Django Unchained nella storia: è il film dai maggiori incassi per Quentin Tarantino


Quentin Tarantino doveva tornare all'epoca d'oro degli spaghetti western per superarsi. Django Unchained è infatti entrato nella storia della filmografia del regista, avendo incassato 341,616,627 dollari in tutto il mondo. Inglourious Basterds, uscito nel 2009, si fermò ai 321, mentre Pulp Fiction, uscito nel 1994, arrivò ai 214 (inflazione esclusa). Nel giro di 22 anni, Tarantino è così passato dai 2,832,029 dollari incassati con Le Iene ai 341 di Django, confermando la propria crescita non solo autoriale ma anche di pubblico, sempre più 'fedele' al sorprendente regista.

Con l'incompreso Jackie Brown, uscito nel 1997, i dollari raccolti sul suolo americano furono 39,673,162, ovvero in brusco calo dopo i 107,928,762 portati a casa con Pulp Fiction. Passati sei anni, Quentin da' vita al doppio capitolo Kill Bill, diviso in due volumi per la gioia dei Weinstein, che raddoppiano di punto in bianco gli incassi. 181 con il primo capitolo, 152 con il secondo. Nel 2007, in coppia con Robert Rodriguez, Tarantino subisce l'unico brusco stop della propria carriera. Ovvero Grindhouse.

Costato quasi 70 milioni di dollari, il film esce in un'unica versione negli States, per poi 'dividersi' in due nel resto del mondo, vedi Italia, con Planet Terror e Death Proof. I risultati sono comunque deludenti, visto che la pellicola raccoglie appena 25,422,088 dollari sul suolo americano. Archiviato il costoso divertimento, Tarantino torna a far Cinema con la C maiuscola grazie a Bastardi senza Gloria. 120,540,719 dollari raggranellati negli Usa, 200 nel resto del mondo. E' record per la sua filmografia.

Fino ad oggi. Perché Django Unchained ha battuto il predecessore, grazie soprattutto al mercato interno. Sono infatti 154,516,627 i dollari incassati in America, ai quali bisogna aggiungere i 187 esteri. Totale: 341,616,627 dollari, 23 dei quali in arrivo dalla Francia, 30 dalla Germania, 13 dalla Russia, 9 dalla Spagna e 16 dall'Inghilterra. E la corsa in sala non si ferma qui, visto che Giappone ed India devono ancora ammirare la pellicola, in odore di Oscar dopo i due Bafta e i due Golden Globes vinti nelle ultime settimane. E già di suo da record, per le 'statistiche' da box office legate a Re Quentin.

  • shares
  • Mail