Due nuovi film Pixar diretti dai registi di Up: uno sui dinosauri e uno "all'interno della mente umana"

Due nuovi film Pixar: uno sui dinosauri e uno "all'interno della mente umana"

La Pixar è al lavoro. Dopo Cars 2 bisogna ricominciare a carburare, e già due film sono pronti a far ricredere tutti quelli rimasti delusi dal lavoro di John Lasseter e Brad Lewis: stiamo parlando ovviamente degli attesissimi Brave - Coraggiosa e ribelle e del sequel di Monsters & Co., ovvero Monsters University. Il primo uscirà a giugno 2012, mentre il secondo esattamente un anno dopo. Qualche giorno fa tuttavia la Disney aveva annunciato proprio due nuovi film Pixar: oggi, durante la seconda edizione del D23 Expo, la fiera dedicata al mondo Disney che si tiene a Los Angeles, sono stati annunciati i primi dettagli a riguardo.

Il primo titolo, che ha già prenotato il 27 novembre del 2013 come data d'uscita, sarà un film sui dinosauri e sarà diretto da Bob Peterson (co-regista di Up). La trama si svolge in una versione alternativa della nostra Terra: l'asteroide che avrebbe spazzato via i dinosauri non ha centrato il bersaglio, e così dinosauri e uomini vivono fianco a fianco... Qualcuno aveva previsto un film del genere a causa di alcune immagini presenti nel dvd di Up che mostravano dei disegni preparatori raffiguranti appunto dinosauri.

Il secondo progetto è ancora più misterioso del precedente. Programmato per il 30 maggio 2014 e diretto da Pete Docter (regista di Monsters & Co. e altro regista di Up assieme a Peterson), il film si svolgerà "all'interno della mente umana", e nello specifico si dovrebbe concentrare sul modo in cui si creano le idee. Un progetto che in casa Pixar già definiscono come altamente ambizioso. Qualcuno già fa dell'ironia: saranno i The Tree of Life e Inception di casa Pixar? A parte gli scherzi, sembrano due progetti davvero curiosi, e soprattutto il secondo suona come qualcosa per cui iniziare a fremere già da ora. Anche perché la sceneggiatura è curata da Michael Arndt, lo sceneggiatore di Toy Story 3.

Fonte: indieWIRE

  • shares
  • Mail