Death of a Shadow: il corto live-action candidato agli Oscar 2013

Trailer e curiosità sul cortometraggio candidato all’Oscar con protagonista Matthias Schoenaerts

Oggi per gli Oscar 2013 vi parliamo della categoria Miglior cortometraggio live-action. Tra i candidati di quest’anno c’è anche lo short franco-belga Death of a Shadow (Dood van een schaduw), scritto e diretto da Tom Van Avermaet e interpretato da Matthias Schoenaerts, Peter Van den Eede, Laura Verlinden e Benjamin Ramon.

Questo è il secondo cortometraggio per Van Avermaet dopo Dreamtime (Droomtijd), short del 2006 dalle suggestioni steampunk. Il regista tra le sue qualifiche vede quella di arredatore di set, il che giustifica l’estrema cura e l’appeal scaturiti dalla parte prettamente visiva dei suoi lavori. Per quanto riguarda il cast vi segnaliamo che il protagonista, l’attore belga Matthias Schoenaerts, è anche nel cast del recente dramma francese Un sapore di ruggine e ossa nei panni del protagonista maschile, al fianco di un’intensa Marion Cotillard.

La trama del corto:

In un oscuro mondo sotterraneo un collezionista di ombre che immortalano omicidi e trapassi impiega alcuni aiutanti defunti per aggiungere ombre alla sua collezione in continua crescita. In cambio di questa sinistra mansione, che terminerà solo dopo aver immortalato 10.000 ombre nel mondo reale, questi aiutanti avranno una seconda possibilità di vita e la restituzione della loro ombra.

 

Nathan Rijckx, uno di questi aiutanti, è quasi alla fine di questo ciclo incessante che lo tiene imprigionato in un limbo tra la vita e la morte. Deceduto durante la prima guerra mondiale, egli spera di usare la sua seconda possibilità per conquistare il cuore di una bella ragazza che aveva incontrato in un attimo fuggente prima di morire. L’immagine di questa donna lo perseguita da quel momento, un ricordo che si ripete costante nella sua testa, senza mai abbandonare i suoi pensieri. Tutto però si fa più complicato quando Nathan durante il suo penultimo viaggio di raccolta nel mondo reale, scopre che la donna è già innamorata di un altro. Lacerato dalla gelosia Nathan si trova così di fronte ad una scelta terribile. Riuscirà a costringere lo strano mondo intorno a lui ad eliminare il suo rivale e se sì, quali saranno le conseguenze di un tale atto?

Il film è stato proiettato in svariati festival in giro per il mondo accumulando diversi riconoscimenti, tra questi vittorie al Los Angeles Shorts Fest come Miglior corto (il che gli ha permesso la qualificazione agli Oscar 2013), al Festival Internazionale del Cortometraggio di Leuven (Premio del pubblico) e al Festival Internazionale del Cinema di Valladolid (Miglior corto europeo e nomination agli European Film Awards 2013).

Il regista commenta la candidatura del suo corto:

Essere nominato per un Oscar ad essere onesti mi ha lasciato un po’ senza parole. Sono enormemente onorato e felice che i membri dell’Academy sono stati in grado di apprezzare il mio lavoro. Ero già molto felice di far parte della rosa dei candidati, ma arrivare alla fase finale delle candidature è una cosa che non avevo mai osato o sperato di sognare. Sono anche molto contento che tutto il duro lavoro delle persone che hanno lavorato senza sosta per creare questo film sia stato premiato in questo modo.

La colonna sonora del corto è stata composta da Raf Keunen che ha musicato anche il dramma Bullhead che nel 2011 vedeva protagonista proprio Matthias Schoenaerts.

SITO UFFICIALE

Death of a Shadow foto e locandina

Death of a Shadow foto e locandina 1 Death of a Shadow foto e locandina 2 Death of a Shadow foto e locandina 3 Death of a Shadow foto e locandina 4 Death of a Shadow foto e locandina 5 Death of a Shadow foto e locandina 6

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Oscar

Tutto su Oscar →