• Film

10 film internazionali tagliati per il mercato Usa

Un viaggio nella distribuzione Americana dove alcuni film sono stati brutalmente “potati”

di carla

Leggo su un sito che The GrandMaster è uscito in Usa in versione “accorciata” e la redazione del sito stesso (IndieWire) ha deciso di farci conoscere altri esempi di questi “tagli”. Scopriamoli insieme: l’articolo è intitolato 10 International Movies That Were Cut For U.S. Release. Ovviamente riporto la loro lista e le loro spiegazioni.

Eyes Wide Shut (1999)

Perché è stato tagliato? In breve: il sesso. La notoriamente pudica MPAA, in una delle sue sentenze più infami, obiettò soprattutto ad una sequenza in cui Tom Cruise osserva varie coppie che si impegnano in una vasta varietà di atti sessuali. Per evitare un NC-17 rating, hanno inserito figure indistinte, attraverso la magia del computer, bloccando gli atti più offensivi del rapporto sessuale. L’effetto è piuttosto sottile e la scena è da brividi, con o senza l’esplicito sessuale. A nostro parere, entrambe le versioni sono perfettamente accettabili. L’unica ragione per la versione unrated (finalmente rilasciata sulle coste americane nel 2007 in una Blu-ray deluxe edition) è la vicinanza a quella che Stanley Kubrick voleva davvero.

The GrandMaster (2013)

Perché è stato tagliato? Quando abbiamo parlato con Wong Kar-wai, durante l’estate, ha suggerito che i tagli sono stati fatti soprattutto al fine di semplificare e snellire una storia che il pubblico più occidentale semplicemente non avrebbe capito. Questo significava che non solo erano state tagliate delle cose, ma erano stati aggiunti ulteriori elementi, come le didascalie, nel tentativo di fornire ulteriore contesto per gli avvenimenti descritti nel film. Ci ha detto: “La struttura della versione originale è in realtà molto precisa… volevo solo raccontare la storia in un modo diverso. Così ora la versione americana è di 108 minuti, e noi abbiamo 15 minuti di nuove scene, e la storia è più lineare. Così, invece di una versione più breve, per me si tratta di una nuova versione”. Insomma, alla fine abbiamo tre versioni: il taglio cinese di 130 minuti, il “taglio internazionale” di due ore che ha debuttato al Festival di Berlino e il taglio degli Stati Uniti di 108 minuti.

Brazil (1985)

Perché è stato tagliato? Un film che ha molti tagli diversi come “Blade Runner”. Il film è stato originariamente rilasciato all’estero con 142 minuti ma la versione destinata per il pubblico americano, è gravemente troncata di 94 minuti. E’ buono come la versione più lunga? La versione più breve è, naturalmente, un’atrocità. Alla fine ci sono tre versioni: 132 minuti, 94 minuti e 142 minuti (director’s cut).

Blade Runner (1986)

Perché è stato tagliato? La versione internazionale è solo un minuto di più, con molte sequenze che sono praticamente indistinguibili (se non con una certa violenza supplementare). Ancora più importante, questa versione mantiene tutte le cose orribili, vale a dire la narrazione svogliata di Ford e l’assurdo lieto fine. Il “taglio internazionale” è ormai la versione che si può guardare su un cofanetto Blu-ray. Ridley Scott di questa versione dice: “Questa è la versione che era disponibile in videocassetta e laserdisc per molti anni, durante i quali il film ha trovato un nuovo pubblico.” Beh, per questo, almeno, dobbiamo esserne grati.

La battaglia dei tre regni (2008)

Perché è stato tagliato? La battaglia dei tre regni (Red Cliff) è stato tagliato perché era lungo. La prima metà del film è uscita il 10 luglio 2008, mentre la seconda parte non è stata rilasciata fino al 7 gennaio 2009. Il tempo totale del film era di 280 minuti. Questo era inaccettabile, e la lunghezza totale del film è sceso a 148 minuti, che è ancora comunque lungo. La versione integrale è una bestia ingombrante, estremamente eccitante e stranamente filosofica.

Stazione Termini (1953)

Perché è stato tagliato? Stazione Termini è stata una produzione notoriamente difficile, derivante in gran parte dal fatto che David O. Selznick ha insistito che questa coproduzione italiana fosse un veicolo per la sua bella moglie, Jennifer Jones. E perché lui ha insistito per la regia di Vittorio De Sica. Di 89 minuti, Selznick era infelice e ridusse ulteriormente: a 64 minuti ma poi il film è stato successivamente restaurato, e rivalutato. E’ buono come la versione più lunga? No. La versione più corta priva il film di tutta la sua intensità emotiva e palpabile senso di disagio. Come tante produzioni che si sono trovate in acque agitate (a volte letteralmente), la storia (turbolenta) dietro le quinte in definitiva riaffiora sullo schermo.

Leon (1994)

Perché è stato tagliato? Il taglio nazionale di Leon è di 110 minuti. La versione internazionale è di 133 minuti, mentre c’è una versione più lunga, “uncut”, di 136 minuti. La maggior parte del materiale è stato tagliato dopo un test di screeening un pochino disastroso a Los Angeles. 110 minuti sono buoni come la versione più lunga? La versione più corta non è buona, questo è fondamentalmente vero.

Nuovo Cinema Paradiso (1988)

Perché è stato tagliato? E’ interessante notare che Nuovo Cinema Paradiso è stato tagliato perché è stato un commerciale flop, nella sua versione iniziale. Quando era il momento di portarlo all’estero, i realizzatori hanno tagliato la pellicola da 155 minuti a 123 minuti. Non sorprende che ciò che è stato lasciato fuori erano molti dettagli che hanno contribuito alla sensazione quasi romanzesca di questa versione più lunga. E’ buono come la versione più lunga? Sì, la versione troncata è altrettanto potente come la versione più lunga ma è poca per approfondire le forti emozioni del film. Alla fine ci sono tre versioni: 155 minuti, 173 minuti (Europa Cinema Festival) e 124 minuti (cut theatrical).

Novecento (1976)

Perché è stato tagliato? A causa della sua lunghezza super-esorbitante, il suo ritmo laconico, il doppiaggio scadente. Una versione a 4 ore e 5 minuti è stata proiettata nelle sale americane. Bello da vedere e potente, Novecento non è il capolavoro che Bertolucci pensava e il taglio di un’ora non ha cambiato granché. In pratica ci sono quattro versioni: 245 minuti (R-rated), 317 minuti (uncut), 250 minuti e 248 minuti (heavily cut).

C’era una volta in America (1984)

Perché è stato tagliato? Anche in questo caso a causa della lunghezza. Al suo debutto al Festival di Cannes nel 1984 C’era una volta in America era di quattro ore e mezza. Per placare i distributori europei, il regista Sergio Leone ha tagliato la pellicola fino a 3 ore e 49 minuti, ma nei cinema degli Stati Uniti il film è stato ridotto a 2 ore e 19 minuti. Non c’è dubbio: il film di Leone è un capolavoro e la versione troncata è uno dei più grandi crimini del cinema. Nel 2003 è uscito in DVD, con le 3 ore e 49 minuti di versione: elegante, epico e lungo, ma mai noioso. Alla fine ci sono tre versioni di questo film: 229 minuti, 139 minuti (re-cut) e 259 minuti (Director’s Cut Extended Edition).

I Video di Cineblog