Sarà Taketori Monogatari il prossimo lungometraggio dello Studio Ghibli, ovvero la storia di un taglia bambù

Lo aveva anticipato lui stesso al sessantaduesimo Festival Internazionale del Film di Locarno, dove gli è stato consegnato un premio alla carriera: Isao Takahata, regista e co-fondatore dello Studio Ghibli tornerà a dirigere un lungometraggio, per la prima volta negli ultimi 10 anni. Il nuovo film sarà basaro sullo storico racconto popolare giapponese Taketori Monogatari

di simona

Logo Ghibli

Lo aveva anticipato lui stesso al sessantaduesimo Festival Internazionale del Film di Locarno, dove gli è stato consegnato un premio alla carriera: Isao Takahata, regista e co-fondatore dello Studio Ghibli tornerà a dirigere un lungometraggio, per la prima volta negli ultimi 10 anni.

Il nuovo film sarà basaro sullo storico racconto popolare giapponese Taketori Monogatari (Storia di un Taglia bambù), risalente addirittura al decimo secolo, che ha già ispirato in passato numerosi manga ed anime, come SailorMoon and Inuyasha. La storia è incentrata sulla bellissima principessa Kaguya dai capelli d’oro, venuta sulla terra dalla Capitale della Luna e ritrovata quando era ancora in fasce nella cavità di una splendente pianta di bambù. Esistono differenti versioni della fiaba folkloristica, in alcune si dice che la principessa sia venuta nel nostro mondo per sfuggire ad una guerra, in altre che vi sia stata mandata in esilio.

Sul blog ufficiale dello Studio Ghibli si legge, inoltre, che Hayao Miyazaki ha intenzione di realizzare altri due lungometraggi nei prossimi tre anni, e ne sta discutendo con lo staff ed i collaboratori dello Studio. Io sono già impaziente, voi no?

Fonte: Asian Movie Pulse

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Orientali

Tutto su Film Orientali →