The Aviator vola alto, perché?

Secondo i botteghini, The Aviator, al momento del debutto, è subito arrivato in vetta alla classifica degli incassi settimanali. E’ accaduto anche in Francia e in Italia. Diversamente è successo in Messico, dove è stato battuto da The Grudge. Secondo la critica francese questa corsa nei cinema sarebbe dipesa proprio dalle 11 nomination agli Oscar,

Secondo i botteghini, The Aviator, al momento del debutto, è subito arrivato in vetta alla classifica degli incassi settimanali. E’ accaduto anche in Francia e in Italia. Diversamente è successo in Messico, dove è stato battuto da The Grudge.
Secondo la critica francese questa corsa nei cinema sarebbe dipesa proprio dalle 11 nomination agli Oscar, che avrebbero spinto in sala anche il pubblico non direttamente interessato alle vicende biografiche di Howard Hughes.
In parte si può concordare con questa opinione, però non si può dimenticare il peso rivestito da Scorsese nella storia del cinema. Quanto detto dai francesi sarebbe sicuramente più forte se si trattasse di un regista minore o meno vicino al pubblico.
Io ritengo che The Aviator sia prima di tutto un film di Scorsese, anche se per alcuni non si tratta di un film di regia (ma – secondo me – Scorsese si sente. Sembra persino citarsi: quel DiCaprio che si lava le mani tagliandosi ricorda tantissimo The big shave).

I Video di Cineblog