Cannes 2011: spazio ai classici e ai documentari

I più addentro riguardo la rassegna francese che aprirà i battenti giorno 11 Maggio, saranno certamente al corrente di una categoria forse imprescindibile. Istituita a partire dal 2004, Cannes Classics intende promuovere certi film che hanno fatto la storia del cinema mondiale. Vecchie glorie, quindi, ma allo stesso tempo perle che hanno varcato i confini


I più addentro riguardo la rassegna francese che aprirà i battenti giorno 11 Maggio, saranno certamente al corrente di una categoria forse imprescindibile. Istituita a partire dal 2004, Cannes Classics intende promuovere certi film che hanno fatto la storia del cinema mondiale. Vecchie glorie, quindi, ma allo stesso tempo perle che hanno varcato i confini del tempo.

Ma non è tutto. No, perché tali classici saranno accompagnati da documentari ben più recenti, addirittura di quest’anno. Di seguito vi proponiamo quindi le rispettive liste, contenenti i titoli presenti in quel di Cannes. Il tutto continua dopo il consueto salto. Tre pellicole italiane figurano nella lista dei 14 film che verranno proiettati in relazione a questa categoria. Quali sono secondo voi?

Documentari

The Look by Angelica Maccarone (Germania / Francia, 2011, 95′)
Corman’s World: Exploits Of A Hollywood Rebel by Alex Stapleton (USA, 2011, 125′)
Belmondo … Itineraire by Vincent Perrot and Jeff Domenech (Francia, 2011, 86′)
Kurosawa’s Way (Kurosawa, la Voie) by Catherine Cadou (Francia, 2011, 52′)
Once Upon a Time … A Clockwork Orange (Il était une fois… Orange mécanique) by Antoine de Gaudemar and Michel Ciment (Francia, 2011, 52′)

Film

1. A Trip to the Moon (Le Voyage dans la lune) by Georges Méliès (FranciA, 1902, 16′)
2. Clockwork Orange by Stanley Kubrick (USA, 1971, 137′)
3. The Machine to Kill Bad People (La Macchina Ammazzacattivi) by Roberto Rossellini (Italia, 1952, 80′)
4. A Bronx Tale by Robert De Niro (USA, 1993, 121′).
5. The Conformist (Il Conformista) by Bernardo Bertolucci (Italia, 1970, 118′)
6. Sugar Cane Alley (Rue Cases-Négres) by Euzhan Palcy (Francia, 1983, 106′)
7. Puzzle of a Downfall Child by Jerry Schatzberg (USA, 1970, 105′)
8. The Law of the Border (Hudutlarin Kanunu) by Lufti O. Akad (Turchia, 1966, 74′)
9. No Man’s Land (Niemandsland) by Victor Trivas (Germania, 1931, 81′).
10. The Children of Paradise (Les Enfants du paradis) by Marcel Carné (Francia, 1945, 190′)
11. Despair by Rainer Werner Fassbinder (Germania, 1978, 115′)
12. The Savage (Le Sauvage) by Jean-Paul Rappeneau (Francia, 1975, 106′)
13. Chronicle of a Summer (Chronique d’un été) by Jean Rouch and Edgar Morin (Francia, 1960, 91′)
14. The Assassin (L’Assassino) by Elio Petri (Italia, 1961, 100′)

Ultime notizie su Cannes

Tutto su Cannes →