• Film

Film horror e thriller: meglio suspense o sorpresa?

Una volta Alfred Hitchcock ha spiegato: “La differenza tra suspense e sorpresa è molto semplice e ne parlo spesso… Ad esempio: noi stiamo parlando, c’è forse una bomba sotto questo tavolo e la nostra conversazione è molto normale, non accade niente di speciale e tutto ad un tratto: boom, l’esplosione. Il pubblico è sorpreso, ma

di carla


Una volta Alfred Hitchcock ha spiegato:

“La differenza tra suspense e sorpresa è molto semplice e ne parlo spesso… Ad esempio: noi stiamo parlando, c’è forse una bomba sotto questo tavolo e la nostra conversazione è molto normale, non accade niente di speciale e tutto ad un tratto: boom, l’esplosione. Il pubblico è sorpreso, ma prima che lo diventi gli è stata mostrata una scena del tutto normale, priva d’interesse. Ora veniamo alla suspense. La bomba è sotto il tavolo e il pubblico lo sa, probabilmente perché ha visto l’anarchico mentre la stava posando. Il pubblico sa che la bomba esploderà all’una e sa che è l’una meno un quarto (c’è un orologio nella stanza): la stessa conversazione insignificante diventa all’improvviso molto interessante perché il pubblico partecipa alla scena. Gli verrebbe da dire ai personaggi sullo schermo: ‘Non dovreste parlare di cose banali, c’è una bomba sotto il tavolo che sta per esplodere da un momento all’altro!’. Nel primo caso abbiamo offerto al pubblico quindici secondi di sorpresa al momento dell’esplosione. Nel secondo gli offriamo quindici minuti di suspense”.

Ok, poi ogni regista ha il suo modo di lavorare e preferisce la sorpresa alla suspense scatenando dei bei salti sulla poltrona (come ha fatto qualche volta anche Hitch….). Quindi, a questo punto, giro la domanda a voi: nei film thriller e/o horror preferite la sorpresa o la suspense? E perché?

I Video di Cineblog