• Film

Hop sempre in testa al box office americano

Erano in quattro, ma nessuna è riuscita a spodestare Hop dal trono del box office americano. Fine settimana ‘magro’ per le new entry, ‘costrette’ a guardare dal basso il primatista made in Universal. Sono circa 22 i milioni di dollari incassati dal coniglietto pasquale, arrivato ai 68 milioni di dollari, dopo esserne costati 63. Buona



Erano in quattro, ma nessuna è riuscita a spodestare Hop dal trono del box office americano. Fine settimana ‘magro’ per le new entry, ‘costrette’ a guardare dal basso il primatista made in Universal. Sono circa 22 i milioni di dollari incassati dal coniglietto pasquale, arrivato ai 68 milioni di dollari, dopo esserne costati 63. Buona la tenuta, con un -42% sugli incassi, per un tetto dei 100 milioni che dovrebbe facilmente essere abbattuto. Si è dovuto così accontentare della seconda posizione Arthur, remake della Warner. Poco meno di 13 i milioni di dollari incassati dal film con Russell Brand protagonista, a dispetto dei 18 inizialmente previsti. Ne è costati addirittura 80, farà una fatica enorme per recuperarli, anche con il supporto internazionale. Sonora ed evidente la bocciatura per Brand, fidanzato di Katy Perry, probabilmente inadatto ad un ruolo così centrale.

Medaglia di bronzo e risultato soddisfacente per Hanna, della Focus, con circa 12 milioni di dollari incassati in 72 ore, e una media per sala di 4,861 dollari, seguito da Soul Surfer della FilmDistrict/Sony, quasi sorprendente con i suoi 11 milioni di dollari, e la seconda media per sala della Top10, di poco superiore ai 5000 dollari. Tenuta straordinaria, -26.6%, per l’horror Insidious, della FilmDistrict, arrivato ai 27 milioni di dollari, dopo esserne costati poco più di uno, mentre a deludere è Your Highness. Addirittura poco meno di 10 i milioni di dollari incassati dal film con la Portman e Franco protagonisti, con una media per sala di 3,438 dollari. Scivola così in settima posizione Source Code, arrivato ai 29 milioni di dollari, seguito da Limitless, straordinario con i suoi 65 milioni di dollari, Diario di Una Schiappa 2, arrivato ai 45 milioni, e The Lincoln Lawyer, più che soddisfatto con i suoi 46 milioni. Ulteriore crollo verticale, -65.1%, e 12° posizione per Sucker Punch, arrivato ai 34 milioni di dollari, dopo esserne costati 82. Un disastro.

Battagliero il prossimo fine settimana, con due titoli particolarmente attesi. Rio e Scream 4! Chi vincerà la sfida?