Festival di Venezia 2011: confermato il Leone d’Oro alla carriera a Marco Bellocchio

A Marco Bellocchio il Leone d’Oro alla Carriera alla Mostra di Venezia 2011: ecco la dichiarazione di Marco Müller.


Dopo la “smentita” sulla notizia del Presidente di Giuria del concorso (non sarà Bertolucci ma Aronosky), ecco invece arrivare la conferma del Leone d’Oro alla carriera della 68. Mostra del cinema di Venezia: sarà infatti assegnato a Marco Bellocchio, che l’anno scorso aveva portato fuori concorso il suo ultimo Sorelle mai. Questa è la scelta di Marco Müller per il suo ultimo mandato come direttore artistico del festival, che ha così commentato la scelta:

Seguire il cinema di Marco Bellocchio ti porta, in ogni suo nuovo film, sempre verso altre destinazioni da quelle che ci sembrava di aver raggiunto e scoperto. Camminatore instancabile, traghettatore di idee, esploratore del confine instabile tra se stesso, il cinema e la storia, ha utilizzato come mappa, per orientarsi, il mondo che comincia oltre i confini della realtà visibile (e nell’inconscio). E ha così trovato i modi di espressione più vitali e “giusti” – per raccontare l’urgenza di saperi, individuali e collettivi, indeboliti, o svaniti.

Dopo la cerimonia di consegna del premio verrà proiettato Nel nome del padre, film di Bellocchio del 1971. Ma non nella sua versione “originale”, ma in una nuova “director’s cut” che invece di aggiungere materiale… ne toglie. Dai 105 minuti della versione cinematografica si è arrivati infatti a 90: è la quarta volta che il film passa per la sala di montaggio, perché il suo autore è sempre stato convinto che il film non avesse ancora trovato la sua forma definitiva. Oggi ce l’ha, e la vedremo al Lido.

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →