The Wind that shakes the Barley di Ken Loach



"The Wind that shakes the Barley" è il verso di una ballada irlandese; un verso molto musicale, quindi, scritta però per l'occasione, nel 18° secolo, della Guerra Civile in Irlanda, quando gli Irlandesi appunto hanno iniziato la battaglia per scacciare gli Inglesi. E' una canzone che in qualche modo inneggia alla resistenza, quindi. E' questo il titolo del nuovo film di Ken Loach, una cooproduzione Irlandese-Inglese-Italiana-Spagnola-Tedesca.
"Episodi cruciali del passato possono aiutarci a capire meglio il presente, come la guerra in Iraq" ha commentato il regista di Sweet Sixteen "Per questo motivo ho decido di girare un film in cui racconto la lotta di indipendenza irlandese", in cui due fratelli si vedono l'uno contro l'altro, nei due versanti opposti durante la guerra. Simon Perry, uno dei produttori esecutivi, commenta che tutti sono orgogliosi del film, che si occupa in modo rigorosamente umano del periodo forse più difficile della storia irlandese. Ricordando poi che il film di Loach è il primo film irlandese selezionato a Cannes dopo The General di Boorman nel '98.
Il film, in gara oggi, è interpretato dal magnifico Cillian Murphy (attore che personalmente adoro), Liam Cunningham (l'inglese de Il Cartaio!), Orla Fitgerald e Padraic Delaney.
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: