10 maghi degli effetti speciali da Oscar

I grandi maghi degli effetti speciali che hanno vinto l’Oscar

Dopo avervi presentato i cinque candidati agli Oscar 2013 nella categoria Migliori effetti speciali, ampliamo il discorso presentandovi una speciale classifica in cui abbiamo incluso 10 rappresentanti da Oscar di questa categoria a cui si aggiungono anche alcuni grandi esperti di make-up speciale. Quindi troverete i maghi dell’animatronica Stan Winston e Carlo Rambaldi, lo specialista in primati e licantropi Rick Baker, i leggendari Ray Harryhausen con la sua pionieristica stop-motion e John Chambers, senza il quale non avremmo potuto avere un classico senza tempo come Il pianeta delle scimmie.

La classifica è stata stilata esclusivamente con vincitori di Premi Oscar, eccezion fatta per Harryhausen inserito nella classifica per ovvi motivi, quindi ci sembra doveroso menzionare anche chi, per mancanza di statuette e non certo di meriti, è stato escluso: l’esperto in morti viventi Tom Savini (Zombi), gli italiani Giannetto De Rossi (Dune) e Sergio Stivaletti (Phenomena), Rob Bottin (La cosa), il maestro burattinaio Jim Henson (Labyrinth), il mago dell trucco prostetico Kevin Yagher (Nightmare 2-3-4) e naturalmente chiediamo venia se abbiamo omesso di citare qualcuno. Dopo il salto trovate la classifica con annessi video.

1- Stan Winston (7 aprile 1946 – 15 giugno 2008)

4 Premi Oscar (Aliens, Terminator 2, Jurassic Park)

Creazioni cult: Il Predator nell’omonimo film del 1987, la regina aliena nel sequel Aliens-Scontro finale, il T-Rex animatronico nello Jurassic Park di Steven Spielberg, gli effetti speciali e visivi da premio Oscar del sequel Terminator 2: Il giorno del giudizio.

2- Rick Baker

7 Premi Oscar (Un lupo mannaro americano a Londra, Bigfoot e i suoi amici, Ed Wood, Il professore matto, Il Grinch, Men in Black, Wolfman)

Creazioni cult: mutazione live-action in Un Lupo mannaro americano a Londra, il make-up di Jim Carrey ne Il Grinch, make-up del gorilla ne Il grande Joe e delle scimmie nel remake di Tim Burton Planet of the Apes.

3- Dick Smith

1 Premio Oscar per Amadeus e un secondo Premio Oscar alla carriera.

Creazioni cult: il make-up per Il padrino, L’esorcista e Scanners.

4- Carlo Rambaldi (15 settembre 1925 – 10 agosto 2012)

2 Premi Oscar (Alien, E.T. – L’extraterrestre) e una Menzione speciale dell’Academy per King Kong.

Creazioni cult: il gorilla da 12 metri creato per il sequel del 1976 King Kong 2, l’indimenticabile alieno in E.T. L’extraterrestre di Spielberg e lo xenomorfo dell’Alien di Ridley Scott realizzato in collaborazione con lo scultore e pittore H.R. Giger.

5- John Chambers (12 settembre 1923 – 25 agosto 2001)

1 Premio Oscar alla carriera per il make-up del classico di fantascienza Il pianeta delle scimmie.

Creazioni cult: oltre alle incredibili maschere per Il pianeta delle scimmie sono opera sua le orecchie a punta del vulcaniano Spock in Star Trek.

6- Greg Cannom

3 Premi Oscar (Mrs. Doubtfire, Dracula di Bram Stoker, Il curioso caso di Benjamin Button) più un riconoscimento speciale dell’Academy per la straordinaria manualità nell’utilizzo dei siliconi e del make-up nell’ambito cinematografico.

Creazioni cult: senza dubbio il lavoro svolto per l’horror con licantropi L’ululato di Joe Dante e il sequel Nightmare 3 oltre naturalmente all’invecchiamento di Brad Pitt per Il curioso caso di Benjamin Button e al trucco da Tata di Robin Williams in Mrs. Doubtfire.

7- Ve Neill

3 Premi Oscar (Beetlejuice, Mrs. Doubtfire, Ed Wood)

Creazioni cult: ha lavorato in oltre 6.000 film curando il make-up di Johnny Depp in Edward mani di forbice, realizzando le creature di Cocoon – il ritorno e naturalmente lo strepitoso lavoro svolto in BeetleJuice.

8- Richard Taylor

5 Premi Oscar (il signore degli anelli – La compagnia dell’anello, Il signore degli anelli – Il ritorno del re, King Kong)

Creazioni cult: inutile dire che il lavoro svolto per la Trilogia dell’anello oltre che monumentale e stato strabiliante. La sua specialità sono armi, armature e oggetti di scena.

9- Chris Walas

1 Premio Oscar per il raccapricciante make-up del remake La mosca di David Cronenberg, di cui nel 1989 ha anche diretto il sequel La mosca 2 debuttando alla regia.

Creazioni cult: oltre al make-up per Jeff Goldblum, ha creato i Gremlins, realizzato la famosa sequenza del volto liquefatto del nazista ne I Predatori dell’arca perduta e realizzato creature per Il ritorno dello jedi.

10- Ray Harryhausen

Durante la sua lunga e prolifica attività al mago della stop-motion non venne assegnato alcun Oscar, fino al 1992 quando ha finalmente ricevuto un tardivo riconoscimento onorario (Gordon E. Sawyer Award) assegnatogli dall’Academy per il suo contributo all’industria cinematografica.

Creazioni cult: il Rhedosaurus ne Il risveglio del dinosauro, i memorabili scheletri guerrieri ne Il 7° viaggio di Sinbad (citati da Sam Raimi ne L’armata delle tenebre) e naturalmente le creature mitologiche di Scontro di Titani.

Foto | © Getty Images

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Il signore degli anelli e Lo Hobbit

Tutto su Il signore degli anelli e Lo Hobbit →