DGA Awards 2014, vincitori: Alfonso Cuaron premiato per Gravity

Annunciati i vincitori dei Directors Guild Awards 2014 (DGA). Alfonso Cuaron regista dell'anno per "Gravity".

66th Annual Directors Guild Of America Awards - Press Room

Si è conclusa la sessantaseiesima edizione dei DGA Awards che ha visto trionfare il regista Alfonso Cuaron per il dramma fantascientifico Gravity. Questa era la sua prima nomination al prestigioso riconoscimento.

Per Cuaron la strada per portare Gravity su grande schermo non è stata priva di ostacoli, con la Universal che in fase di sviluppo ha passato la mano dopo il forfait di Angelina Jolie (ruolo poi andato a Sandra Bullock) e con la subentrata Warner Bros. in dubbio quando anche Robert Downey Jr. ha deciso di non interpretare il ruolo poi assegnato a George Clooney. Alla fine però Gravity si è rivelato per la Warner una scommessa vincente diventando un successo mondiale oltre le più rosee aspettative.

Oltre a Cuaron sono stati premiati anche Jehane Noujaim per il documentario The Square che racconta la lotta del popolo egiziano contro il dittatore Mubarak e le atrocità di piazza Tahrir, mentre tra i premi televisivi spicca quello assegnato a Steven Soderbergh per il biopic Dietro i candelabri, film che ricordiamo distribuito oltreoceano per il piccolo schermo, ma approdato nei cinema italiani.

MIGLIOR REGISTA PER UN LUNGOMETRAGGIO CINEMATOGRAFICO

Alfonso Cuarón - Gravity (Warner Bros Pictures)

MIGLIOR REGISTA PER UN DOCUMENTARIO

Jehane Noujaim - The Square ( Netflix )

MIGLIOR REGISTA PER UN FILM O MINISERIE TV

Steven Soderbergh - Dietro i candelabri ( HBO )

Video del red carpet:

Fonte | Deadline

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: