Tom Hanks rivive la propria intera filmografia in 8 minuti - il video

Tom Hanks meglio di Arturo Brachetti

5 volte nominato agli Oscar, 7 ai Golden Globe (4 vinti), 4 ai BAFTA, 6 agli Screen Actors Guild Awards (2 vinti) e 8 agli Emmy (5 vinti), con due statuette consecutive vinte nel 1994 e nel 1995, Tom Hanks non è solo una delle maggiori potenze di Hollywood, tanto come attore quanto produttore, ma anche, se non soprattutto, un personaggio 'straordinario'. Perché autoironico e lontano dagli scandali, in prima linea sui temi più delicati e pronto a rilanciarsi in questo 2015 con il ritorno in sala al fianco di Steven Spielberg.

Ebbene nella notte di lunedì il divo ha affiancato James Corden in televisione per dar vita ad uno sketch che ha presto fatto il giro del mondo. Perché Hanks ha reinterpretato (quasi) tutti i personaggi portati in sala negli ultimi 35 anni in appena 8 minuti. Cambi d'abito rapidissimi, sfondi ad hoc, tante risate e una trovata al limite del geniale che ha ovviamente raccolto consensi unanimi.

Screen-Shot-2015-03-24-at-10.26.02-AM

Da Big a Cloud Atlas passando per Salvate il Soldato Ryan, Insonnia d'Amore e Joe contro il vulcano. Praticamente l'intera storia cinematografica di Hanks in 480 secondi. Neanche a dirlo, imperdibile.

Filmografia:

He Knows You're Alone, regia di Armand Mastroianni (1980)
Splash - Una sirena a Manhattan (Splash), regia di Ron Howard (1984)
Bachelor Party - Addio al celibato (Bachelor Party), regia di Neal Israel (1984)
L'uomo con la scarpa rossa (The Man with One Red Shoe), regia di Stan Dragoti (1985)
Un ponte di guai (Volunteers), regia di Nicholas Meyer (1985)
Casa, dolce casa? (The Money Pit), regia di Richard Benjamin (1986)
Niente in comune (Nothing in Common), regia di Garry Marshall (1986)
Dirsi addio (Every Time We Say Goodbye), regia di Moshé Mizrahi (1986)
La retata (Dragnet), regia di Tom Mankiewicz (1987)
Big, regia di Penny Marshall (1988)
L'ultima battuta (Punchline), regia di David Seltzer (1988)
L'erba del vicino (The 'burbs), regia di Joe Dante (1989)
Turner e il casinaro (Turner & Hooch), regia di Roger Spottiswoode (1989)
Joe contro il vulcano (Joe Versus the Volcano), regia di John Patrick Shanley (1990)
Il falò delle vanità (The Bonfire of the Vanities), regia di Brian De Palma (1990)
Il grande volo (Radio Flyer), regia di Richard Donner (1992) - cameo non accreditato
Ragazze vincenti (A League of Their Own), regia di Penny Marshall (1992)
Insonnia d'amore (Sleepless in Seattle), regia di Nora Ephron (1993)
Philadelphia, regia di Jonathan Demme (1993)
Forrest Gump, regia di Robert Zemeckis (1994)
Lo schermo velato (The Celluloid Closet), regia di Rob Epstein (1995)
Apollo 13, regia di Ron Howard (1995)
Music Graffiti (That Thing You Do!), regia di Tom Hanks (1996)
Salvate il soldato Ryan (Saving Private Ryan), regia di Steven Spielberg (1998)
C'è posta per te (You've Got Mail), regia di Nora Ephron (1998)
Il miglio verde (The Green Mile), regia di Frank Darabont (1999)
Cast Away, regia di Robert Zemeckis (2000)
Era mio padre (Road to Perdition), regia di Sam Mendes (2002)
Prova a prendermi (Catch Me If You Can), regia di Steven Spielberg (2002)
The Terminal, regia di Steven Spielberg (2004)
Ladykillers (The Ladykillers), regia di Ethan Coen (2004)
Se ti investo mi sposi? (Elvis Has Left the Building), regia di Joel Zwick (2004) - cameo
Il codice da Vinci (The Da Vinci Code), regia di Ron Howard (2006)
La guerra di Charlie Wilson (Charlie Wilson's War), regia di Mike Nichols (2007)
The Great Buck Howard, regia di Sean McGinly (2008)
Angeli e demoni (Angels & Demons), regia di Ron Howard (2009)
L'amore all'improvviso - Larry Crowne (Larry Crowne), regia di Tom Hanks (2011)
Molto forte, incredibilmente vicino (Extremely Loud and Incredibly Close), regia di Stephen Daldry (2011)
Cloud Atlas, regia di Andy, Lana Wachowski e Tom Tykwer (2012)
Captain Phillips - Attacco in mare aperto (Captain Phillips), regia di Paul Greengrass (2013)
Saving Mr. Banks, regia di John Lee Hancock (2013)

  • shares
  • Mail