Una piccola impresa meridionale: due nuove clip del film di Rocco Papaleo

I video, i trailer, i poster, le immagini e tutte le informazioni su Una piccola impresa meridionale, la commedia che uscirà in Italia il 17 ottobre 2013.

I video, i trailer, i poster, le immagini e tutte le informazioni su Una piccola impresa meridionale, la commedia che uscirà in Italia il 17 ottobre 2013.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

E' in arrivo nelle sale l'opera seconda di Rocco Papaleo in veste di regista e protagonista a tre anni dal successo dell'esordio Basilicata Coast to Coast.

Papaleo veste i panni di Costantino, un ex prete confinato dalla madre in un faro dismesso per coprire la vergogna di un figlio "spretato" nel piccolo paese dove madre e figlio vivono.

Il film è co-sceneggiato dall'eclettico Papaleo (l'attore è anche musicista e scrittore) con Walter Lupo e basato su un romanzo dello stesso Papaleo, libro edito da Mondadori di cui potete leggere il primo capitolo cliccando QUI.

Oggi vi proponiamo due nuove clip tratte dal film che vedono Papaleo con Barbora Bobulova e con Sarah Felberbaum. Il cast include anche Riccardo Scamarcio, Claudia Potenza e Giuliana Lojodice.

Una piccola impresa meridionale: 2 nuove clip, un video backstage e 3 character poster del film con Rocco Papaleo


I video, i trailer, i poster, le immagini e tutte le informazioni su Una piccola impresa meridionale, la commedia che uscirà in Italia il 17 ottobre 2013.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Disponibile nuovo materiale video (2 clip e un video backstage) e 3 locandine per Una piccola impresa meridionale, opera seconda da regista per Rocco Papaleo anche protagonista nei panni di un ex prete confinato in un vecchio faro dismesso e in cerca di un po' di tranquillità e solitudine, un pio desiderio che si rivelerà per l'uomo impresa davvero ardua.

Delle 3 locandine che trovate in coda all'articolo vi forniamo anche le descrizioni allegate:

Il prete spretato, la prostituta e il cornuto

Costantino è un ex prete, spretatosi per via di una donna che però lo preferiva vestito da prete. A 50 anni si ritrova senza più soldi, lavoro e casa, per questo decide di tornare nel paese d’origine dove vive la madre. Mamma Stella, appresa la notizia, pone una condizione: “In paese non si deve sapere”. E lo costringe all’isolamento in un vecchio faro dismesso di proprietà della famiglia. Qui lo raggiungerà Magnolia, top escort quarantenne in pensione che si considera una imprenditrice professionalmente realizzata. Vive in un mondo tutto suo, in cui riesce miracolosamente a tenere insieme cinismi da professionista del sesso e candori da ragazzina, svagatezze e pragmatismi. Al Faro arriva anche Arturo il cognato cornuto di Costantino, che dopo il tradimento di sua moglie, scappata con un misterioso amante, vuole sfuggire alle malelingue del paese.

Meridionale Ristrutturazioni S.r.l.s.
Società a responsabilità limitatissima. Un modo per mettere le mani avanti, visto lo stravagante organico che la compone. Raffaele Bellin è il titolare, maneggia una filosofia pratica, ha l’intuito dei cani randagi sommato a una visione onesta ma pragmatica della vita. Mela Bellin, è l’improbabile assistente di dieci anni che in realtà dovrebbe essere a scuola. Jennifer, così recita la targhetta sulla sua tuta, è il manovale aggiunto. In realtà si chiama Gennaro, ma preferisce un nome d’arte che meglio assecondi la sua indole di acrobata. La Ditta approda al faro per riparare i tetti malconci e sul perché pratichino prezzi stracciati diciamo che non c’è altro da aggiungere. Ma come spesso accade le apparenze ingannano…

Mamma Stella, Rosa Maria e Valbona
Mamma Stella ha fatto la maestra elementare per tutta la vita. E’ una donna modellata dalla disciplina che impone agli altri, ma prima di tutto a se stessa. Cattolica, austera e un po’ bigotta si trova ad affrontare due grandi dispiaceri causati dai figli Costantino, che si è spretato, e Rosa Maria, che ha tradito il marito, fuggendo dal paese con un misterioso amante verso Pechino, come riportano le ultime notizie. Ad aiutare Mamma Stella c’è Valbona,la sua badante, bellissima donna dotata di un’incantevole “grazia sgraziata”.

Una piccola impresa meridionale: 3 character poster del film con Rocco PapaleoUna piccola impresa meridionale: 3 character poster del film con Rocco PapaleoUna piccola impresa meridionale: 3 character poster del film con Rocco Papaleo

Una piccola impresa meridionale: clip in esclusiva per Cineblog

15 giorni ancora e la nuova fatica di Rocco Papaleo sarà finalmente realtà. Il prossimo 17 ottobre sbarcherà infatti in sala Una piccola impresa meridionale, quest'oggi di nuovo d'attualità grazie ad una breve ma simpatica clip in esclusiva per noi di Cineblog.

Protagonisti Rocco Papaleo, nei panni di Don Costantino, e mamma Stella, ovvero una sboccata ma sempre splendida Giuliana Lojodice. Al loro fianco Riccardo Scamarcio, Barbora Bobulova, Sarah Felberbaum e Claudia Potenza, per un titolo targato Warner Bros. Italia chiamato a far meglio dell'acclamato e sorprendente Basilicata Coast To Coast.

Una piccola impresa meridionale: prima clip, 35 foto e locandina del film di Rocco Papaleo


Aggiornamento di Pietro Ferraro

Disponibili una prima clip, una locandina ufficiale e 15 immagini per il nuovo film diretto e interpretato da Rocco Papaleo, opera seconda dell'attore dopo l'ottimo riscontro ottenuto con l'esordio Basilicata coast to coast. Al fianco di Papaleo recitano Riccardo Scamarcio, Barbora Bobulova e Sarah Felberbaum.

Il film racconta le peripezie di un ex prete (Papaleo), che dopo aver abbandonato la tonaca cerca rifugio e isolamento in un vecchio faro, ma il luogo che doveva rappresentare un tranquillo e solitario rifugio diventa invece molto frequentato, meta di una serie di personaggi uno più bizzarro dell'altro.

Papaleo in veste di non protagonista ha sempre caratterizzato personaggi esilaranti capaci di restare nella memoria ricordiamo tra i più recenti Nicola, il soldato papà di Checco Zalone in Che bella giornata ("Io vado in missione per la pace mia! Un giorno so' tornato... e già mi manca la trincea!") e naturalmente lo zoticone Lionello Frustace di Nessuno mi può giudicare ("Te lo meriti Nanni Moretti!!").

Un ex prete, don Costantino, viene confinato dalla madre, mamma Stella, in un vecchio faro dismesso, lontano da occhi indiscreti, per evitare che in paese sappiano che si è spretato. Mamma Stella, infatti, ha già un altro scandalo da affrontare: sua figlia Rosa Maria ha lasciato il marito, Arturo, ed è scappata con un misterioso amante. Il vecchio faro in disuso, che appartiene alla famiglia di Costantino e che dovrebbe garantirgli un isolamento, comincia ad attirare personaggi bizzarri, trasformandosi via via in un refugium peccatorum. Dopo l'ex prete arriva una ex prostituta, Magnolia. Poi il cognato cornuto, Arturo. Infine una stravagante ditta di ristrutturazioni chiamata per riparare il tetto del faro. Una commedia di equivoci e colpi di scena che conquisterà gli spettatori dal primo istante. La piccola impresa meridionale è nel miracolo che si compie: la riparazione di un edificio, infatti, può diventare l'inizio di una ricostruzione più profonda.

Una piccola impresa meridionale: 35 foto e locandina del film di Rocco PapaleoUna piccola impresa meridionale: 35 foto e locandina del film di Rocco PapaleoUna piccola impresa meridionale: 35 foto e locandina del film di Rocco Papaleo

    Una piccola impresa meridionale: 35 foto e locandina del film di Rocco Papaleo

Una piccola impresa meridionale: ecco il trailer del nuovo film di Rocco Papaleo

Stupito critica e pubblico con Basilicata Coast to Coast, Rocco Papaleo prepara il ritorno in sala con l'attesa seconda regia della sua carriera d'attore, ovvero Una piccola impresa meridionale. Al cinema a partire dal prossimo 17 ottobre, il film si concede quest'oggi il primo divertente trailer, che fa oggettivamente ben sperare su un eventuale 'bis' registico del Papaleo nazionale.

Al suo fianco, nel cast, troviamo Riccardo Scamarcio, Barbora Bobulova, Sarah Felberbaum, Claudia Potenza e Giuliana Lojodice. Protagonista della curiosa storia un ex prete, don Costantino, confinato dalla madre, mamma Stella, in un vecchio faro dismesso, lontano da occhi indiscreti, per evitare che in paese sappiano che si è spretato. Mamma Stella, infatti, ha già un altro scandalo da affrontare: sua figlia Rosa Maria ha lasciato il marito, Arturo, ed è scappata con un misterioso amante.
Il vecchio faro in disuso, che appartiene alla famiglia di Costantino e che dovrebbe garantirgli un isolamento, comincia ad attirare personaggi bizzarri, trasformandosi via via in un refugium peccatorum. Dopo l'ex prete arriva una ex prostituta, Magnolia. Poi il cognato cornuto, Arturo. Infine una stravagante ditta di ristrutturazioni chiamata per riparare il tetto del faro.

Una commedia di equivoci e colpi di scena, quella costruita dal regista, per una piccola impresa meridionale da scovare nel miracolo che si compie: la riparazione di un edificio, infatti, può diventare l'inizio di una ricostruzione più profonda.

Rocco Papaleo torna alla regia con Una piccola impresa meridionale: via alle riprese



Due anni dopo il boom di Basilicata Coast To Coast, 3.368.000 euro d'incasso, due Nastri d'argento 2010, per il miglior regista esordiente e la migliore colonna sonora, e tre David di Donatello 2011, per il miglior regista esordiente, il miglior musicista e la migliore canzone originale, Rocco Papaleo torna dietro la macchina da presa con Una piccola impresa meridionale. Ad annunciare titolo ed imminente via alle riprese, che si terranno in Sardegna, lo stesso regista, a margine della presentazione della prossima stagione del teatro Ambra Jovinelli di Roma.

Se il cast è ancora in fase di definizione, il film, scritto da Papaleo in coppia con Valter Lupo, racconterà la storia di un gruppo di persone che si ritrova a vivere in un faro, che non è in buona forma proprio come loro. Rocco Papaleo spiega:

"Gireremo a partire da agosto vicino a Cabras, in provincia di Oristano, ma l'ambientazione è quella di un Mezzogiorno generico. Tra molte vicende e intrecci di personaggi, decideranno di abbellirlo, migliorando anche la loro vita. Sarà una commedia, ma rispetto a Basilicata coast to coast avrà un respiro più teatrale. Per questo è ambientata in un solo luogo, il faro, e non è itinerante".

Fonte: CinecittàNews
Fonte foto: TMnews

 

 

  • shares
  • Mail