti. Proprio in quel lasso temporale infatti si intrecciano bollenti incontri sessuali, situazioni leggere, pericoli e spionaggio ad alta tensione. Tom Hughes nei panni di Leo e Stephen Campbell Moore nella parte di Max ignorano l’esistenza l’uno dell’altro nella sfera affettiva di Joan, mentre Tereza Srbova, una lussuriosa e stravagante Sonya, si rivela essere l’amica meno affidabile di tutte. Girato in esterni a Cambridge e nei dintorni di Londra, il film cerca di raccontare una storia vera nel modo più verosimile possibile. Joan ha avuto ragione a fare quello che ha fatto? Il film pone questo interrogativo allo spettatore, e speriamo che tutti coloro che lo vedranno siano stimolati a discuterne, meditare e sentirsi liberi di confrontarsi su questo importante e delicato problema morale. [Trevor Nunn]

La colonna sonora

  • Le musiche originali di “Red Joan” sono del compositore britannico George Fenton candidato a quattro Oscar per Gandhi, Grido di libertà, Le relazioni pericolose e La leggenda del re pescatore.

TRACK LISTINGS:

1. Red Joan Theme (Prelude) 0:44
2. You’re Under Arrest 2:47
3. Back to Cambridge 2:45
4. The Ghost of Matter 2:22
5. My Little Comrade 2:01
6. The Tower 1:57
7. Restraining Order 2:16
8. Good at Drawing 2:43
9. Leo’s Arrest 1:13
10. Chadwick’s Arrival 1:58
11. Making Land Tomorrow 1:39
12. Maybe One Day 2:08
13. The University 2:33
14. Hiroshima 2:25
15. Agent Lotto 1:54
16. Inspection 2:27
17. The Locket 1:50
18. Photo 2:23
19. Leo’s Destiny 2:54
20. Special Branch 1:49
21. Two Copies 1:25
22. I’m Not a Traitor 1:56
23. Max in Jail 2:47
24. End Titles 5:16
25. Red Joan Theme (Postlude) 0:40

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →