The Amityville Horror: verità sulla casa

Una casa che influisce su chi la abita, che deforma la personalità e la persona. Luoghi che hanno un influsso sui protagonisti, sul loro essere… anticipazioni, nel genere, di The Shining non solo per questo aspetto, ma anche per il marito che rincorre la moglie con un’ascia. Senza procedere per forzature, sta per uscire il

Una casa che influisce su chi la abita, che deforma la personalità e la persona. Luoghi che hanno un influsso sui protagonisti, sul loro essere… anticipazioni, nel genere, di The Shining non solo per questo aspetto, ma anche per il marito che rincorre la moglie con un’ascia.
Senza procedere per forzature, sta per uscire il remake di The Amityville Horror, film del 1979 di Stuart Rosenberg.
I cittadini temono l’ennesima invasione di curiosi e di amanti dell’occulto. Si registrano ondate a ogni comparsa di articoli e notizie sui media. Pare che in molti abbiano portato via “pezzetti” staccati dalla villa apposta per conservare un cimelio.

Ma quali sono le verità sulla casa?
Una intera famiglia fu trovata uccisa a colpi di fucile nel 1974, tutti i membri furono rinvenuti in diverse parti della casa. Ronald DeFeo raccontò di aver sentito delle voci intimargli di uccidere i genitori e i quattro fratelli (due sorelle e due fratelli). Gli esperti non sapevano capacitarsi del perché gli altri presenti nella casa o i vicini non avessero udito gli spari. DeFeo è ora in prigione in attesa di sentenza.

Un anno dopo, quando la famiglia Lutz vi si stabilì, George (capofamiglia) fu vittima di incubi notturni e visse in preda a voci che volevano spargimento di sangue e a presenze maligne. Dopo 28 giorni abbandonarono la casa e non vi fecero più ritorno.

Ora, l’indirizzo è cambiato e una famiglia abita la casa. Nessun “esterno” vi ha mai messo piede. Lo stesso regista, Andrew Douglas, si è basato su fotografie e su notizie passate sui giornali.

Ma ora veniamo a cose più fascinose e che ancora non si sapevano: durante le riprese, in una casa non posseduta ma comunque abbastanza fatiscente e abbandonata da reggere la fama, alcuni oggetti sarebbero stati sottratti a quanti vi stavano lavorando, alcune ombre sarebbero state viste ai piani superiori, dai quali, fra l’altro, sarebbero provenuti sonori passi. Chiamata la polizia, nulla fu trovato. A riprese terminate, però, un cadavere fu rinvenuto nel lago lì vicino.

Il giorno stesso in cui sono iniziate le riprese, invece, è improvvisamente mancata la signora Lutz, fatto che ha sorpreso e spaventato l’attrice che la impersonava, Melissa George.
Si parla anche di un attore posseduto, Ryan Renolds, che avrebbe sbattuto contro al muro Jasse James per poi dire “E’ stato orribile, intendiamoci, non me ne sono reso conto, non sapevo che cosa stesse accadendo, ma Jesse stava bene…”.

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →