• Film

Stasera in tv: “Widows – Eredità criminale” su Rai 2

Rai 2 stasera propone “Widows”, dramma del 2018 di Steve McQueen con Viola Davis, Michelle Rodriguez, Elizabeth Debicki e Cynthia Erivo.

Cast e personaggi

Viola Davis: Veronica Rawlins
Michelle Rodriguez: Linda Perelli
Elizabeth Debicki: Alice Gunner
Cynthia Erivo: Belle O’Reilly
Colin Farrell: Jack Mulligan
Brian Tyree Henry: Jamal Manning
Daniel Kaluuya: Jatemme Manning
Jacki Weaver: Agnieska
Robert Duvall: Tom Mulligan
Carrie Coon: Amanda
Liam Neeson: Harry Rawlins
Manuel Garcia-Rulfo: Carlos Perelli
Jon Bernthal: Florek Gunner
Garret Dillahunt: Bash Babiak
Lukas Haas: David
Michael Harney: sergente Fuller

Doppiatori italiani

Laura Romano: Veronica Rawlins
Domitilla D’Amico: Linda Perelli
Eleonora De Angelis: Alice Gunner
Chiara Gioncardi: Belle O’Reilly
Fabio Boccanera: Jack Mulligan
Simone Mori: Jamal Manning
Massimo Bitossi: Jatemme Manning
Lorenza Biella: Agnieska
Carlo Valli: Tom Mulligan
Chiara Colizzi: Amanda
Alessandro Rossi: Harry Rawlins
Riccardo Scarafoni: Carlos Perelli
Alessandro Ballico: Florek Gunner
Roberto Certomà: Bash Babiak
Andrea Lavagnino: David
Maurizio Fiorentini: sergente Fuller

Trama e recensione

Dal regista vincitore dell’Oscar Steve McQueen (“12 anni schiavo”) e l’autrice di best-seller Gillian Flynn (“L’amore Bugiardo – Gone Girl”) un thriller feroce e moderno incentrato su crimine, passione e corruzione . “Widows” è la storia di quattro donne che non hanno nulla in comune se non un debito lasciato dalle attività criminali dei loro mariti morti. Ambientato in una Chicago contemporanea, in un momento tumultuoso, le tensioni crescono quando Veronica (la vincitrice dell’Oscar Viola Davis), Alice (Elizabeth Debicki), Linda (Michelle Rodriguez) e Belle (Cynthia Erivo) prendono il destino nelle loro mani e complottano per forgiare un futuro alle proprie condizioni.

Curiosità

  • “Widows” è basato sulla serie televisiva britannica Le vedove (1983) scritta da Lynda La Plante, sceneggiatrice di programmi crime come Prime Suspect (1991) e Trial & Retribution (1997). Il regista Steve McQueen ha iniziato a pensare di adattare il dramma poliziesco in sei parti in un film nel 2012, mentre stava girando il film premio Oscar 12 anni schiavo (2013). Da giovane, il regista Steve McQueen ha scoperto il programma, che ha avuto un grande impatto sulla sua crescita a Londra negli anni ’80.
  • Per aiutare a scrivere la sceneggiatura, il regista Steve McQueen si è rivolto a Gillian Flynn, autrice di numerosi romanzi di successo tra i quali “L’amore bugiardo – Gone Girl”. Flynn è stata immediatamente attratta dal progetto, tanto per il posto dato alle donne quanto per la sua città natale Chicago. Questa è la seconda sceneggiatura di Flynn, che ha anche adattato “L’amore Bugiardo” per il regista David Fincher.
  • La prima volta che l’autrice Gillian Flynn lavora su una sceneggiatura che non sia basata su uno dei suoi romanzi. In precedenza ha adattato per lo schermo L’amore bugiardo – Gone Girl (2014), Dark Places – Nei luoghi oscuri (2015) e Sharp Objects (2018), tutti basati su libri da lei scritti.
  • “Widows” riunisce McQueen con lo studio New Regency che ha finanziato 12 Anni Schiavo. “Steve era interessato a fare la sua versione di un gangster-movie”, ha detto il presidente e amministratore delegato di New Regency, Brad Weston. “E’ stato bello per lui mettere insieme un gangster-movie contemporaneo, duro, con una base molto forte e con quattro personaggi femminili forti. Ci è piaciuto molto, perché è Steve. Lui vede le cose in modo diverso”. Weston ha aggiunto: “Questo progetto gli dà il punto di partenza commerciale, ma poi gli permette di trasformarlo in un film di Steve McQueen”.
  • Secondo il regista Steve McQueen, Colin Farrell (Jack Mulligan) e Robert Duvall (Tom Mulligan) hanno improvvisato molte delle loro scene.
  • Dopo una carriera di tre decadi interpretando più di 75 ruoli per lo più di supporto, questo film segna il primo ruolo da protagonista di Viola Davis in un importante film di uno studio.
  • “Widows” è il primo lungometraggio diretto da Steve McQueen che non ha Michael Fassbender nel cast. Fassbender aveva recitato nei tre film precedenti di McQueen: l’esordio Hunger (2008), Shame (2011) e 12 anni schiavo (2013).
  • Elizabeth Debicki (1,90 m) è più alta di 29 cm rispetto a Jacki Weaver (1,61 m), che interpreta sua madre nel film. Durante le riprese delle scene insieme, la Weaver ha detto: “È una ragazza meravigliosa, ma lei è alta un metro e novanta e io un metro e sessanta, quindi l’unico modo in cui potevano farci partecipare alla stessa ripresa era se fosse seduta!” Sebbene non siano simili in altezza, sia Weaver che Debicki sono australiane.
  • L’attrice Michelle Rodriguez, che interpreta Linda nel film, inizialmente aveva rifiutato la parte: “Non ho visto l’emancipazione femminile nel soft power. Era una storia fin troppo familiare di povertà in un ambiente urbano. Ho vissuto quella vita, perché dovrei ritrarla?” Il regista Steve McQueen ha finito per fare un provino ad una manciata di altre attrici per il ruolo, e nessuna di loro ha funzionato come pensava avrebbe funzionato Rodriguez. Dopo aver incontrato McQueen e aver discusso del film, Rodriguez alla fine ha accettato di prendere la parte, volendo sia sfidare se stessa che riflettere sulle donne della sua vita che conosceva da piccola, e che aveva sempre visto come deboli.
  • La coach per i dialetti Tanera Marshall ha lavorato con gli attori sui loro accenti di Chicago. Ha iniziato raccogliendo campioni, per evitare stereotipi, poi ha lasciato la scelta al regista e agli attori per valutare quale si adattasse meglio a ciascun personaggio. Dopo questo ha lavorato individualmente con gli attori per perfezionare la pronuncia.
  • Il West Highland White Terrier presente in questo film si chiama Olivia anche nella vita reale ed è nato nel 2015. La sua prima apparizione sullo schermo è stata nella serie Netflix Insatiable (2018). È apparsa anche in questo film e in Game Night – Indovina chi muore stasera? dello stesso anno. Olivia ha ricevuto un suo camerino e i suoi toelettatori sul set. Sebbene l’attrice Viola Davis inizialmente fosse riluttante a lavorare con lei, ha finito per innamorarsi del cane cinque minuti dopo averla incontrata.
  • Secondo il regista Steve McQueen, il primo montaggio di “Widows” era più vicino alle tre ore. Il taglio finale dura 129 minuti.
  • Secondo Viola Davis, uno dei truccatori del film ha convinto l’intero cast e la troupe a fare una purificazione di 28 giorni. Davis a questo proposito ha detto: “Dovevamo meditare ogni giorno e fare altre cose, e non potevamo mangiare. Beh, potevamo mangiare, ma non potevamo masticare”. Dei 28 giorni di durata della purificazione liquida avrebbe dovuto durare, Davis ne ha fatti solo due prima di crollare e andare da McDonald.
  • Durante la preparazione per il progetto, Viola Davis ha chiesto al regista Steve McQueen che tipo di parrucca o extension avrebbe dovuto indossare per interpretare Veronica. È rimasta scioccata quando McQueen le ha detto di portare i suoi capelli così come erano. Davis in seguito ha osservato che questa è stata un’esperienza liberatoria per lei e ha rappresentato un’importante dichiarazione sociale.
  • Quando Jamal (Brian Tyree Henry) presenta suo fratello a Jack Mulligan (Colin Farrell), suo fratello dice il suo nome e Mulligan risponde: “Ti amo anch’io”. Quella battuta si basa sul fatto che “Jatemme” suona come “je t’aime”, che in francese significa “ti amo”.
  • “Widows” è stato il primo ruolo cinematografico in assoluto per la star di Broadway Cynthia Erivo. È apparsa anche in un altro film, 7 sconosciuti a El Royale (2018), lo stesso anno, e sebbene quel film fosse uscito nelle sale un mese prima di questo, Erivo aveva girato Widows – Eredità criminale nell’estate del 2017 e non ha girato “7 sconosciuti” fino all’inizio del 2018.
  • In una serie di tweet, una comparsa del film ha affermato che Colin Farrell (che interpreta Jack Mulligan) raccontava barzellette su un megafono tra una ripresa e l’altra per intrattenere la grande folla di comparse e che ha visto l’attore aiutare una donna anziana in difficoltà con una scarpa.
  • Il regista Steve McQueen ha scelto Elizabeth Debicki per il ruolo di Alice dopo aver sentito parlare di uno spettacolo teatrale in cui aveva recitato nel 2014 chiamato “The Maids”, con Cate Blanchett e Isabelle Huppert. Ha saputo dello spettacolo e l’ha chiamata per un’audizione, ed è rimasto così sbalordito che le ha offerto il ruolo solo un’ora dopo che l’audizione era finita.
  • Dopo essere stata scelta per il film, Michelle Rodriguez ha iniziato a lavorare con un insegnante di recitazione, essendo questa la prima volta che riceveva lezioni di recitazione dal suo debutto cinematografico in Girlfight (2000) diciotto anni prima. L’insegnante di recitazione ha lavorato con lei in una delle scene più emotive, in cui il suo personaggio si confronta e poi bacia un uomo che è anche lui in lutto per la perdita di un coniuge.
  • La lunga carrellata dell’auto è stata girata lungo un corso di otto isolati a Chicago, guidando dalla 47th Street ad una villa di Hyde Park.
  • Questo è il primo lungometraggio di Steve McQueen come regista da “12 anni schiavo” che ha vinto il premio come miglior film agli Oscar 2014. Quel film è diventato il primo film diretto e prodotto da un regista di colore a vincere il premio per il miglior film.
  • Secondo quanto riferito, Jennifer Lawrence è stata contattata per il ruolo di Alice, ma ha dovuto rifiutare a causa di conflitti di programmazione con le riprese di Red Sparrow (2018). Elizabeth Debicki avrebbe poi accettato il ruolo.
  • Una delle scene più divertenti del film arriva quando Alice (Elizabeth Debicki), fresca del suo primo appuntamento come escort, entra nel covo delle vedove con indosso un vestito fasciato dorato di Herve Leger che Linda (Michelle Rodriguez) paragona ad un preservativo. Quel commento è stato in realtà improvvisato da Rodriguez, il che era appropriato perché la costumista Jenny Eagan voleva che il vestito sembrasse un po’ di cattivo gusto e un po’ strano.
  • Proprio come il suo personaggio nel film, Elizabeth Debicki quando ha girato questo film non sapeva guidare nella vita reale. Aveva perso l’opportunità di prendere la patente quando era un’adolescente, poi era andata a scuola di recitazione in città e non aveva sentito il bisogno di prenderla.
  • L’attrice Ann Mitchell appare brevemente nella scena del funerale come la mamma di Amanda (Carrie Coon). Mitchell ha interpretato il ruolo principale nella serie televisiva britannica originale su cui si basa il film.
  • La serie televisiva originale britannica Le vedove (1983) era ambientata a Londra e il regista Steve McQueen è in realtà britannico. Detto questo, McQueen ha deciso di spostare la location a Chicago, poiché sentiva che Londra non funzionava più per un film di rapina. Chicago, tuttavia, stava cominciando a fare notizia per crimini armati e sparatorie della polizia. In “Widows” sono state utilizzate oltre ottanta location di Chicago.
  • Gli attori Liam Neeson e Colin Farrell sono entrambi irlandesi e questo film segna la prima volta che hanno lavorato insieme. Per coincidenza, ad un certo punto erano entrambi in corsa per il ruolo di James Bond, che alla fine è andato a Pierce Brosnan e Daniel Craig.
  • Il duo hip hop americano “The Cool Kids” (Sir Michael Rocks e Chuck Inglish) fa un cameo nella scena della palestra. Sono nel mezzo del freestyle quando compare il personaggio di Daniel Kaluuya che li fa continuare.
  • Il film ha fruiti di 60 giorni di riprese, che si sono svolte dall’inizio di maggio alla fine di luglio 2017.
  • Il direttore della fotografia Sean Bobbitt ha lavorato con il regista Steve McQueen in tutti i suoi lungometraggi e questo film ha segnato la loro quarta collaborazione in un film importante. Bobbitt ha anche lavorato con McQueen in molti dei suoi cortometraggi.
  • Solo le scene degli stunt avevano gli storyboard e una singola macchina da presa gestita dal direttore della fotografia Sean Bobbitt è stata utilizzata per tutto tranne che per l’esplosione del furgone. Questo approccio documentaristico è stato adottato in modo che la macchina da presa rispondesse all’azione degli attori, invece che gli attori dovessero rispondere alla macchina da presa. La scena in palestra con il personaggio di Daniel Kaluuya, ad esempio, in cui la macchina da presa fa un giro di 360 gradi intorno agli attori, non è stato deciso fino al giorno in cui la scena è stata girata.
  • Il cast del film include due vincitori dell’Oscar: Robert Duvall e Viola Davis; e quattro candidati all’Oscar: Liam Neeson, Jacki Weaver, Daniel Kaluuya e Cynthia Erivo. Inoltre, Davis, Duvall e Colin Farrell hanno vinto tutti un Golden Globe.
  • Cynthia Erivo, che interpreta Belle nel film, è una cantante affermata nella vita reale – ha vinto il Tony Award 2016 come migliore attrice in un musical e il Grammy Award per il miglior album di musical teatrale per la sua interpretazione nel revival di Broadway de Il colore viola. Questo film originariamente presentava una scena in cui Erivo cantava, tuttavia, è stata tagliata dalla versione finale perché il regista Steve McQueen voleva che la sua interpretazione fosse “il più pura possibile, senza cantare o altro”, una scelta con cui l’attrice era d’accordo.
  • Veronica Rawlings (Viola Davis) vive in uno dei due famosi attici di lusso di Mies van der Rohe nella Gold Coast su Lake Shore Drive.
  • “Widows” è il secondo film diretto da Steve McQueen con Garret Dillahunt nel cast. I due avevano precedentemente lavorato insieme in 12 anni schiavo.
  • Alice dice di essere polacca. È interpretata da Elizabeth Debicki, il cui padre è polacco.
  • “Widows” riunisce Michelle Rodriguez e Colin Farrell, dopo essere apparsi per la prima volta insieme in S.W.A.T. – Squadra speciale anticrimine (2003) quindici anni prima.
  • Il regista Steve McQueen e la co-sceneggiatrice Gillian Flynn hanno svolto delle ricerche per il film con l’FBI. Hanno visto Matrix (1999), hanno parlato con politici e sacerdoti in via non ufficiale, hanno parlato con investigatori privati ​​e hanno incontrato persone della malavita.
  • Daniel Kaluuya e Jon Bernthal hanno già lavorato insieme a Sicario (2015).
  • Quando Veronica (Viola Davis) va a trovare Jack Mulligan (Colin Farrell) nel suo ufficio, puoi vedere un poster dei “Montecchi e Capuleti” di Romeo e Giulietta. Come nell’opera anche nel film ci sono due famiglie rivali, come i Mulligan e i Manning.
  • Tre membri del cast sono apparsi in film diretti da Christopher Nolan. Liam Neeson ha interpretato Ra’s al Ghul in Batman Begins (2005) e ha avuto un cameo ne Il cavaliere oscuro – Il ritorno (2012); Lukas Haas ha avuto una piccola parte in Inception (2010); ed Elizabeth Debicki è stata la protagonista femminile di Tenet (2020).
  • L’attore André Holland era stato originariamente scelto per il ruolo di David, ma in seguito è stato sostituito da Lukas Haas.
  • Viola Davis e Cynthia Erivo erano entrambe legate ad un film biografico su Harriet Tubman. Erivo avrebbe poi recitato in Harriet (2019), per il quale ha ricevuto due nomination all’Oscar: miglior attrice protagonista e miglior canzone originale (Stand Up).
  • Gli attori Colin Farrell e Jon Bernthal hanno entrambi legami con Daredevil. Farrell ha interpretato il cattivo Bullseye in Daredevil (2003), mentre Bernthal ha interpretato Frank Castle (o The Punisher) nella serie televisiva Daredevil di Netflix.
  • Quattro membri del cast sono apparsi in adattamenti dei fumetti Marvel: Colin Farrell è apparso nel film Daredevil (2003), Daniel Kaluuya nel film Black Panther (2018), Jon Bernthal nelle serie tv Daredevil (2015) e The Punisher (2017) ed Elizabeth Debicki ha interpretato Ayesha nel film Guardiani della Galassia Vol. 2 (2017).
  • Liam Neeson, Viola Davis, Coburn Goss e Colin Farrell hanno tutti recitato in adattamenti cinematografici tratti da fumetti DC. Neeson ha interpretato Ra’s al Ghul in Batman Begins (2005) e ha fatto un cameo in Il cavaliere oscuro – Il ritorno (2012), Davis era in Suicide Squad (2016) e The Suicide Squad – Missione suicida (2021), Goss è apparso in L’ uomo d’acciaio (2013), e Farrell ha interpretato il ruolo del Pinguino in The Batman (2022).
  • Sia Jon Bernthal che Garret Dillahunt sono apparsi nella serie tv “The Walking Dead”. Bernthal ha interpretato Shane Walsh in The Walking Dead e Dillahunt è stato John Dorie nello spin-off Fear the Walking Dead.
  • “Widows” costato 42 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo 76.

La colonna sonora

  • Le musiche originali di “Widows” sono del compositore premio Oscar Hans Zimmer (Il re leone, Rain Man, La sottile linea rossa, Il gladiatore, Sherlock Holmes, Interstellar).
  • Hans Zimmer ha lavorato brevemente alla serie televisiva originale Le vedove (1983) su cui è basato questo film, come assistente di Stanley Myers compositore delle musiche della serie.
  • La canzone che suona durante la scena finale e i titoli di coda si chiama “The Big Unknown” ed è stata scritta ed eseguita dalla cantautrice nigeriana Sade. Questa è stata la seconda canzone con cui l’artista ha contribuito ad una colonna sonora nell’anno 2018, con la prima ‘Flower of the Universe’ per Nelle pieghe del tempo (2018).

TRACK LISTINGS:

Track Listing
1. Marcus 3:24
2. We Have a Job to Do 2:33
3. Money 2:34
4. Perimeter Check 3:09
5. The Calm Before the Storm 1:39
6. The Job 4:58
7. Race Against Time 1:23
8. My Son 2:33
9. Wild Is the Wind (Nina Simone) 7:00
10. Dice Game (The Cool Kids) 3:11
11. Big Unknown (Sade) 4:21

La colonna sonora ufficiale è disponibile su YouTube.