Roma 2011: Giancarlo Galan tuona - niente Concorso

Roma 2011: Giancarlo Galan tuona - niente Concorso

Finita Venezia, come vuole tradizione ecco arrivare le polemiche sul Festival Internazionale del Film di Roma. A rilanciarle, ancora una volta, Giancarlo Galan, Ministro per i Beni e le attività culturali. Secondo Galan Roma dovrebbe infatti abbandonare l'idea del 'concorso', per tornare ad essere quella che fu in origine, ovvero una 'festa' per il pubblico.

“Venezia deve restare legata alle sue radici di Mostra d’Arte cinematografica con tanto di concorso. Roma deve andare nella direzione della festa, sviluppando l’attenzione del mercato ma senza competizione”.

In programma dal 27 ottobre al 4 novembre prossimo, la sesta edizione del Festival capitolino torna così ad incrociare la mostra veneziana, con il 'Concorso' diventato improvvisamente il nemico da abbattere. Ottenendo in cambio cosa? Probabilmente nulla, se non una vittoria di Pirro del tutto politica, tra chi da sempre vuole cancellare l'ex Festa cinematografica 'veltroniana' e chi ancora oggi la difende con le unghie e con i denti. Le volontà del Ministro, almeno per questa edizione, non potranno comunque essere accontentate, visto che a capo della Giuria è già stato ufficializzato Ennio Morricone. Aspettando il programma completo, l'unico film fino ad oggi annunciato è The Lady di Luc Besson, che aprirà il Festival il prossimo 27 ottobre.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: