I 5 film da non guardare quando si è incinta

Ci sono film che una donna in gravidanza non può vedere? Forse si.

di carla,

No, non sono incinta: ho deciso di fare questo post perché l’altro giorno ho letto su Facebook una discussione tra ragazze in cui si chiedeva se fosse possibile guardare film horror quando si è in gravidanza. La maggior parte ha detto di si, mentre una ha riportato questa frase:

E’ preferibile che tu non li guardi perchè l’adrenalina che si sviluppa durante la visione di un film horror danneggia il bambino che non è ancora maturo fisicamente per poter metabolizzare l’adrenalina che hai prodotto e che passa attraverso la placenta. Si possono infatti avere delle modificazioni del ritmo cardiaco fetale e significative influenze sul tono e sulla circolazione uterina. In pratica potresti avere contrazioni dell’utero dovute alla vasocostrizione, cioè restringimento dei vasi sanguigni.

Prendendo spunto da questa discussione ho pensato a quali film è meglio evitare quando si è incinta, facendo una selezione su pellicole che trattano neonati visto che la madre si può… impressionare. Attenzione, le trame contengono SPOILER.. Ps. So con sicurezza di aver dimenticato qualche titolo, aiutatemi voi a trovare altri film sul tema.

Rosemary’s Baby: ovviamente il primo film che mi viene in mente è “Rosemary’s Baby” (1968) di Roman Polanski. Trama: Guy Woodhouse (John Cassavetes) e Rosemary (Mia Farrow) traslocano in un appartamento a New York. I vicini sono dei simpatici vecchietti che entrano prepotentemente nella vita della coppia finché Rosemary rimane incinta. Ma non è una gravidanza normale: il figlio è nato infatti da un accoppiamento con il Diavolo. Il marito aveva fatto un patto con il Demonio per avere fama e successo. Ora il piccolo è in salotto, che piange in una culla nera con una croce capovolta come ornamento. L’istinto di madre prende il sopravvento su tutto e lo culla.

Baby killer: il secondo film è senza dubbio “Baby Killer” (It’s Alive!) del 1974, diretto da Larry Cohen. Qui non ci sono forze soprannaturali o demoniache, la gravidanza di Leonore (Sharon Farrel) sembra normale finché al momento del parto… nasce… un piccolo mostro omicida. Notevoli le soggettive del bebé. Trucco del maestro Rick Baker.

La mosca 2: e quando ho pensato ad una donna che partorisce mi è venuto poi in mente “La mosca 2” (The Fly II), del 1989, diretto da Chris Walas; sequel del film La mosca (1986) di David Cronenberg. In questo caso si tratta della scena iniziale in cui la compagna di Seth Brundle partorisce una larva di mosca. All’interno c’è un bambino fisicamente normale ma per una donna incinta secondo me è uno choc.

Eraserhead: ed ovviamente se penso a bebé mostruosi mi viene subito in mente il film di David Lynch, “Eraserhead” del 1977, dato alla luce da Mary (Charlotte Stewart).

Ma come si può uccidere un bambino?: altra donna incinta per “Ma come si può uccidere un bambino?”, Thriller Horror del 1976 diretto da Narciso Ibáñez Serrador. Trama: Tom ed Evelyn (incinta) sono in vacanza sull’isola di Almanzora. Il posto è molto strano: non ci sono adulti. La coppia scopre presto, con terrore, che i bambini del paese hanno ucciso genitori, parenti e conoscenti. Sì, so che vi è venuto in mente Children of the Corn – Grano Rosso Sangue ma cito quello di Serrador perché antecedente (il film horror di Fritz Kiersch è del 1984) e perché la donna della coppia è incinta.