• Film

Breaking Dawn – Parte 1 imbattibile al box office americano

Pioggia di uscite ‘forti’ negli States, con Breaking Dawn – Parte 1 riuscito comunque a mantenere la vetta, battendo i Muppet, Martin Scorsese e Il Figlio di Babbo Natale

-51.1%, con 32 milioni di dollari per Eclipse. -70.0%, con 42 milioni di dollari con New Moon. -70%, con 42 milioni di dollari per Breaking Dawn – Parte 1, che continua a macinare incassi al box office americano, mantenendo una vetta che sembrava in bilico causa Muppet. I Vampiri di Twilight hanno invece ‘retto’ l’ondata, rimanendo in linea con i due capitoli precedenti. Perché se Eclipse era calato del 51,1% al suo secondo weekend di programmazione, New Moon toccò quota -70%, con Breaking Dawn riuscito ad incassare altri 42 milioni di dollari negli ultimi 3 giorni, arrivando ad un totale di 221 milioni di dollari (375 worldwide). Potrebbe cadere il muro dei 300 casalinghi. Medaglia di argento, come detto, per I Muppet. Poco meno di 30 i milioni di dollari incassati nelle ultime 72 ore per i pupazzi Disney (8,576 dollari la media per sala), arrivati ai 42 milioni di dollari raccolti in 4 giorni. Considerando che domani negli States è ancora festa, il film dovrebbe abbattere il tetto dei 50 milioni in 5 giorni. Ne è costati ‘solo’ 40. Doveva essere ‘rilancio’ in grande stile e rilancio è stato, con critiche entusiastiche e box office esteri pronti a batter cassa. Senza contare il ‘rinato’ merchandising. Il miracolo è riuscito. Aspettiamoci quindi un capitolo 2 a breve…

Calo contenuto e -37% sugli incassi per Happy Feet 2, arrivato ai 44 milioni di dollari incassati in 10 giorni di programmazione. Il primo capitolo ne raccolse 99 nello stesso lasso di tempo. Un disastro. Quarta posizione per un’altra new entry forte, ovvero Il Figlio di Babbo Natale. Lanciato in oltre 3300 copie, il cartoon della Sony non è andato oltre i 12 milioni e mezzo incassati nel weekend (3,762 dollari la media per sala), arrivando ai 17 milioni raccolti in 4 giorni. Poco, decisamente poco. Piovono Polpette, altro cartoon made in Sony, partì con 30 milioni. Esordio trionfale, invece, per Hugo di Martin Scorsese. Con poco meno di 1300 copie a disposizione il film della Paramount ha incassato ben 11 milioni e 350,000 dollari in questo primo fine settimana, arrivando ai 15 milioni incassati in 4 giorni. Sua la seconda media per sala (8,888 dollari), per un titolo che dovrebbe andare incontro ad un sensibile aumento delle copie a partire dal prossimo weekend. Tanto temuto, sia da critica che fan, lo sbarco di Scorsese nel mondo del cinema ‘per famiglie’ ha colto nel segno. Calo ridottissimo, 12%, per Jack and Jill, arrivato ai 57 milioni di dollari, con Immortals ad un passo dai 70 milioni e Il Gatto con gli Stivali arrivato ai 135 milioni. Chiusura di Top10 con Tower Heist, riuscito a guadagnare un incredibile +3% sugli incassi e arrivato ai 65 milioni, e J. Edgar, tutt’altro che esaltante con i suoi 29 milioni. Era da Letters from Iwo Jima che un film di Eastwood non incassava così poco negli States.

Da segnalare, infine, i numeri fatti registrare da quattro titoli in corsa per gli Oscar, ovvero The Descendants, My Week with Marilyn, The Artist e A Dangerous Method. Poco più di 400 le copie per il film della Fox Searchlight, a dir poco straordinario nelle ultime 72 ore, con oltre 7 milioni di dollari incassati e la media per sala di 16,628 dollari. Quasi 11 i milioni di dollari incassati fino ad oggi, per un titolo che potrebbe esplodere nelle prossime settimane. Poco più di 2, invece, i milioni di dollari raccolti in 4 giorni dal film su Marilyn, con 244 copie a disposizione una media per sala di 7,266 dollari. Per chiudere, The Artist, lanciato in appena 4 cinema, ha raccolto 210,414 dollari. Stesso numero di copie per A Dangerous Method, con 181,852 dollari incassati. Fine settimana di ‘attesa’ il prossimo, aspettando le sfornate del piatto natalizio, con Shame lanciato in 50 copie dalla Fox Searchlight, per un weekend che vedrà gli stessi ‘sfidanti’ di questi ultimi 3 giorni darsi battaglia sul campo neutrale del box office. Sarà ancora una volta guerra tra Muppet e Breaking Dawn?