Razzabastarda: il trailer del film di Alessandro Gassman

Il primo lungometraggio da regista di Alessandro Gassman

di carla

Uscirà il 18 aprile il film italiano drammatico Razzabastarda con la regia di Alessandro Gassman (che esordisce al cinema in questo ruolo) e che vede nel cast: Alessandro Gassman, Giovanni Anzaldo, Manrico Giammarota, Sergio Meogrossi, Matteo Taranto, Madalina Ghenea, Michele Placido. Vediamo subito la trama ufficiale:

Roman è un migrante rumeno giunto in Italia trent’anni fa. La sua esistenza non è riuscita a districarsi dai giri dello spaccio di cocaina e dagli ambienti della piccola delinquenza. Ma Roman ha un sogno a cui non è disposto a rinunciare per niente al mondo: dare a suo figlio Nicu, che ha allevato senza madre, un’esistenza diversa e migliore. Ma può davvero un ragazzo che ha respirato fin dal suo primo vagito quell’ambiente e quelle dinamiche desiderare di essere qualcosa di diverso?

Ed ora entriamo nel dettaglio, scoprendo qualcosa di più sul film e sul cast. Qui sopra trovate il trailer.

Le dichiarazioni di Alessandro Gassman

Il film è un adattamento della piece teatrale “Cuba and his Teddy Bear” che racconta la storia toccante di un rapporto d’amore irrisolto tra un padre, spacciatore di eroina, ed un figlio tossicodipendente. Il film parla il linguaggio della strada ed ha dimostrato in teatro, con il titolo “Roman e il suo Cucciolo”, di poter colpire profondamente il pubblico e la critica. L’adattamento cinematografico curato da Vittorio Moroni dimostra che il mezzo filmico si adatta perfettamente a questa storia, entrando nelle pieghe più intime dei due protagonisti e raccontando il loro “mondo” così brutalmente attuale. Vedendo il film la sensazione più strana, ma allo stesso tempo eccitante e sorprendente, è stato vedere che è esattamente come me lo ero immaginato. Questo è stato possibile grazie al coraggio della produzione che ringrazio, ma soprattutto ad una troupe totalmente coinvolta, di talento, che mi ha assecondato dandomi sicurezza e coraggio. Ho lavorato in totale libertà, senza mai tirare il freno e se questo film vi farà emozionare, sorridere, vorrà dire che quella visione, non “mediata” dal mezzo filmico, è riuscita, grazie al lavoro di tutti. Per me è stato davvero come vedere un sogno realizzarsi.

I personaggi

Alessandro Gassman è Roman: Roman è arrivato clandestinamente in Italia 20 anni fa, in fuga con sua madre da Ceausescu e dalla povertà. Vive nella periferia di Latina, ha una casa abusiva, un magazzino disordinato, un vecchio cane e nessuna moglie. Quella che aveva l’ha lasciato 18 anni fa. Roman spaccia coca ed è cocainomane. Roman però ha Nicu, il suo unico figlio diciottenne, il suo “cucciolo”. E’ per lui che vorrebbe smettere con la droga, è per lui che non ha smesso: per farlo crescere, per dargli un’istruzione, dei vestiti buoni, un avvenire.

Giovanni Anzaldo è Nicu/Cucciolo: Nicu (18 anni) è l’unico figlio di Roman. Sua madre non l’ha mai conosciuta. Il ragazzo è fragile, delicato, ha ferite profonde ed enormi insicurezze. Per questo è disposto a mettere in discussione tutti i suoi valori. Pur di avere affetto, comprensione, riconoscimento autentico.

Manrico Gammarota è Geco: è di origine pugliese, è per Roman l’amico fraterno, il socio d’affari, il compagno di baldorie e infantili nonostante i frequenti litigi. Geco è pacifico, indolente, cialtrone, vigliacco, ed è per Nicu una sorta di zio.

Sergio Meogrossi è Talebano: è un tossicodipendente, colto, intelligente, seduttivo: un tuttologo. Diventa il mentore di Nico ma Talebano non è che un fallito incattivito. Da Nicu riceve rispetto e venerazione ma a lui non bastano.

Michele Placido è l’avvocato Silvestri: L’Avvocato Silvestri è per Roman una speranza concreta per Nicu, l’esempio di un figlio d’immigrato che ce l’ha fatta. Figlio di una donna bulgara dedicatasi alla prostituzione pur di mantenerlo, e di un italiano, l’Avvocato scelse da ragazzo la via
del riscatto sociale tenendo sempre a mente da dove era partito.

Matteo Taranto è Dragos: è un caro amico di Roman, Rumeno e fiero delle sue origini, spocchioso, esuberante, arrogante e prepotente. E’ proprietario di una discoteca in cui ha organizzato anche un giro di prostituzione.

Madalina Ghenea è Dorina: è la fidanzata di Dragos e da lui costretta alla prostituzione, è una ragazza sensibile, bella ed istruita.

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →