• Film

Scream 4 senza divieti in Italia

Una buona o una cattiva notizia? Ieri, giovedì 7 aprile, la commissione censura italiana ha visionato Scream 4 di Wes Craven e ha stabilito che il film, come il primo capitolo della saga, non debba essere sottoposto a nessun divieto. Questo cosa significa, che la pellicola sia poco ‘violenta’, ‘sanguinolenta’ e ‘horror’? Conclusioni non così

Una buona o una cattiva notizia? Ieri, giovedì 7 aprile, la commissione censura italiana ha visionato Scream 4 di Wes Craven e ha stabilito che il film, come il primo capitolo della saga, non debba essere sottoposto a nessun divieto. Questo cosa significa, che la pellicola sia poco ‘violenta’, ‘sanguinolenta’ e ‘horror’? Conclusioni non così ovvie, visto e considerato che anche il primo capitolo, uscito nel 1996, venne etichettato come ‘adatto ad ogni tipo di pubblico’.

Nuovamente diretto da Wes Craven, e con Neve Campbell, Courteney Cox e David Arquette confermati nei panni di sempre, il film approderà nei cinema nostrani il prossimo 15 aprile, con marchio Moviemax. 173,046,663 dollari incassati con il primo storico capitolo, dopo esserne costati appena 14, 172,363,301 dollari con il secondo, dopo esserne costati 24, e 161,834,276 dollari con il 3°, dopo esserne costati 40. Riuscirà Craven nell’impresa di ridare fiato ad un franchise che tutti pensavano finito?

Sidney è divenuta autrice di un manuale di auto-aiuto, e come ultima tappa del tour promozionale del libro torna proprio a Woodsboro. Lì riallaccia i contatti con lo sceriffo Dewey e sua moglie Gale, e anche con la giovane cugina Jill e la zia Kate. Ma, con il ritorno di Sidney a casa, tornano anche gli omicidi di Ghostface, che pare prendere di mira il liceo frequentato da Jill.