Ecco i 10 peggiori flop del 2008

A pochi giorni dal 2009, possiamo iniziare a tirare le prime somme di questo 2008 cinematografico al botteghino. Aspettando la Top10 dei migliori incassi americani e mondiali, a breve on line, ecco che vi snoccioliamo i 10 flop più clamorosi di quest’anno! Chi guarderà tutti dall’alto? Chi potrà vantarsi di aver perso più soldi?In tanti,

Ecco i 10 peggiori flop del 2008

A pochi giorni dal 2009, possiamo iniziare a tirare le prime somme di questo 2008 cinematografico al botteghino. Aspettando la Top10 dei migliori incassi americani e mondiali, a breve on line, ecco che vi snoccioliamo i 10 flop più clamorosi di quest’anno! Chi guarderà tutti dall’alto? Chi potrà vantarsi di aver perso più soldi?

In tanti, tantissimi sono ufficialmente in gara, ma noi ci occuperemo dei 10 più clamorosi, o comunque roboanti (rimanendo consapevoli del fatto che sì, qualche titolo può esserci sfuggito!). Tutti per voi dopo il saltino…

Il 2008 è stato un anno decisamente ricco di flop o comunque di enormi delusioni al box office. Tantissimi titoli sono arrivati a coprire giusto i costi di produzione, salvandosi nella maggior parte dei casi grazie ai diritti tv e all’home video. In molti altri casi invece, il flop è stato a dir poco roboante. Andiamo a vedere i ‘migliori 10’…

10°: Piacere Dave
Disastroso al box office Usa e salvato dai mercati esteri. Deve ringraziare il resto del mondo Eddie Murphy, solitamente amato in patria. Costato ben 60 milioni di dollari, il film è arrivato ad incassarne 50 in tutto il mondo, 11 dei quali solo negli Usa. Se il film non è affondato del tutto lo si deve ai 38 milioni raccimolati all’estero. Meritatamente in classifica.

9°: Speed Racer
Primo vero floppone per i fratelli Whachowsky. Il film è stato inserito da Empire tra i 10 migliori film dell’anno, eppure il pubblico non l’ha saputo apprezzare. Costato 120 milioni di dollari, ne ha incassati appena 93 in tutto il mondo, 44 dei quali solo negli Usa.

8°: In the Name of the King: A Dungeon Siege Tale
Sempre lui… Uwe Boll! Quando si dice una garanzia di insuccesso. Costato l’incredibile cifra di 60 milioni di dollari, il film ne ha incassati appena 11,838,374 in tutto il mondo. Splendido esempio di come si possa dar vita ad una porcata con un cast che elenca nomi come Jason Statham, Ray Liotta, Ron Perlman e Burt Reynolds.

7°: The Love Guru
Anche Myke Myers può floppare. La prova l’abbiamo avuta con questo The Love Guru, commedia costata la folle cifra di 62 milioni di dollari. Dal botteghino ne sono rientrati solo 40, 32 dei quali dagli States.

6°: Punisher:War Zone
Basta Frank Castle! Voi che dite, se lo saranno messi in testa in casa Marvel dopo quest’altra sonora bocciatura? Costato 35 milioni di dollari, il film ne ha incassati meno di 9 in tutto il mondo. Unica attenuante? Il dover uscire ancora in tanti, troppi paesi. Possibile una risalita, lenta ma utile ad uscire dalle torbide acque di questa odiosa Top10!

5°: The Express
Si possono spendere 40 milioni di dollari per un film biopic sul football americano? A quanto pare sì, visto l’esempio di The Express. Costato 40 milioni di dollari, il film ne ha incassati meno di 10 in tutto il mondo, affondando Dennis Quaid.

4° : City of Ember
Un flop illuminante. Bocciato sotto tutti i punti di vista il percorso al botteghino di Ember, costato 55 milioni di dollari e capace d’incassarne appena 12 worldwide. Primo vero buco nell’acqua per Tom Hanks in veste di produttore. D’altronde… c’è sempre una prima volta, no?

3°: Miracolo a Sant’Anna
Brutto e giustamente bocciato. Girato quasi interamente in Italia, Miracolo a Sant’Anna di Spike Lee fa un sonoro tonfo al botteghino, incassando appena 9 milioni di dollari in tutto il mondo. Essendone costati 45, si può capire la portata del botto!

2°: Postal:
Immancabile Uwe Boll. Che classifica sarebbe se non ci fosse il nostro amato Boll? In questa del 2008 raddoppia addirittura la propria presenza! Costato 15 milioni di dollari, Postal è stato boicottato dalle distribuzioni di mezzo mondo, incassando la bellezza di … 146,741 dollari! Peccato che Uwe non si fermi un attimo, con ben 8 progetti tra le mani per i prossimi 3 anni. Quando si dice produttori masochisti… qui la domanda principale è… ci sono o ci fanno? Nemmeno il Moratti dei tempi d’oro e sfigati buttava così tanti soldi inutilmente!

And the Winner is… Delgo!
Cartoon distribuito dalla Freestyle Releasing, costato l’incredibile cifra di 40 milioni di dollari, Delgo è uscito nei cinema americani lo scorso 11 dicembre, in ben 2,160 copie, incassando appena 511,920 dollari. Dopo nemmeno 7 giorni il film è letteralmente scomparso dalle 2,160 copie della settimana precedente, visto l’incredibile flop! 694,782 dollari l’incasso complessivo in una settimana di programmazione, con una media per sala di 237 dollari nel primo weekend di programmazione. Ma ve la immaginate la faccia dei 2,160 esercenti con incassi così miseri? Roba da chiudere il cinema! Numeri da guiness in negativo, per un cartoon che poteva contare sulle voci di Burt Reynolds, Jennifer Love Hewitt, Freddie Prinze, Jr. e Val Kilmer. Ma voi che dite… qualche testa sarà caduta dopo un flop simile?

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →