Esordio boom per Venerdì 13 al box office Usa, mentre in Italia Il Curioso caso di Benjamin Button batte tutti

Michael Bay ha fatto decisamente tredici. E’ stato un esordio pazzesco quello di Venerdì 13 al box office Usa, tanto che già si parla di sequel in arrivo. Oltre 42 i milioni di dollari incassati dal film, come indovinato dal 9% di voi al FantaBoxOffice, con una media per sala di 13,605 dollari. Costato appena

Esordio boom per Venerdì 13 al box office Usa, mentre in Italia

Michael Bay ha fatto decisamente tredici. E’ stato un esordio pazzesco quello di Venerdì 13 al box office Usa, tanto che già si parla di sequel in arrivo. Oltre 42 i milioni di dollari incassati dal film, come indovinato dal 9% di voi al FantaBoxOffice, con una media per sala di 13,605 dollari. Costato appena 19 milioni di dollari, la pellicola punta con forza al tetto dei 100 milioni, superando così il remake di Non aprite quella Porta, che si fermò agli 80 milioni sei anni fa. Chi slitta in 2° posizione è La verità è che non gli piaci abbastanza, che continua a comportarsi bene, con 55 milioni incassati, mentre è sbalorditiva la tenuta di Taken, che perde meno del 7% degli incassi rispetto al weekend passato, arrivando ai 78 milioni di dollari.

Solo 4° posto per I Love Shopping, altra new entry forte del weekend. Un esordio comunque positivo per la commedia rosa, che incassa 16 milioni e mezzo di dollari, con una media per sala superiore ai 6000 dollari, mentre delude sicuramente le aspettative The International, con ‘solo’ 10 milioni di dollari ed una media per sala inferiore ai 5000 dollari. Ottimo 5° posto perCoraline, che perde meno del 10% degli incassi, arrivando ai 35 milioni di dollari, mentre addirittura guadagna il 7% sugli incassi, rispetto al fine settimana passato, Paul Blart: Mall Cop, arrivato ai 111 milioni di dollari.

Si confermano invece cocenti delusioni La Pantera Rosa 2, 8° con appena 22 milioni di dollari incassati, e Push, scivolato al 10° posto, con 19 milioni di dollari incassati, dopo esserne costati il doppio. E in Italia? Benjamin Button sarà riuscito a battere Fausto Brizzi? Andiamolo a scoprire…

Esordio boom per Venerdì 13 al box office Usa, mentre in Italia Il Curioso caso di Benjamin Button batte tutti

Come previsto. Il curioso caso di Benjamin Button asfalta la folta concorrenza al botteghino italiano, incassando 3 milioni di euro tondi tondi. 576.742 italiani sono corsi a vedere in sala la pellicola di David Fincher, aspettando gli Oscar di domenica prossima, che potrebbero dargli un ulteriore spintarella. Perde così la prima posizione, dopo solo un weekend di programmazione, Fausto Brizzi con il suo Ex. La pellicola però resiste all’assalto delle new entry, superando di slancio i 6 milioni di euro. Limitato il calo degli incassi, a conferma del buon passaparola che sta circondando il titolo.

Buono anche il comportamento di Questo piccolo Grande Amore. Il film, tratto da un classico di Claudio Baglioni, in 5 giorni di programmazione incassa poco più di 2 milioni di euro, portando in sala 357.692 italiani, probabilmente adolescenti. Chi non decolla, invece, è Venerdì 13. Stritolato dai titoloni, Jason Voorhees affonda, con ‘solo 645,000 euro incassati, come indovinato dal 25% di voi al FantaboxOffice, comportandosi così decisamente in modo differente rispetto al box office Usa. Complicato, a questo punto, che il titolo possa ambire a cifre che superino i 2/3 milioni di euro.

Dietro le novità ritroviamo vecchie conoscenze. Arriva ai 4 milioni di euro Operazione Valchiria, ai 12 Italians, ai 7 e mezzo il sorprendente Viaggio al centro della terra 3D, ai 3 l’incompreso Revolutionary Road, al milione e mezzo Il Dubbio e ai 700,000 euro The Horsemen.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →