The Amazing Spider-Man: pioggia di curiosità dal film

A breve nei cinema di mezzo mondo, The Amazing Spider-Man torna a far furore grazie ad una cascata di curiosità, da leggere in nostra compagnia…

Da noi già recensito, e in odore di esordio boom negli States, con previsioni che parlano di 120 milioni di dollari al weekend d’apertura, The Amazing Spider-Man torna a regalarci novità grazie ad una vera e propria pioggia di curiosità, che vi attendono copiose dopo il saltino.

Diretto da Marc Webb, The Amazing Spider-Man, lo ricordiamo, uscirà il 4 luglio nei cinema di mezzo mondo. Al fianco di Andrew Garfield, chiamato ad interpretare l’Uomo Ragno, troviamo Emma Stone, Rhys Ifans e Irrfan Khan, senza dimenticare Martin Sheen, Sally Field, Denis Leary, Campbell Scott, Julianne Nicholson, Annie Parisse, Chris Zylka e C. Thomas Howell.

The Amazing Spider-Man è la storia di Peter Parker, uno studente di superiori emarginato, abbandonato da bambino dai suoi genitori, lasciandolo crescere da Zio Ben e Zia May. Come molti teenager, Peter sta cercando di capire chi è e come è diventato la persona che è oggi. Peter è anche alle prese con la sua prima cotta, Gwen Stacy, e insieme lottano con amore, impegni e segreti. Quando Peter scopre una misteriosa valigetta appartenuta a suo padre, inizia una missione per capire la scomparsa dei suoi genitori – che lo guida direttamente alla Oscorp e al laboratorio del dottore Curt Connors, vecchio partner di suoi padre. In rotta di collisione con l’alter-ego di Connors, Lizard, Peter prenderà decisioni in grado di cambiare la propria vita, usando i suoi poteri per formare il suo destino da eroe.


CURIOSITA’

• Il 2012 segna il 50° anniversario di Spider-Man. Il classico personaggio dei fumetti Marvel è apparso per la prima volta nel 1962 nel numero #15 della serie antologica Amazing Fantasy (agosto 1962) che cessò le pubblicazioni con quel numero e le avventure di Spider-Man sono continuate in una nuova serie, The Amazing Spider-Man, nel 1963.
• Andrew Garfield è da sempre appassionato di Spider-Man – c’è una vecchia foto che lo ritrae a tre anni con indosso il costume di Spider-Man per Halloween.
• Emma Stone interpreta Gwen Stacy, un personaggio chiave nella saga di Spider- Man e primo amore di Peter Parker. Gwen Stacy è apparsa per la prima volta nel dicembre del 1965 (The Amazing Spider-Man #31).
• In The Amazing Spider-Man hanno lavorato oltre 1,000 persone. I set del film hanno occupato sette teatri dei Sony Studios.
• Andrew Garfield si è allenato con il personal trainer Armando Alarcon sei giorni a settimana per sei mesi per preparasi al ruolo di Spider-Man. Garfield ha lavorato anche con il coordinatore stunt Andy Armstrong e il suo team, con esercizi al trampolino e praticando basket, arti marziali, ginnastica e parkour, oltre allo skateboard.
• Andy Armstrong e il suo team hanno provato in un magazzino vicino ai Sony Pictures Studios, dove Andrew Garfield ha lavorato con i migliori istruttori in ognuna delle discipline.Nel magazzino c’erano anche parecchi elementi dell’ambiente del film, che il team ha usato per ricreare, provare e perfezionare le sequenze d’azione.

CURIOSITA’: I COSTUMI
• La costumista Kym Barrett ha collaborato con il regista Marc Webb per realizzare la sua visione di un costume di Spider-Man che avesse una silhouette più snella e atletica, meno muscolare. Barrett si è ispirata a cosa succederebbe se la tela di un ragno venisse sospinta dal vento e si avvolgesse attorno al corpo.
• La costumista Kym Barrett ha studiato i materiali leggeri e stretch usati dagli atleti delle Olimpiadi invernali e dai ciclisti, per realizzare un costume di Spider-Man che permettesse tutte le acrobazie che il personaggio compie volteggiando su Manhattan.
16
• Per il film sono stati realizzati 56 costumi di Spider-Man, 17 solo per Andrew Garfield e gli altri per gli stuntmen. Nel corso del film i costumi sono apparsi sempre più consumati, come richiedeva la storia.
• La costumista Barrett ha usato tecniche di stampa per inserire nel tessuto del costume delle ombre, che poi il 3D accentuava, dando alla persona che l’indossava profondità e peso.
• Andrew Garfield aveva bisogno di 20 minuti, assistito dal costumista Robert Moore, per indossare il costume di Spider-Man per le riprese.
• Le lenti della maschera di Spider-Man sono state prodotte su ordinazione, sono blu e con un esagono dorato stampato in cima. Sono anche anti-riflesso.
• Il dipartimento costumi aveva a disposizione 100 paia di lenti da usare con il costume di Spider-Man, con sfumature diverse per la notte e per il giorno.

CURIOSITA’: LIZARD
• Lizard, uno dei più temibili avversari di Spider-Man, è apparso per la prima volta nel 1963, in The Amazing Spider-Man #6 di Marvel.
• Per interpretare il ruolo del dr. Curt Connors, che ha perso un braccio, Rhys Ifans ha imparato a compiere dei gesti con un braccio legato dietro la schiena. E’ diventato piuttosto bravo a mettersi la cravatta e a preparare il caffè con un braccio solo.
• Gwen Stacy è stagista nella OsCorp del dr. Connors, così Emma Stone si è preparata visitando dei laboratori con Rhys Ifans. I due attori hanno osservato le ricerche sulla rigenerazione dell’axolotl . L’axolotl, è una specie di salamandra, famosa per la capacità di rigenerare gli arti e anche parti di cervello.

CURIOSITA’: OSCORP
• Il set del laboratorio di OsCorp, uno dei più grandi costruiti per il film, ha richiesto tre mesi di lavoro. Costruito nel Teatro 30 della Sony a Culver City, CA, occupa oltre 4000 metri quadrati.
• Il soffitto del corridoio del laboratorio di OsCorp è stato ricoperto di materiale insonorizzante da un gruppo di tre uomini che hanno lavorato tre settimane.
• Gli scheletri di rettili e gli altri accessori macabri che si vedono negli uffici della OsCorp di Connors provengono da due negozi di Los Angeles che si chiamano giustamente Necromance e Dapper Cadaver.
17
• I ‘topi’ che si vedono nel laboratorio di OsCorp Lab sono in realtà giocattoli per gatti. Sono circa 200 e i membri della troupe hanno dovuto togliere loro le orecchie, che erano di un improbabile rosa fluorescente!

CURIOSITA’: ALTRI AMBIENTI
• Nello studio del padre di Peter Parker, che si vede nelle scene in flashback, la passione del dr. Parker per il jazz è rappresentata da una collezione di CD e da una foto di Duke Ellington, appesa alla parete. La stessa foto di Ellington si può vedere nella stanza di Peter qualche anno dopo, simbolo del suo ricordo del padre.
• Molti dei disegni infantili che appaiono nel film sono opera di Jaden Tell, il figlio di sette anni di due arredatori del film.
• Gli interni della Midtown Science High School sono stati costruiti nel Teatro 15 dei Sony Studios. Il Teatro ospita quattro classi, cinque corridoi, un bagno, l’ufficio del preside e la segreteria.L’aula di chimica è stata costruita con materiale che si poteva rompere facilmente perché doveva ospitare parecchie scene di lotta. Solo per quest’aula sono stati acquistati oltre 400 pezzi, tra beute, bombole e beker.
• La biblioteca del liceo, dove si svolge uno scontro durissimo, ha richiesto un teatro separato e oltre 90 metri di libri, ottenuti riempiendo copertine vere con materiale riciclabile.
• Alla parete dell’ufficio del capitano Stacy al Distretto di polizia è appeso un attestato di merito della Leary Firefighters Foundation. Questa organizzazione esiste veramente ed è stata fondata nel 2000 dall’attore Denis Leary dopo un tragico incendio in cui sono morti sei vigili del fuoco, tra cui un cugino e un amico d’infanzia di Leary.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film in 3d

Tutto su Film in 3d →