The Disappearance of Eleanor Rigby: recensione del film presentato a Cannes 2014

Festival di Cannes 2014: Jessica Chastain splende in The Disappearance of Eleanor Rigby, un progetto curioso di cui la versione sbarcata sulla Croisette è una riduzione delle due versioni presentate a Toronto. L'opera prima di Ned Benson è un ritratto doloroso della fine di un amore, che lavora come un diesel e arriva ad un'emozionante parte finale: ecco la recensione.

Che storia che ha alle spalle, The Disappearance of Eleanor Rigby. Che è di fatto un progetto unico e tre film al tempo stesso. Him, Her, Them: sono questi i sottotitoli delle tre pellicole che compongono lo spericolato progetto di Ned Benson approvato magicamente da Harvey Weinstein, che racconta una storia d'amore (anzi: la stessa storia d'amore) da tre punti di vista differenti.

Leggenda vuole che in realtà sia stata Jessica Chastain a volere una versione dal punto di vista di "lei", dopo aver letto la sceneggiatura di Benson, in cui Eleanor Rigby appariva pochissimo (nonostante il ruolo fosse pensato appositamente per lei e il regista si recasse sul set di The Tree of Life molto spesso). Così ha preso a cuore il progetto ed è entrata in produzione, contribuendo alla nascita di questa strana e curiosa triade.

A Toronto 2013 si sono visti i primi due "punti di vista", montati come work in progress uno di seguito all'altro in The Disappearance of Eleanor Rigby: Him & Her, della durata di più di 3 ore. A Cannes 2014 si è visto invece The Disappearance of Eleanor Rigby: Them, che col montaggio mescola i punti di vista dei due film, tagliando un'ora di materiale. Il risultato è un film che forse andrebbe visto dopo i primi due, ma che a suo modo funziona anche "in solitario".

Conor Ludlow ed Eleanor Rigby sono una coppia newyorkese sposata e felice. Quando li incontriamo all'inizio di Them sono assieme a cena in un ristorante, sono innamoratissimi e pronti a vivere una vita assieme. Poi un giorno Eleanor tenta di suicidarsi, viene salvata all'ultimo momento e, una volta tornata alla routine di tutti i giorni, decide di sparire dalla vita di Conor....

The Disappearance of Eleanor Rigby: recensione del film
Eleanor torna a casa e ritrova tutta la sua famiglia: la madre (Isabelle Huppert), di origini francesi, un po' antipatica e con la quale ha un rapporto difficile, il padre (William Hurt), la sorella (Jess Weixler) con il figlioletto. Ricomincia anche a frequentare l'università. Intanto Conor gestisce un bar, ma gli affari non stanno andando bene. Da quando Eleanor è sparita dalla sua vita ha voluto in qualche modo rispettare la sua scelta e non l'ha mai cercata. Ma è una situazione che lo tormenta e che vuole risolvere.

The Disappearance of Eleanor Rigby ci mette un po' a carburare. Non dev'essere stato facile assemblare una storia con un punto di vista "oggettivo" da un materiale che era nato originariamente per tutt'altro. Però pian piano il dramma inizia ad assorbire lo spettatore, che per almeno metà film viene lasciato un po' distante dalle vicende che gli passano davanti agli occhi.

Poi tutta l'ultima parte ripaga tremendamente dal punto di vista emotivo, e tutti i nodi (sentimentali e non) vengono al pettine. Se questo è possibile è forse grazie comunque a tutto quello che è stato fatto prima, e al tipo di approccio che il regista ha usato nel tratteggiare i due personaggi. Sono molto utili anche le relazioni che i due hanno con altri due personaggi secondari: Eleanor con la sua professoressa (Viola Davis), e Conor con il collega del lavoro (Bill Hader).

Poi ovviamente ci sono loro, James McAvoy e Jessica Chastain, che offrono due interpretazioni sentite e maiuscole. Ovviamente però l'attenzione è decisamente spostata verso l'attrice, che se mai ce ne fosse il bisogno si conferma tra le cose più belle successe al cinema americano degli ultimi anni. La sua Eleanor Rigby, coi suoi problemi, le sue ferite e il suo passato stratificato, commuove fino alle lacrime. E si ha l'impressione che questo Them, comunque, sia molto più spostato verso Her. Curioso, per un progetto in cui la protagonista doveva essere quasi scomparsa pure dal grande schermo...

Voto di Gabriele: 8
Voto di Antonio: 7.5

The Disappearance of Eleanor Rigby (The Disappearance of Eleanor Rigby: Them, USA 2014, drammatico 119') di Ned Benson; con James McAvoy, Jessica Chastain, Bill Hader, Viola Davis, William Hurt, Ciarán Hinds, Archie Panjabi, Isabelle Huppert, Jess Weixler, Nina Arianda, Li Jun Li, Nikki M. James, Marta Milans, Rafael Feldman, Jimmy Palumbo. Prossimamente in sala grazie a Koch Media.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: