The Wolf of Wall Street: Jonah Hill pagato solo 60.000 dollari

Jonah Hill ha accettato di lavorare al "minimo salariale", incassando 60.000 dollari per The Wolf of Wall Street.

jonah-hill-wolf-of-wall-street

Siamo talmente abituati a sentir parlare di compensi milionari per gli attori, che il caso in cui si parla invece di migliaia è destinato a fare inevitabilmente notizia. Stiamo parlando di Jonah Hill e The Wolf of Wall Street, per girare il quale l'attore avrebbe accettato un compenso di 60.000 dollari: una somma discreta per noi comuni mortali, ma sicuramente poco per chi è già stato candidato all'Oscar grazie alla sua performance in Moneyball.

Chiacchierando del Lupo con Howard Stern, Jonah Hill ha infatti rivelato di avere così tanto desiderio di lavorare con Martin Scorsese da accettare il minimo salariale imposto dalla Screen Actors Guild per un attore con la sua esperienza, pari appunto a 60.000 dollari, tra l'altro anche lordi.

Un fatto raro, ma non così come sembra: Variety ci ricorda infatti che proprio il protagonista di The Wolf of Wall Street, Leonardo DiCaprio, accettò nel 2011 un netto taglio nel suo usuale compenso da 20 milioni per girare Inception insieme a Christopher Nolan. Warner Bros. vedeva infatti il film come una mossa rischiosa, e decise di tagliare il budget dando a DiCaprio la possibilità di ottenere una percentuale dei biglietti venduti.

Alla fine, DiCaprio ha ottenuto il suo compenso più alto di sempre, raggiungendo i 50 milioni di dollari: nel caso di Jonah Hill, anche se non sappiamo quali siano nel dettaglio i termini del suo contratto per il film di Scorsese, il nostro augurio è sicuramente analogo. O magari l'arrivo di una bella statuina?

Nel caso in cui ve lo foste perso, ecco il trailer del film:

  • shares
  • Mail