Venezia 65: Leone d'Oro a The Wrestler di Darren Aronofsky

Leone d'Oro a The Wrestler di Darren AronofskyLa rivincita di Darren Aronofsky. Due anni fa fu fischiato per L'albero della vita, oggi viene applaudito e riceve il Leone d'Oro per il suo riuscitissimo The Wrestler, parabola semplice, efficace e commovente di un lottatore alle prese con problemi fisici e personali. Wenders pare si sia lamentato di alcune regole: è per quello che il pur bravo Silvio Orlando de Il papà di Giovanna ha vinto la Coppa Volpi al posto del sublime Mickey Rourke?

Brava Dominique Blanc nel non molto convincente L'Autre, ma Anne Hathaway resta nei nostri cuori. Doppio premio per Paper Soldier: regia e fotografia. Va bene il secondo, ma il Leone d'Argento forse andava dato a qualcun altro. Avevamo tutti più o meno azzeccato il Premio della Giuria al potente Teza, ma perché anche l'Osella per la sceneggiatura? Anche in questo caso si poteva premiare un altro film.

Jennifer Lawrence, la giovane attrice di The Burning Plain, è la rivelazione di questa edizione: siamo contenti per lei. Tuttavia, alcuni bellissimi film all'interno di un debole concorso sono rimasti ingiustamente a mani vuote: Rachel Getting Married, Ponyo on the cliff by the sea e Vegas: Based on a True Story in pole position. E ci si chiede allora perché sia tornato il fantomatico Leone Speciale per l'insieme dell'opera, dato l'altr'anno a Mikhalkov e quest'anno a Schroeter, che ha diretto tutt'altro che un bel film.

Leone d’Oro: The Wrestler di Darren Aronofsky
Leone d’Argento (regia): Aleksey German jr. (Paper Soldier)
Premio della Giuria: Teza di Halile Gerima
Leone Speciale per l'insieme dell'opera: Werner Schroeter (Nuit de chien)
Coppa Volpi (femminile): Dominique Blanc (L'Autre)
Coppa Volpi (maschile): Silvio Orlando (Il papà di Giovanna)
Premio Mastroianni (rivelazione): Jennifer Lawrence (The Burning Plain)
Premio Osella (sceneggiatura): Teza di Haile Gerima
Premio Osella (fotografia): Paper Soldier di Alexey German Jr.
Leone Corto Cortissimo: Tierra y Pan di Carlos Armella
Orizzonti: Melancholia di Lav Diaz
Orizzonti Doc: Below sea level di Gianfranco Rosi
Leone del futuro: Pranzo di ferragosto (Settimana della critica)

  • shares
  • Mail