Stasera in tv: “Vivere” su Rai 3

Rai 3 stasera propone “Vivere”, dramma del 2017 di Francesca Archibugi con Micaela Ramazzotti, Adriano Giannini, Massimo Ghini ed Enrico Montesano.

Cast e personaggi

Micaela Ramazzotti: Susi
Adriano Giannini: Luca
Massimo Ghini: Marinoni
Marcello Fonte: Perind
Roisin O’Donovan: Mary Ann
Andrea Calligari: Pierpaolo
Elisa Miccoli: Lucilla
Valentina Cervi: Azzurra
Enrico Montesano: Avvocato De Sanctis
Daniele Foresi: Daniele il Ministro

Trama e cast

In una periferia fatta di villette a schiera vive la famiglia Attorre: Luca (Adriano Giannini), giornalista free-lance molto free, “confezionatore” di articoli di colore che piazza a stento sui giornali, Susi (Micaela Ramazzotti), ballerina che insegna danza a signore in sovrappeso, e Lucilla, la loro bimba di sei anni quieta, ricca di fantasia e affetta da una grave forma d’asma. Dentro una Roma magnifica e incomprensibile, stratificata, materna e matrigna, arriva Mary Ann (Roisin O’Donovan), irlandese e studentessa di storia dell’arte, ragazza alla pari per la piccola Lucilla. Un anno nella vita della famiglia Attorre che si rivelerà denso di legami leciti e illeciti, di amicizia e d’amore, un anno in cui Mary Ann scoprirà che il bene e il male hanno confini negoziabili.

Curiosità

  •  “Vivere” è stato presentato Fuori Concorso alla 76. Mostra Internazionale D’arte Cinematografica di Venezia.
  • Francesca Archibugi dirige “Vivere” da una sua sceneggiatura scritta in collaborazione con Francesco Piccolo e Paolo Virzì e basata sul racconto “Viaggio in Italia” scritto dalla stessa Archibugi.
  • Il team che ha supportato Francesca Archibugi dietro le quinte ha incluso la montatrice Esmeralda Calabria (Favolacce), la costumista Valentina Taviani (Tre Piani), lo scenografo Alessandro Vannucci (Questione di Cuore) e la direttrice della fotografia Kika Noelie Ungaro (Romanzo Famigliare).
  • Il film è stato girato nel quartiere romano dell’Axa dove è nata l’attrice Micaela Ramazzotti.
  • Le musiche originali di “Vivere” sono di Lena Battista alla sua seconda collaborazione con la regista Francesca Archibugi dopo Sdraiati (2017).

Interviste a cast e regista

“Mary Ann è quasi un archetipo, il diverso che fa girare la storia al contrario” spiega Francesca Archibugi, che nonostante torni a parlare in qualche modo di incontro/ scontro fra classi e posizioni etiche diverse, spiega: “nei miei film i personaggi li considero pezzi unici, non vanno letti in chiave sociologica”.

Luca e Susi “sono in fondo due sconfitti – ha dichiarato lo sceneggiatore Francesco Piccolo -. E i maschi, da sconfitti sono più pericolosi. Luca è il peggiore fra i personaggi, ma a forza di compromessi ci si costruisce una personalità che può anche sorprendere”. Giannini ha chiesto clemenza per il suo personaggio: “Luca è come finito nello sprofondo di una grotta oscura e fredda, cerca qualche raggio di luce attraverso il suo lavoro e la sua ossessione per l’eros. Cerca di capire cosa sia la vita. Va giudicato con cautela”.

Micaela Ramazzotti considera Susi “una versione migliore” di se stessa: “Fa tutto per gli altri, investe tutto il suo tempo nelle persone che ama”. Resta con Luca “perché ne è innamorata, stanno male insieme ma stanno peggio divisi. Conosce gli altarini del marito ed è abbastanza libera da accettarli. Ho immaginato che fanno bene l’amore e abbiano trovato così un loro equilibrio”.

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →