Stasera in TV, Ieri, oggi, domani di Vittorio De Sica, su Rai 3

Un film che ha fatto la storia del cinema italiano e internazionale, con soggetti di De Filippo, Zavattini e Moravia, un classico imperdibile.

Oltre 20 anni prima del memorabile strip tease di Kim Basinger in 9 settimane e mezzo, Sofia Loren fece impazzire gli uomini di tutto il mondo con il celebre spogliarello di Ieri, oggi, domani. Ma a differenza del mediocre, seppur celebratissimo, film di Adrian Lyne, la pellicola di Vittorio De Sica può essere considerato uno dei capisaldi del cinema italiano degli anni '60, un cult a episodi, i cui soggetti furono scritti da artisti del calibro di Eduardo De Filippo, Cesare Zavattini e Alberto Moravia. Marcello Mastroianni e Sofia Loren sono (nel caso del primo, fu) due dei più grandi interpreti del nostro cinema e in questo film, che vinse una statuetta agli Oscar '65, lo dimostrano appieno: il ruolo della donna che cambia, nell'Italia del boom, visto con sagacia e ironia. Tre donne di altrettante classi sociali diverse, tre storie di liberazione sessuale, ma che mette in luce vizi e virtù di un paese che stava cambiando da rurale a urbanizzato, mantenendo nella mutazione pregiudizi e tradizioni di una società contadina. Popolane, borghesi, prostitute: commedia, satira, farsa. In un solo film tanti livelli di lettura, per una regia magistrale. Da ri-vedere.

Cast


Sophia Loren: Adelina Sbaratti/Anna Molteni/Mara
Marcello Mastroianni: Carmine Sbaratti/Renzo/Augusto Rusconi
Aldo Giuffré: Pasquale Nardella (in "Adelina")
Agostino Salvietti: avv.Domenico Verace (in "Adelina")
Lino Mattera: Amedeo Scapece (in "Adelina")
Tecla Scarano: Bianchina Verace (in "Adelina")
Silvia Monelli: Elvira Nardella (in "Adelina")
Carlo Croccolo: l'imbonitore (in "Adelina")
Armando Trovajoli: Giorgio Ferrario (in "Anna")

Trama


Adelina

. Napoli, quartiere Forcella: Adelina è una contrabbandiera di sigarette che rischia la prigione per una multa non pagata, ma scopre che se dovesse rimanere incinta potrebbe evitare il carcere. Convince il marito a un tour de force amoroso e uno dopo l'altro, partorisce numerosi figli: la cura e il mantenimento della numerosa prole si rivela però più stressante e costosa dalla prigione.
Anna. Milano: Anna è una signora dell'alta borghesia sposata con un facoltoso finanziere, ma intrattiene una relazione extraconiugale con un giovane colto ma di scarse possibilità economiche. Bella e viziata, durante una gita con l'amante incapperà in un incidente e questo rivelerà a entrambi la fragilità della loro relazioni e le differenze incolmabili che li separano.
Mara. Roma: in un appartamento affacciato su piazza Navona riceve la splendida prostituta Mara. Accanto a lei vive un timido seminarista che la spia dal terrazzo: Mara se ne accorge e provoca il giovane che, completamente perso di lei, minaccia di lasciare il seminario.

  • shares
  • Mail