Film 2013-2014: Wes Anderson dice no a Star Wars VII - data di uscita per il remake di Carrie e Monuments Men - Joseph Gordon-Levitt in Guardians of the Galaxy? - pioggia di rumor sulla Justice League


Guardians of the Galaxy: prima ipotetico Batman, ora addirittura possibile Peter Quill in Guardians of the Galaxy. E' tempo di rumor 'cinefumettari' per il sempre più lanciato Joseph Gordon-Levitt, a detta di Deadline in trattative per l'ambito ruolo nel nuovo film Marvel. La Warner si farebbe così soffiare da sotto le mani un pezzo da novanta come Levitt per l'annunciata Justice League, mentre in casa Marvel la shortlist per il personaggio di Quill andrebbe fatalmente ad arricchirsi. Perché dopo i già spifferati Joel Edgerton, Jack Huston, Jim Sturgess, Lee Pace, Zachary Levi ed Eddie Redmayne, anche il Robin dell'ultimo Uomo Pipistrello targato Nolan sarebbe in corsa per il ruolo. Nel caso in cui Joseph Gordon-Levitt dovesse davvero accettare, è evidente, il suo futuro legato a Batman sarebbe automaticamente 'cestinabile'.

Star Wars VII: se Wes Anderson dovesse girare il 'nuovo' Star Wars, cosa mai potrebbe uscir fuori? Fanta-cinema, ovviamente, visto che non non esiste regista al mondo più lontano dall'Universo ideato da George Lucas, eppure Anderson ha voluto provare ad ipotizzare una sua regia legata all'inedita trilogia in arrivo, durante un'intervista con Deadline: "Immagino che alla fine mi rimpiazzerebbero perché non penso proprio di avere le giuste qualifiche da regista d'azione. Ma per lo meno conosco tutti i personaggi dei vecchi film!". Insomma, tra il serio e il faceto, un altro nome depennato dalla lista. Avanti il prossimo.



Justice League: un fiume di notizie, lanciate in rete da Cosmic Book News senza un minimo di 'ufficialità'. Partenza del 2013 con il botto grazie alla Justice League targata DC Comic, teoricamente in sala nel 2015 ma ancora senza regista ne' attori. Eppure qualcosa si muove, perché una serie di 'voci' sullo script firmato Will Beale sarebbero trapelate, rivelando che....
- Superman sarà più o meno l'identico personaggio dell'Uomo d'Acciaio. Zack Snyder starebbe collaborando alla stesura della sceneggiatura.
- Batman sarà lo stratega del gruppo.
- Wonder Woman vivrà nel mondo degli umani da pochi mesi.
- Lanterna Verde: dimenticate il flop con Ryan Reinolds protagonista, perché il nuovo Lanterna Verde sarà più serio e complesso.
- Flash, Martian Manhunter ed Aquaman: ci saranno anche loro.
- piccoli camei per Alfred Pennyworth e Lois Lane, mentre un ruolo più importante lo avranno le forze militari, con tanto di ipotetico ritorno in pista di Amanda Waller (Angela Bassett).
- scontro iniziale tra Justice League e L'elite di Darkseid‎.

Grand Budapest Hotel: Non solo Ralph Fiennes, Tilda Swinton, Jeff Goldblum, Willem Dafoe, F. Murray Abrahm, Jude Law, Adrien Brody, Edward Norton, Harvey Keitel, Jason Schwartzman, Bill Murray e Mathieu Amalric, annunciati giorni fa, ma anche il sempre più lanciato Alexandre Desplat. Grand Budapest Hotel di Wes Anderson si arricchisce sempre più, con il compositore francese salito a bordo del nuovo progetto del regista. 3 anni dopo Fantastic Mr. Fox, film che li ha fatti incontrare, Anderson e Desplat proseguono quindi la loro collaborazione, proseguita nel 2012 con Moonrise Kingdom. Per Desplat, 50enne fino a pochi anni fa quasi sconosciuto, l'ultimo triennio ha significato il 'boom' in sala, con ben 21 film musicati. Tra i tanti, anche Reality del nostro Matteo Garrone.

James Bobin: rilanciati I Muppet al cinema con il fortunato nuovo capitolo made in Disney, James Bobin potrebbe presto tornare sul set. Ma non per l'annunciato sequel dei celebri pupazzi, attualmente ancora in fase di scrittura, bensì per un musical sceneggiato di proprio pugno. 'Tribyville' il titolo, per uno script che secondo The Wrap sarebbe ad un passo dall'acquisizione targata Disney, con il diretto interesse della Gary Sanchez Productions di Will Ferrell ed Adam McKay. Nulla si sa sul progetto, per un regista estremamente 'ricercato' ad Hollywood. Bobin sarebbe infatti ad un passo dalla regia di Zigzag Agent, live action della New Line Pictures e Playtone, tratto da un romanzo di Ben Macintyre e fino ad un anno fa in mano a Mike Newell. Perso il regista inglese, lo script sarebbe finito tra le mani di Bobin, passato dall'esilarante musicalità dei Muppet all'azione di una spia nazista, travolta da amore e tradimenti. Senza dimenticare il musical Tribyville...

Il grande Gatsby: niente Lady Gaga e/o Prince, come rumoreggiato mesi fa, bensì Jay-Z. Il grande Gatsby di Baz Luhrmann potrà contare sulle musiche del celebre produttore, affiancato da Jeymes Samuel dei The Bullitts. Dopo aver ascoltato No Church in the Wild di Jay-Z e Kanye West nel trailer ufficiale, il film chiude così il proprio cerchio musicale, sfidando il senso temporale dell'opera. Affidare il classico di Scott Fitzgerald ad uno come Jay-Z? Esatto. Perché Baz Luhrmann non si smentisce mai.

Carrie: uno slittamento inatteso. Il temuto ed atteso remake di Carrie sbarcherà nei cinema d'America il prossimo 18 ottobre del 2013, ovvero due settimane prima della Notte delle Streghe, e non più a marzo, come inizialmente annunciato. Diretto da Kimberly Peirce, il film ruoterà attorno a Chloë Grace Moretz e Julianne Moore.

Monuments Men: torna George Clooney in cabina di regia, con l'immancabile grande cast di contorno. Parliamo di Monuments Men, impreziosito da Daniel Craig, Jean Dujardin, Bill Murray, Cate Blanchett, Matt Damon, John Goodman, Bob Balaban, Hugh Bonneville e lo stesso Clooney, nei cinema d'America dal 18 dicembre 2013. Ancora un anno, e sarà realtà.

  • shares
  • Mail