La Dark Sky Films vuole fare di Hatchet un franchise

Quando un horror ha successo, difficilmente si fa finta di nulla e non si cerca di spremerlo fino al midollo. Stessa sorte pare toccherà al divertente (e da noi “stranamente” ancora inedito) Hatchet, film di genere che spinge sul pedale della risata, e diretto dal giovane e talentuoso Adam Green. Il regista, che presenterà il

Quando un horror ha successo, difficilmente si fa finta di nulla e non si cerca di spremerlo fino al midollo. Stessa sorte pare toccherà al divertente (e da noi “stranamente” ancora inedito) Hatchet, film di genere che spinge sul pedale della risata, e diretto dal giovane e talentuoso Adam Green.

Il regista, che presenterà il suo recente Frozen al Sundance Film Festival tra qualche giorno, sta girando in questi giorni Hatchet 2. Il sequel riporta sul grande schermo la figura di Victor Crowley, il gigantesco e deforme killer del primo episodio, interpretato non a caso da Kane Hodder, ovvero Jason Voohrees negli ultimi capitoli della saga originale di Venerdì 13: visto che Derek Mears gli ha “rubato” la parte nel reboot, Hodder ha trovato un’altra icona da interpretare.

La casa di produzione del primo film, la ArieScope Pictures, ha trovato nella Dark Sky Films una compagna aguerrita e che vuole fare di Hatchet addirittura un franchise. Quindi, come ogni saga horror “che si rispetti”, vedremo sequel e sequel in arrivo. Per ora, in Hatchet 2 aspettiamoci il ritorno, oltre di Hodder, di Tony Todd (il mitico Candyman), e la presenza di Tom Holland (sì, il regista de La bambola assassina) e di Danielle Harris (la protagonista di Halloween 4 e 5, nonché Hannie nei capitoli firmati da Zombie), che sostituirà Tamara Feldman nel ruolo della protagonista Marybeth. Già dai nomi del cast anche chi non ha visto il primo capitolo può capire quanto Hatchet sia un omaggio più che dichiarato allo slasher movie.

Fonte: Bloody Disgusting

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →