• Film

Fear and Desire – Paura e desiderio: l’esordio inedito di Stanley Kubrick al cinema

Fear and Desire – Paura e desiderio, il film di esordio di Stanley Kubrick, ancora inedito nel nostro paese, arriva in oltre 90 sale di tutta Italia, il 29, 30 e 31 luglio 2013, restaurato in HD da 35 mm dalla Library of Congres.

di cuttv

Fear And Desire – TRL from QMI on Vimeo.

“La guerra” introdotta da una voce fuori campo, con il suo carico di paure, ansie, istinto di sopravvivenza, desideri, ambizioni personali, voglia di riscatto sociale, e le disavventure di quattro militari dispersi in territorio ostile; nel 1953 hanno segnato le sorti di Fear and Desire (Paura e desiderio), il film d’esordio di uno Stanley Kubrick venticinquenne, già artefice dei documentari “Flying Padre” e “Day of the Fight” del 1951, e “The Seafarers” del 1953.

Un mediometraggio sceneggiato da Kubrick con Howard O. Sackler, girato nelle San Gabriel Mountains californiane, completamente autoprodotto in economia di mezzi, e con tali problemi in fase di missaggio, da costringere il giovane regista a spendere quasi la stessa cifra che era servita per finanziare l’intero film, e che a quanto pare ammontava a diecimila dollari prestati da uno zio farmacista.

Durante un immaginario conflitto, narrato dalla voce fuori campo di David Allen, il Tenente Corby (Kenneth Harp) e i soldati Fletcher (Steve Coit), Mac (Frank Silvera) e Sydney (Paul Mazursky, futuro regista di Bob & Carol & Ted & Alice, Harry e Tonto, Una donna tutta sola), superstiti dell’equipaggio di un aereo militare abbattuto e precipitato su una foresta posta a circa sei miglia oltre le linee nemiche, superato lo shock iniziale, su ordine dell’ufficiale, decidono di ritornare alla propria base, navigando sul fiume che attraversa il confine fra i due opposti schieramenti, e per questo si incamminano per raggiungere la riva dove costruire una zattera.

Una storia surreale con un bianco e nero denso di ombre, e quei difetti delle opere prime low budget che, lasciò insoddisfatto l’esigente Kubrick di Orizzonti di gloria, Full Metal Jacket e i capolavori ben noti a tutti, venne ritirata, divenne irreperibile nei canali di distribuzione ufficiali, e l’Italia per vederla ha dovuto aspettare il DVD del 2008, in lingua originale con i sottotitoli, e ora grazie alla collaborazione tra QMI e Minerva Pictures, la versione dvd e bluray che la collana RaroVideo distribuisce in italiano e inglese.

A sessanta anni di distanza, questo film inedito in Italia, completamente restaurato in HD dalla Library of Congress di Washington, arriva però anche al cinema. Per la precisione arriva il 29, 30 e 31 luglio 2013 in oltre 90 sale in tutta Italia, un bel risultato ed elenco in crescita, che trovate aggiornato sul sito dedicato dove è possibile anche prenotare i biglietti, come e nelle 17 multisala del Circuito UCI Cinemas di:

UCI Bicocca (MI), UCI Campi Bisenzio (FI), UCI Curno (BG), UCI Firenze, UCI Lissone (MB), UCI Reggio Emilia, UCI Montano Lucino (CO), UCI Molfetta (BA), UCI Pioltello (MI), UCI Verona, UCI Ferrara, UCI Fiumara (GE), UCI Venezia Marcon, UCI Torino Lingotto, UCI Moncalieri (TO), UCI Parco Leonardo (RM), UCI Porta di Roma (RM).

Le prevendite sono già aperte, con biglietto intero a 7 euro, e ridotto è 5 euro, che è possibile acquistare presso i multisala UCI, tramite internet, call center, App di UCI Cinemas per iPhone, iPod Touch e per iPad (scaricabile gratuitamente da App Store e da Android) e sulla Fan Page di UCI Cinemas, la prima live chat di Facebook che consente di prenotare il proprio posto nelle sale UCI Cinemas e invitare i propri amici Facebook.

Solo uno dei preziosi ritorni di classici del cinema programmati da QMI che, dopo C’era una volta in America di Sergio Leone, e aspettando Springsteen & I il prossimo 22 luglio, per i prossimi mesi ha in serbo La donna che visse due volte di Alfred Hitchcock, Il buono, il brutto e il cattivo di Leone, e Animal House di John Landis con John Belushi.

Foto | Wikipedia

I Video di Cineblog