2012 in calo per i cinema di Francia: ma sono stati staccati 204,26 millioni di ticket



La Francia ha 65.444.374 abitanti, mentre l'Italia arriva ai 61.261.254. Praticamente siamo lì', dal punto di vista della popolazione, eppure i francesi 'masticano' cultura in proporzione 'doppia' rispetto a noi italiani. Anche il 2012, anno di crisi, ha infatti generato risultati 'monster' per le sale cinematografiche transalpine, massacrando automaticamente quelle tricolori.

Nel 2012, infatti, i cinema francesi hanno staccato 204,26 millioni di biglietti (fonte e-duesse), registrando un calo del 5.9% rispetto al record del 2011 (l'anno di Quasi Amici, uscito a novembre), quando le presenze superarono i 211 milioni. Per il quarto anno consecutivo, incredibile ma vero, le sale di Francia abbattono il clamoroso muro dei 200 milioni di ticket venduti, confermando il salto di qualità, ma anche di quantità, della propria cinematografia.

Altro dato spaventoso riguarda il 'cinema' di Francia. Perché i film di casa hanno ottenuto una quota di mercato del 40,2%, con 82 milioni di presenze. Anche qui calo del 7,7% rispetto al 2011 ma media superiore a quella dell'ultimo decennio, che si assesta sui 75 milioni. Ben 4 titoli francesi hanno abbattuto il tetto dei 3 milioni di biglietti staccati, contro i 2 del 2011, mentre ben 7 film hanno superato i 10 milioni di presenze, contro i 4 del 2011. Dai 42 film usciti in 3D sono arrivati 48 milioni di spettatori, per un risultato che sembra quasi 'deridere' il cinema italiano.

Nel Bel Paese, infatti, si festeggia con spumante e tartine quando si abbatte il muro dei 100 milioni di spettatori in un anno (record nel 2010 con 120 milioni), mentre i nostri cugini volano ormai abbondantemente oltre il 'doppio'. Questione culturale, ma anche puramente economico-organizzativa, visto che l'industria cinematografica francese ha investito decine di milioni di euro sulla propria ricrescita, in questi ultimi anni, raccogliendone i frutti. Da The Artist a Quasi Amici, da Giù al Nord a Populaire, da Un Sapore di Ruggine ed Ossa a Il Profeta. Il mondo ha scoperto in cinema di Francia, premiandolo tanto in sala quanto sulla strada dei riconoscimenti ufficiali.

Mentre noi, poveri italioti, affondiamo nella crisi economica più devastante dell'ultimo ventennio, coninuando a produrre commedie trite e ritrite, per poi snobbare quel poco di qualità autoriale che troppo spesso passa inosservata al buio delle nostre sale, quasi sempre più tristemente deserte. La speranza, vista la resurrezione francese, è che la ruota torni a girare anche da queste parti. Ma senza coraggio, e soprattutto investimenti, anche la sorte può far davvero poco.

Top 20 cinema francese - anno 2012
1 Skyfall $58,486,768
2 Ice Age: Continental Drift Fox $55,547,374
3 Sur la piste du Marsupilami $44,547,082
4 La vérité si je mens! 3 $39,641,842
5 The Avengers (2012) $37,765,919
6 The Twilight Saga: Breaking Dawn Part 2 $37,761,912
7 The Dark Knight Rises $35,725,110
8 Astérix et Obélix: Au service de Sa Majesté $33,777,512
9 The Hobbit: An Unexpected Journey . $31,466,672
10 Les seigneurs $31,156,200
11 Madagascar 3: Europe's Most Wanted $27,418,889
12 Brave $26,824,834
13 Le prénom $25,601,451
14 Taken 2 $24,400,146
15 The Amazing Spider-Man $22,699,445
16 Rise of the Guardians $20,703,943
17 Sherlock Holmes: A Game of Shadows $20,428,860
18 Les infidèles $19,340,168
19 MIB 3 $18,651,235
20 Prometheus $15,842,943

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: