Checco Zalone disintegra Avatar con Che Bella Giornata: 18 milioni e mezzo di euro in 5 giorni

Travolgente, sconvolgente, incredibile. Checco Zalone ha frantumato il botteghino italiano con Che bella Giornata. In 5 giorni di programmazione il film targato Medusa è riuscito nella titanica impresa di incassare 18.647.478,72 euro, con la media per sala più alta mai toccata da un film nel nostro paese, pari a 15.256 euro. Avatar, primo in questa



Travolgente, sconvolgente, incredibile. Checco Zalone ha frantumato il botteghino italiano con Che bella Giornata. In 5 giorni di programmazione il film targato Medusa è riuscito nella titanica impresa di incassare 18.647.478,72 euro, con la media per sala più alta mai toccata da un film nel nostro paese, pari a 15.256 euro. Avatar, primo in questa speciale classifica, lo scorso anno si era fermato a quota 12.9 milioni. Senza 3D, ed annessi ticket con prezzo maggiorato, Zalone è riuscito ad incassare quasi 6 milioni di euro in più rispetto al kolossal di Cameron, grazie anche ad un’autentica uscita monster, con circa 900 copie. Quasi 12 milioni gli euro incassati nel primo weekend di programmazione, altro dato mai raggiunto prima, con i 9,6 di Avatar sbriciolati, per un totale di 2.781.390 ticket staccati in 120 ore. Considerando l’incredibile tenuta di questi primi giorni è quasi impossibile fare previsioni sul totale che potrà toccare il film a fine corsa, con i 40 milioni di euro clamorosamente alla portata. Cifre Siae alla mano, da battere c’è La vita è Bella di Roberto Benigni, con 47,700,000 euro incassati nel 1998/1999, seguito da Il Ciclone di Leonardo Pieraccioni, 40,000,000 euro, e Fuochi d’Artificio, 38,300,000 euro. Checco Zalone punta alla storia del botteghino italiano? Ebbene sì.

Dietro il boom di Zalone immancabili i due film nostrani che hanno caratterizzato il Natale 2010, per un box office italiano da urlo. La Banda dei Babbi Natale e Natale in Sudafrica hanno ormai consolidato le proprie posizioni, con 20 milioni e 600,000 euro per il primo e 18 milioni e 400,000 euro per il secondo. 3.133.410 spettatori contro 2.814.071. A volare nell’ultima settimana non è stato però solo Zalone ma anche Clint Eastwood con il suo Hereafter, secondo in classifica. 3 milioni e 200,000 gli euro incassati dalla pellicola della Warner., per un ritorno, quello del vecchio ed indomabile Clint, in linea con il precedente. Invictus lo scorso anno esordì con 1.942.000 euro, Hereafter nel weekend è arrivato a quota 2,1 milioni di euro, ai quali bisogna sommare i ticket staccati mercoledì e giovedì, per un totale di 490.575 italiani corsi in sala a vederlo. Ma un film di Eastwood aveva esordito con numeri così positivi. Sono invece ‘solo’ 5 i milioni di euro incassati fino ad oggi da Tron Legacy, incapace di decollare anche al botteghino italiano, mentre The Tourist si avvicina agli 11 milioni di euro.

Poco meno di 10 i milioni di euro incassati da Narnia 3, mentre poco più di 10 quelli raccolti da Rapunzel, da quasi due mesi in Top10, segno di una splendida tenuta e di un buon passaparola. Se Megamind si avvicina ai 7 milioni di euro, La Bellezza del Somaro arriva finalmente ai 3, con Le avventure di Sammy che clamorosamente tocca i 3.768.229 euro. Interessante il prossimo weekend, visto l’arrivo de L’Orso Yoghy 3D, Skyline e soprattutto Vi Presento i Nostri. Riuscirà Zalone a battere anche Ben Stiller?

I Video di Cineblog