• Film

Courmayeur Noir in Festival – la 18a edizione è ai blocchi di partenza

La 18a edizione del Courmayeur Noir in festival si svolgerà all’ombra del Monte Bianco, dal 4 al 10 dicembre. Un programma ricco di 40 appuntamenti tra film, serie televisive e programmi speciali, 10 titoli in concorso per il premio Leone Nero, 20 scrittori scelti tra gli “assi” del genere in tutto il mondo, due grandi

di simona



La 18a edizione del Courmayeur Noir in festival si svolgerà all’ombra del Monte Bianco, dal 4 al 10 dicembre. Un programma ricco di 40 appuntamenti tra film, serie televisive e programmi speciali, 10 titoli in concorso per il premio Leone Nero, 20 scrittori scelti tra gli “assi” del genere in tutto il mondo, due grandi eventi speciali nel nome di Gabriele Salvatores, regista di Come Dio comanda e di Alicia Giménez-Bartlett premiata quest’anno con il Raymond Chandler Award. Due temi di discussione legati al Noir al Femminile e alla Passione del Complotto, il ritorno degli appuntamenti con il Mini Noir (spazio dedicato ai più piccoli, che vedrà le anteprime dello spettacolare fantasy City of Ember di Gil Kenan e del film-evento di Natale della Disney Beverly Hills Chihuahua), gli incontri di Non Aprite Quelle Porte, lo Spazio Italia, tre mostre interattive…e tanto altro ancora.

“Non diventiamo solo maggiorenni” dicono i tre direttori Emanuela Cascia, Marina Fabbri e Giorgio Gosetti “ma entriamo anche nel ristretto club dei festival di tradizione, quelli che garantiscono continuità ad un modo di fare cultura cinematografica (e non solo) che proprio l’Italia ha insegnato al mondo con la Mostra di Venezia e che oggi deve fare i conti non solo con la recessione economica, ma con un’emergenza culturale oggettivamente presente.”

La giuria per il cinema è composta quest’anno dallo sceneggiatore Richard Price, dallo scrittore Don Winslow, dal regista Pablo Trapero, dalle attrici Valentina Lodovini e Astrid Berges-Frisbey. Il Noir in Festival si inaugura il 4 dicembre nei nuovi spazi del modernissimo complesso cinematografico PalaNoir di Courmayeur con l’anteprima assoluta di The Bank Job di Roger Donaldson, con Jason Statham e Saffron Burrows, alla presenza dell’autore. Dopo il salto, i titoli della selezione ufficiale.

In concorso

Ca di Eric Besnard – con Valeria Golino, Jean Dujardin, Jean Reno

Le piège américain (The American Trap) di Charles Binamé – con Rémy Girard, Gérard Darmon, Joe Cobden

Pour elle (Anything for Her) di Fred Cavayé – con Diane Kruger, Vincent Lindon, Olivier Marchal

Los bastardos di Amat Escalante – con Jesus Moises Rodriguez, Rubén Sosa

Io sono viva di Filippo e Dino Gentili – con Massimo De Santis, Marcello Mazzarella, Giovanna Mezzogiorno, Giorgio Colangeli

Whisper di Stewart Hendler – con Josh Holloway, Sarah Wayne Callies, Blake Woodruff

Frozen River di Courtney Hunt – con Melissa Leo, Misty Upham, Michael O’Keefe

Det som ingen ved (What No One Knows) di Søren Kragh-Jacobsen – con Anders W. Berthelse, Maria Bonnevie, Ghita Nørby

Fuori concorso

My Name is Bruce di Bruce Campbell – con Bruce Campbell, Grace Thorsen, Taylor Sharpe, Ted Raimi

Quarantine di John Erick Dowdle – con Jennifer Carpenter, Steve Harris, Jay Hernandez, Rade Serbedzija

Chugyeogja (The Chaser) di Na Hong-Jin – con Yun-seok Kim, Yung-woo Ha, Yeong-hie Seo