La Torre Nera: anche la Warner Bros. dice stop al progetto di Ron Howard

7 libri da condensare in 3 film e 2 serie tv: un progetto ambizioso per Ron Howard, e molto costoso. E infatti prima la Universal e ora la Warner lo bloccano…

Pare che su La Torre Nera ci sia una vera e propria maledizione. Ron Howard aveva in mente un modo particolare per portare sul grande schermo – e non solo! – la saga cartacea di Stephen King: ovvero tre film per il cinema, più due serie tv per il piccolo schermo a fare da trait d’union fra i lungometraggi, da produrre parzialmente con la sua Imagine Entertainment.

Un progetto molto ambizioso, ma soprattutto molto costoso. Forse un po’ troppo. Infatti è stato stoppato dalla Universal per problemi produttivi, prima di passare in mano alla Warner Bros.. Ma anche questa major non ha approvato il progetto, dopo aver letto l’ultima bozza della sceneggiatura firmata da Akiva Goldsman, già collaboratore per Howard in quattro occasioni.

Pochi giorni fa vi avevamo annunciato che, in occasione della “resurrezione” del progetto da parte della Warner, Russell Crowe si era detto interessato ad interpretare il protagonista Roland Deschain, ruolo offerto precedentemente a Javier Bardem. Che fine farà però ora La Torre Nera? Howard e i suoi soci potrebbero provare con un altro studio: ma dopo due “no” il progetto sembra avere vita assai difficile. E alcuni voci, secondo quel che riporta Variety, dicono che la Warner era la sua ultima possibilità…