Il sale della terra: il trailer italiano del documentario su Sebastiao Salgado

“Il Sale della terra”: Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado raccontano Sebastiao Salgado, al cinema dal 23 ottobre

di cuttv

Dopo aver documentato il battito di Cuba al ritmo del Buena Vista Social Club, e quello del teatrodanza della grande ballerina e coreografa tedesca Philippine Bausch con Pina, Wim Wenders continua portare sul grande schermo la poetica di grandi interpreti del mondo, con Il sale della terra e l’universo esplorato, fotografato e sostenuto da Sebastião Salgado.

Un viaggio che fa il giro del mondo con Sebastião Salgado, passato dalle mani dell’uomo segnate dalle miniere e i campi di thé all’odissea coraggiosa dei rifugiati, dalle atrocità dell’Africa alla scoperta della bellezza delle terre selvagge ed inesplorate del pianeta, glorificata dal progetto “Genesis“.

Un documentato sulle tracce del fotografo e dell’ecologista, diretto da Wenders, il regista e il fotografo delle Urban Solitude in mostra a Roma, insieme a Juliano Ribeiro Salgado, uno dei figli di Sebastião Salgado, con lui negli ultimi viaggi.

“Da subito ci è sembrato essenziale tenere in considerazione il fatto che i Salgado hanno un’altra vita accanto alla fotografia: il loro impegno a favore dell’ecologia. Sapevo che era necessario raccontare due storie parallele. Si può dire che l’opera di rimboschimento che hanno messo in atto in Brasile e i risultati quasi miracolosi che hanno ottenuto, siano una specie di “happy end” per Sebastião, dopo tutta la disperazione di cui è stato testimone e la depressione in cui è precipitato al ritorno dall’ultimo viaggio in Rwanda. Salgado non ha soltanto consacrato Genesis, la sua ultima monumentale opera, alla natura, ma è proprio la natura ad avergli permesso non perdere la sua fede nell’uomo”. – Wim Wenders

Il nuovo film documentario di Wim Wenders, diretto insieme a Juliano Ribeiro Salgado, prodotto da David Rosier per Decia Films, in coproduzione con Andrea Gambetta per Solares Fondazione delle Arti, e Lèlia Wanick per Amazonas Images.

Il grande regista tedesco, dopo aver vinto la Palma d’oro con Paris, Texas e premi per Nel corso del tempo, Il cielo sopra Berlino e Così lontano, così vicino!, torna sulla Croisette francese per presentare in anteprima mondiale anche Il sale della terra (Le Sel de la Terre, The Salt of the Earth), martedì 20 maggio (ore 17.00, Salle Debussy), nella sezione Un Certain Regard della 67a edizione del Festival di Cannes.

A distribuire il documentario nelle sale italiane, sarà invece Officine UBU, ma non prima del 28 agosto 2014, per oggi possiamo solo sbirciare il poster francese e un estratto video del film, insieme a quello che fa il giro del mondo nei meravigliosi scatti di Sebastião Salgado.

Il sale della terra - poster francese

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann

Ultime notizie su Cannes

Tutto su Cannes →