Box Office Usa – Colpa delle stelle boom con 48 milioni – stracciato Edge of Tomorrow

Box Office Usa 6/8 giugno – I kolossal Maleficent ed Edge of Tomorrow massacrati da un drammone romantico costato appena 12 milioni di dollari

Tratto da un romanzo di John Green, costato appena 12 milioni di dollari, interpretato dalla lanciatissima Shailene Woodley (Divergent) e diretto da Josh Boone, il drammone romantico Colpa delle stelle ha letteralmente frantumato il box office americano. Addirittura 48.2 i milioni di dollari incassati nel giro di 72 ore, con il 55% di questi rastrellati nella giornata di venerdì, una mostruosa media per sala di 15,191 dollari e un muro dei 100 milioni che potrebbe incredibilmente cadere da qui a fine corsa. Si brinda in casa Fox dinanzi all’inatteso successo, così come festeggia la Woodley, autentica Regina del 2014. Detronizzata dopo solo 7 giorni di dominio Angelina Jolie, ora seconda con Maleficent. Altri 33.5 milioni di dollari in cassa per la pellicola Disney, che ha così toccato quota 127 (335 in tutto il mondo). Il traguardo minimo, in questo caso, è il muro dei 200 milioni casalinghi, da abbattere il prima possibile.

Solo terzo all’esordio, anche se acclamato dai critici d’America, Edge of Tomorrow. 29 milioni di dollari in tasca per lo splendido sci-fi con Tom Cruise mattatore, costato alla Warner qualcosa come 180 milioni di dollari. Tanti, tanti soldi che la major dovrà ora provare a recuperare grazie ai mercati esteri. Non sarà affatto facile ma neanche impossibile (per ora siamo a quota 140 milioni worldwide). Per Cruise, un anno fa debuttante con Oblivion e i suoi 37,054,485 dollari, un ritorno non troppo esaltante.

Sono invece diventati 189 i milioni di dollari incassati da X-Men: Giorni di un Futuro Passato (611 in tutto il mondo), con Un milione di modi per morire nel West autentica delusione di giugno. Calo del 60% e solo 30 milioni di dollari in tasca per il western atipico di Seth MacFarlane, che ha ‘toppato’ la seconda prova dopo il boom di Ted. Chi brinda dinanzi ai 185 milioni di dollari incassati è Godzilla (394 worldwide), così come si festeggia in casa Universal dinanzi ai 138 milioni della commedia Cattivi vicini (224 worldwide). Chiusura di chart con i 36 milioni di Blended, i 10.4 di Chef, i 31 di Million Dollar Arm e i 197 di The Amazing Spider-Man 2. Captain America: The Winter Soldier, e qui finiamo, è invece diventato il miglior incasso del 2014 non solo dal punto di vista worldwide (709,886,000 dollari) ma anche americano, grazie agli appena raggiunti 255,886,000 dollari che hanno superato di un niente i 255,859,000 di The Lego Movie, fino ad oggi primatista di stagione.

Ennesimo fine settimana estivo da urlo il prossimo, grazie alle uscite da sequel targate 22 Jump Street e Dragon Trainer 2. Se il primo dovrà provare a far meglio dei 36,302,612 dollari del 2012, il cartoon Dreamworks dovrà battere i 43,732,319 dollari del 2010. Riusciranno entrambi nell’impresa?

I Video di Cineblog