Andy Muschietti per il remake de La Mummia

Una nuova Mummia horror da affidare al regista de La Madre

Perso per strada Len Wiseman, che a sorpresa ha abbandonato il progetto Universal, lo studio ha trovato un altro regista per l'ennesimo remake de La Mummia. Andy Muschietti. Esploso al cinema pochi mesi fa grazie all'ottimo La Madre, in grado di incassare 146 milioni di dollari in tutto il mondo dopo esserne costati appena 15, Muschietti sarebbe ora in trattative per prendere in mano il timone lasciato vagante da Wiseman, scappato per imprecisati problemi di pianificazione.

Dopo aver più volte detto che non tornerà sul set per Mama 2, che la stessa Universal ovviamente vorrebbe realizzare, visti gli incassi realizzati con il primo capitolo, per il talentuoso Andy l'occasione sarebbe d'oro.

Dimenticata la versione 'comedy' di Stephen Summers con Brendan Fraser mattatore, che tanto successo ha avuto tra il 1999, anno del primo capitolo, e il 2008, anno del terzo ed ultimo, lo studios vorrebbe infatti tornare ad una Mummia realmente 'spaventosa', e in linea con quella originale girata nel 1932 da Karl Freund, con Boris Karloff indimenticabile protagonista. Jon Spaihts, tra gli autori di Prometheus, starebbe lavorando alla sceneggiatura.

3 anni dopo il fallimento The Wolfman, costato alle casse produttive un centinaio di milioni di dollari, la Universal prova così a rilanciare un altro mito horror del passato, affidandosi alle più che interessanti mani di un giovane ma promettente regista. Scoperto e lanciato, non dimentichiamolo, da Guillermo Del Toro.

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail