• Film

Miles Ahead: primo trailer del biopic su Miles Davis con Don Cheadle

Miles Ahead: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film biografico con Don Cheadle nei cinema americani dal 1° aprile 2016.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

La vita del leggendario musicista Miles Davis sarà raccontata sul grande schermo nel film biografico Miles Ahead, che ha debuttato nel 2015 al New York Film Festival e la cui uscita nei cinema americani è fissata al prossimo 1° aprile. Oggi possiamo mostrarvi un primo trailer di questo dramma biografico con protagonista Don Cheadle nei panni della leggendaria icona musicale con l’attore che ha colto l’occasione anche per fare il suo debutto alla regia.

10 anni fa, quando Miles Davis è stato inserito nella “Rock and Roll Hall of Fame”, il nipote del musicista Vince Wilburn ha detto ai giornalisti che pensava che Don Cheadle sarebbe stato l’attore perfetto per interpretare suo zio. Cheadle in un primo momento ha ammesso di essere interessato al ruolo, ma non alla regia di un eventuale biopic. L’attore ha recentemente parlato con Entertainment Weekly della sua scelta di debuttare alla regia.

Quando me lo hanno proposto era una cosa che riguardava solo la recitazione per me. Quando ho incontrato la famiglia Miles ho detto loro che volevo fare qualcosa che non si era mai vista prima, che chiunque avesse diretto doveva essere il più creativo e diverso possibile… dopo quell’incontro mi è venuto in mente che sarebbe stato difficile per chiunque altro vedere il film allo stesso modo in cui lo vedevo io e quindi se stavo per farlo, probabilmente lo avrei anche diretto. E mentre stavo per chiamare e metterli al corrente sono stati così gentili di chiamarmi per dirmi la stessa cosa.

Miles Ahead non è un biopic convenzionale e si concentra su un particolare periodo della vita Miles, nel 1979, verso la fine di un periodo di cinque anni in cui l’artista non si era esibito ne aveva registrato nuova musica. La storia è incentrata sul musicista e la sua collaborazione con un giornalista della rivista Rolling Stone, interpretato da Ewan McGregor, per recuperare un nastro su cui era incisa una pregevole sessione di registrazione. Questa storia si interseca anche con la relazione romantica instaurata dal musicista con la ballerina Frances Taylor (Emayatzy E. Corinealdi) e mostra l’impatto che questa relazione ha avuto sulla sua musica.

A Cheadle è stato chiesto il motivo per cui ha scelto di raccontare questa parte della vita dell’artista.

Solo per il fatto che lui non stesse suonando, per il fatto di non aver suonato per cinque anni fino a quel momento, in un certo senso era l’ora di capire per lui cosa fare ed era anche un periodo in cui non sapeva bene in che direzione stesse andando. Quando durante le ricerche siamo arrivati al periodo in cui Miles non ha suonato per cinque anni ci siamo detti: “Cosa?” (Ride) Questa è stata la parte che per me era la più interessante da un punto di vista umano. Musicalmente e quello che ha fatto con la sua forma d’arte è stato sorprendente per me tutto il tempo, ma a me interessava raccontarlo come essere umano. Un artista è una persona creativa, ma cosa succede quando smette per cinque anni? E’ per questo che abbiamo scelto quel momento come una sorta di punto di partenza.

Il cast di supporto del film è completato da Keith Stanfield, Michael Stuhlbarg, Austin Lione, Chris Hahn, Morgan Wolk, Jeffrey Grover e Christina Browder. Don Cheadle dirige da una sceneggiatura che ha scritto con Steven Baigelman.

 

Fonte: EW

 

Miles Ahead – Don Cheadle è Miles Davis: prima foto ufficiale

Articolo pubblicato l’8 luglio 2014

Il film di una vita, quello che potrebbe definitivamente lanciare in orbita la carriera di Don Cheadle. 10 anni fa candidato agli Oscar grazie ad Hotel Rwanda, il divo potrebbe infatti presto bissare quella felice esperienza grazie a Miles Ahead, attesissimo biopic dedicato a Miles Davis, autentica leggenda del jazz mondiale.

Cheadle ha passato anni ed anni a lavorare su questo progetto, a lungo cullato e più volte rimbalzato, fino al via alle riprese che è finalmente arrivato ad un passo dal divenire realtà, concedendoci quest’oggi la prima immagine ufficiale che vede l’attore nei panni di Davis. Non solo protagonista ma anche regista, Don avrà al suo fianco Ewan McGregor, Michael Stuhlbarg, Emayatzy Corinealdi, Lakeith Lee Stanfield e Morgan Wolk

La pellicola, che segnerà il debutto alla regia di Cheadle, si concentrerà su un breve periodo della vita di Miles, definito ‘periodo del silenzio’, ovvero quando Davis riemerse dopo 5 anni di esilio artistico. Intervistato da EW, Cheadle ha sottolineato come questo suo film non sarà un biopic ‘tradizionale’. Primo ciak tra pochi giorni a Cincinnati, per un progetto ancora alla disperata ricerca di altri finanziamenti, quasi tutti sganciati dallo stesso Don di tasca propria. Daniel Wagner produrrà il film insieme a Robert Ogden Barnum, Cheadle e a Lenore Zerman con la loro Crescendo Productions. A sceneggiare il tutto il solito Cheadle al fianco di Steven Baigelman.

Casanova, bisessuale e misogino, timido, arrogante e violento, spirituale, sentimentale e materialista, elegantissimo e triviale, avido e generoso, sublime e infame, genio musicale e sfruttatore del talento altrui, innovatore e conservatore, blues e free, acustico ed elettronico, protagonista di tutti i capitoli della modernità, sempre dieci passi avanti a tutti gli altri – musicisti, pubblico, critica – che trascinava e turbava con le proprie illuminazioni, e che spesso cercava di schiacciare sotto il peso del suo delirio e delle sue contraddizioni. Tutto questo era il geniale Miles Davis, morto nel 1991 ed ora pronto a tornare in vita. Al buio di una sala.

don-davis

Fonte: Comingsoon.net e IBS

I Video di Cineblog