• Film

L’alba del pianeta delle Scimmie vola al box office americano: 54 milioni di dollari

L’alba del pianeta delle Scimmie fa suo il botteghino americano, incassando più del previsto, ovvero…



Un esordio superiore a tutte le previsioni della vigilia. Promosso dalla critica americana, L’alba del pianeta delle Scimmie si è ben comportato all’esordio con il box office statunitense. 54 i milioni di dollari incassati dalla pellicola della Fox in 72 ore (77 in tutto il mondo), come indovinato dal 18% di voi al FantaBoxOffice, con una media per sala di 14,803 dollari. Costato 93 milioni di dollari, il film di Rupert Wyatt dovrebbe facilmente rientrare dei costi di produzione, abbattendo il muro dei 130/150 milioni con il solo botteghino a stelle e strisce. Resta così in seconda posizione I Puffi 3D. Tenuta più che soddisfacente per il film della Sony, -41%, per un totale già arrivato ai 76 milioni di dollari (130 worldwide). Ne è costati 110. Dalla prima posizione scivola invece direttamente in terza Cowboys & Aliens. Pesante -56.8% per la pellicola della Universal, arrivata ai 67 milioni di dollari dopo 10 giorni di programmazione. Ne è costati 100 di più. Dovrà macinare parecchi dollari all’estero per evitare di trasformarsi in una cocente delusione.

Esordio direttamente in quarta posizione per The Change-Up. Meno di 14 i milioni di dollari raccolti dalla commedia della Universal, vietata ai minori e costata 52 milioni. Sono invece 143 i milioni di dollari incassati fino ad oggi da Captain America (246 worldwide), con Harry Potter e i doni della morte Parte 2 arrivato ai 343 milioni di dollari. Inarrivabile, per il maghetto, il sogno dei 400 milioni casalinghi, anche se per Potter c’è comunque da festeggiare. Perché avendo incassato 1,133,901,000 dollari in tutto il mondo, il film ha definitivamente superato Il Ritorno del Re nella speciale classifica dei più alti incassi di sempre, inflazione esclusa, salendo in terza posizione, dietro Avatar e Titanic. Calo contenuto, -36%, e 42 milioni di dollari incassati fino ad oggi da Crazy, Stupid, Love, che ne è costati 50, con Friends With Benefits arrivato ai 49 milioni, Horrible Bosses ai 105 e Transformers 3, pronto ad abbandonare la Top10, ai 344 milioni (che worldwide diventano 1,037,673,000).

Da segnalare, infine, l’esordio in sette sale di The Whistleblower, film che vede la nostra Monica Bellucci tra le protagoniste, riuscito ad incassare 58,000 dollari. Settimana ricca quella in arrivo, con l’uscita di The Help della Buena Vista, questo mercoledì, dramma al femminile con protagoniste Emma Stone, Bryce Dallas Howard, Sissy Spacek e Viola Davis, a qui seguiranno le uscite di 30 Minutes or Less, altra commedia R-Rated della Sony / Columbia, Glee The 3D Concert Movie e soprattutto lui, Final Destination 5. Riuscirà il quinto capitolo del franchise a fare meglio del 4°, riuscito due anni fa ad esordire con ben 66 milioni di dollari?