La Columbia dice stop alle riprese di Moneyball con Brad Pitt

Brad Pitt

Brutte notizie per i fan di Steven Soderbergh e di Brad Pitt: la Columbia Pictures ha bruscamente fermato la pre-produzione di Moneyball, le cui riprese avrebbero dovuto avere inizio questa settimana. Lo stop imposto dalla casa di produzione arriva inaspettato, situazioni del genere capitano molto di rado, soprattutto così a ridosso del ciak d'inizio. La causa del cambio di rotta pare sia stata l'insoddisfazione - da parte di Amy Pascal, vice direttore della major hollywoodiana - nei confronti della sceneggiatura del film che, in questi ultimi mesi, è stata continuamente riscritta e rimaneggiata, finendo col diventare qualcosa di molto differente da ciò che avrebbe dovuto essere.

L'ultima bozza dello script - adattamento cinematografico del bestseller Moneyball: The Art of Winning an Unfair Game - è opera dello stesso Soderbergh, che ha rimaneggiato le precedenti versioni che Steve Zaillian aveva scritto all'epoca in cui David Frankel era il regista designato a guidare il progetto.

Sono in molti a restare disoccupati, oltre a tutti i membri dello staff tecnico ci sono Demetri Martin e molti attori non professionisti, fra cui molti ex giocatori dell’Oakland A, che avrebbero dovuto recitare nel ruolo di sè stessi. Al momento Soderberg sta tentando di salvare il progetto vendendolo alla Warner Bros. o ad un altro Studio ma, se le trattative non arriveranno in fretta ad un positivo esito, il futuro della pellicola potrebbe confermarsi davvero buio.

Fonte: Hollywood Reporter

  • shares
  • Mail