CineBlog consiglia: E.T. - L'Extraterrestre

etE se fosse il vero capolavoro di Steven Spielberg? Per chi scrive, la risposta è sì. Più grande di film straordinari come Incontri ravvicinati del terzo tipo o Schindler's List, E.T. - L'EXTRATERRESTRE è una delle storie più commoventi della storia del cinema. Per il sottoscritto -a distanza di più di quindici anni dalla prima volta che l'ho visto-, un film in cui alla fine è impossibile non far cadere almeno una lacrima, sistematicamente ad ogni visione. Perchè la purezza di questa fiaba, di questa storia di un "diverso" capito solo dai bambini, è incredibile. Se con la trama si vola in alto con la fantasia, come sottolinea l'intensissima sequenza dei ragazzi che spiccano il volo con le loro biciclette, sotto si nasconde qualcosa di più razionale e vicino alla realtà: una definitiva condanna dello Spielberg-bambino che vede gli adulti e non li può sopportare, nella loro ottusità, nella loro cattiveria, nel loro essere ciechi; e anche una condanna all'America stessa che, come si è detto prima, ha paura, terrore dei diversi.
Contiamo pure che il ritmo è elevatissimo e ciò contribuisce ancora di più a rafforzare l'idea di cult che questo film ha, supportato da un apparato tecnico strabiliante e dall'indimenticabile colonna sonora di John Williams. E' il film che tutti i bambini devono vedere, e che tutti gli adulti devono rivedere: per capire che le fiabe hanno ancora il loro valore, e che commuoversi non fa male. Perchè quell'addio, oggi, fa sempre più incrinare il cuore...
Stasera, 20.30, Italia 1

Voto Carla: 10

Voto Gabriele: 10

Voto Natalie: 10

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: