• Film

The Slumber Party Massacre: prima immagine del remake horror

Prima immagine ufficiale di The Slumber Party Massacre, remake dello slasher di culto anni ottanta dalla regista di The Banana Splits Movie.

SyFy and Shout! Studios (via Bloody Disgusting) hanno reso disponibile una prima immagine ufficiale del remake horror The Slumber Party Massacre, un rifacimento del classico di culto slasher del 1982, che all’epoca incassò 3,6 milioni di dollari a fronte di un budget di 220.000$ generando due sequel The Slumber Party Massacre II e The Slumber Party Massacre III usciti rispettivamente nel 1987 e nel 1990.

La trama seguiva una liceale diciottenne che viene lasciata a casa dai suoi genitori e decide di fare un pigiama party. C’è attrito tra alcune delle invitate e una nuova ragazza, che è più brava di loro a basket, quindi la nuova ragazza che è anche vicina di casa della ragazza che ha organizzato la serata decide di non partecipare. Nel frattempo un assassino seriale fuggitivo con una passione per gli utensili elettrici decide di unirsi al pigiama party terrorizzando le partecipanti che troveranno una inattesa alleata nella ragazza esclusa.

Rita Mae Brown sceneggiatrice dell’originale l’aveva pensato come una parodia di film per adolescenti/slasher e l’aveva originariamente intitolato “Sleepless Nights”. Tuttavia, quando lo presentò ai produttori, lo filmarono come se non fosse una parodia e lo ribattezzarono “The Slumber Party Massacre”. Di conseguenza il film mostra molto più umorismo, sia intenzionale che non intenzionale, rispetto ad altri titoli di questo genere.

Amy Holden Jones, una montatrice cinematografica, voleva debuttare alla regia e così ha consiglio a Frances Doel, sceneggiatrice e story editor associata al leggendario produttore e regista Roger Corman. Doel ha dato a Jones una serie di copioni, e lei scelse la sceneggiatura che sarebbe diventata “The Slumber Party Massacre”, prendendo poi il titolo di Don’t Open the Door, e decise di girare le prime tre scene. Suo marito, il direttore della fotografia Michael Chapman, ha acquistato attrezzature, pellicola e ha assunto attori dall’Università della California di Los Angeles e hanno girato le scene a casa loro durante un fine settimana per un costo di 1.000$. Ha poi mostrato il risultato a Roger Corman che ha accettato di finanziare il film per intero.

Ora a quasi quarant’anni dall’uscita dell’originale, “The Slumber Party Massacre” torna al cinema re-immaginato da Danishka Esterhazy, la regista del bizzarro The Banana Splits Movie e del fantascientifico Level 16 che dirige da una sceneggiatura Suzanne Keilly (Leprechaun Returns). La prima immagine del film ritrae un gruppetto di ragazze intente a guardare qualcosa o qualcuno mentre una di loro impugna una mazza da baseball.

La sinossi del remake recita: “Una nuova rivisitazione contemporanea e piena di colpi di scena del classico cult del 1982 giusto in tempo per Halloween. Un pigiama party si trasforma in un bagno di sangue, quando un serial killer psicotico che brandisce un trapano elettrico interrompe il divertimento.”

Syfy presenterà in anteprima il remake di “The Slumber Party Massacre”, ma non ha ancora annunciato una data uscita.